Il dottor Douglas Adams dell’Università del pianeta Magrathea – noto per il suo famoso saggio Guida Galattica per gli autostoppisti, un best-sellers non solo nel nostro Universo, ma anche in quelli paralleli – deve la sua fama per l’aver individuato le uniche tre specie viventi del pianeta Terra dotate di un’intelligenza superiore: i topi, i delfini e gli uomini. Per la verità, su quest’ultima specie ci sono diverse controversie a proposito della superiorità dell’intelligenza, ma la maggior parte degli studiosi alieni conviene sull’esattezza dell’ipotesi del dottor Adams.

Sui topi e sui delfini nessun dubbio. Anzi, i primi sono esseri pandimensionali, mentre i secondi hanno lasciato la Terra da tempo (furbi loro), non prima però di aver ringraziato per tutto il pesce ricevuto. Pare che la frase esatta, e udita da alcuni pescatori, fosse: “Addio e grazie per tutto il pesce”.

Ebbene, fra poco a queste tre categorie se ne potrebbe aggiungere un’altra: le AI, ovvero Intelligenze Artificiali.

Ad affermarlo è un altro dottore, un certo Gordon Moore del pianeta Terra, co-fondatore di una società chiamata Intel, che ha inventato una famosa legge che porta il suo nome. La Legge di Moore recita testualmente: “Le prestazioni dei processori, e il numero di transistor ad esso relativo, raddoppiano ogni 18 mesi”.

Questa legge fu enunciata per la prima volta nel 1965 e contiene sia una certa dose di pseudo-scientificità sia una certa dose di pubblicità: un suo corollario, infatti, recita “comprate un computer ogni sei mesi, altrimenti siete fuori dal progresso e io non guadagno quanto vorrei guadagnare in quanto produttore dei microprocessori dei vostri personal computer”. Ma se la diamo per buona, allora ha validità anche una singolare teoria – denominata Singolarità tecnologica (Technological Singularity) - che presa singolarmente mette davvero i brividi. Anche in questo caso è stata formulata da un dottore, in matematica, conosciuto anche nel mondo della fantascienza: Vernon Vinge.

In sintesi, Vinge sostiene che: “Entro trenta anni, avremo i mezzi tecnologici per creare una intelligenza superumana. Poco dopo, l'era degli esseri umani finirà”.

La guida galattica per autostoppisti diventerà una serie tv

Il capolavoro di Douglas Adams avrà una chance dopo il l'ultimo tentativo al cinema del 2005. Ora si passa a...

Leo Lorusso, 29/07/2019

Guida galattica per gli autostoppisti: in volume il ciclo completo

Torna in libreria la serie culto di Douglas Adams, che ha appassionato e continua ad appassionare milioni di lettori.

Pino Cottogni, 26/11/2012

Il Dottore perduto di Douglas Adams

In arrivo un romanzo basato sull'episodio mai completato della celebre serie BBC, scritto dall'autore della Guida...

Emanuele Manco, 5/04/2011