Lucca Comics And Games

Looper

FANTASCIENZA, Looper, USA, 2012 - regia di Rian Johnson - scritto da Rian Johnson - con Joseph Gordon Levitt, Bruce Willis, Emily Blunt, Jeff Daniels. - durata: 119 minuti - giudizio: discreto

Looper è quel tipo di film che divide il pubblico in due fasce: chi lo odia e chi scopre un gioiello nascosto.

Questo perché il film non è due cose: primo: non è il film che viene venduto nei trailer. Non potrebbe essere più lontano. Secondo: non è un film di fantascienza. Usa alcuni suoi elementi, ma di fatto ha un suo percorso particolare da seguire.

 

Nel 2044 Joseph Gordon Levitt è Joe, un Looper, ovvero un killer che tutti i giorni alla stessa ora aspetta la sua vittima, in arrivo dal 2074, per eliminarla fisicamente.

Questo perchè nel futuro non ci si libera di un corpo tanto facilmente, per cui si fa fare il lavoro sporco indietro nel tempo.

Il mondo in cui vive Joe è uno strano miscuglio tra decadenza (che ricorda quella della serie Dark Angel) e accessori high tech. Joe si muove in un quartiere malfamato, si droga, passa il tempo tra un uccisione e l'altra in un bordello.

Ma sta succedendo qualcosa: sempre a più Looper viene chiuso il contratto, ovvero: viene rispedito indietro la loro controparte adulta perché venga uccisa. Come buona uscita, lingotti d'oro.

Prima capita a un suo amico, che cerca di non uccidere il sé stesso del futuro, con risultati terribili. Poi è il suo turno, e la storia prende forma.

 

Il Joe adulto, Bruce Willis, arriva preparato e riesce a scappare. E qui il film prende una piega imprevista: la storia si riavvolge e ci fa vedere la timeline originale e poi come è cambiata.

Joe giovane deve però rispondere al suo boss Abe (Jeff Daniels), che arriva dal futuro, il quale è disposto a tutto per impedire che il Joe adulto riesca a scappare.

Ma Joe/Bruce Willis, ha una missione duplice: impedire la morte della sua donna, e soprattutto fermare un individuo misterioso, chiamato Lo sciamano, che nel futuro sta diventando un vero e proprio dittatore sanguinario.

Le strade dei due Joe sono destinate a incontrarsi in una fattoria, dove vive Sara (Emily Blunt), vero e proprio fulcro della storia.

 

Looper è un film diverso da ciò che vi aspettate: è un film di silenzi e di dialoghi, più che dei paradossi temporali, parla delle conseguenze delle proprie scelte e di una possibile, o impossibile, redenzione.

È anche un film che soffre di alcuni cliché che lo appesantiscono a livello di dialoghi e situazioni, come appesantisce il make-up utilizzato per far assomigliare Joseph Gordon Levitt a Bruce Willis, o alcuni personaggi che sembrano essere lì per un valido motivo, senza che però vengano davvero sviluppati.

 

L'aspetto che colpisce di più è il tono sporco e realistico, ispirato più al cinema inglese indipendente che alla fantascienza e il contrasto tra un mondo che sembra sull'orlo del collasso, mentre all'orizzonte si profila una città ipertecnologica.

Looper è un film che trova il suo spessore nei dialoghi e in personaggi senza speranza, che cercano di salvare sè stessi da un destino apparentemente già deciso.

Perchè più che di cambiare il futuro, qui si parla di cambiare sé stessi, le scelte fatte, il percorso intrapreso di cui si sa già il finale.

 

Se invece di un film di pura fantascienza vi aspettate un film introspettivo, allora le vostre aspettative saranno accontentate, ma se cercate un Die Hard nel futuro, rischiate di ritrovarvi spiazzati.

Certo ci sono alcune scene d'azione, ma il vero fulcro della storia è un altro: puoi davvero riavvolgere e cambiare la tua vita?

 

Autore: Leo Lorusso - Data: 25 gennaio 2013

Altre recensioni di Looper

  • Looper: recensione di Emanuele Manco su FantasyMagazine (voto: discreto)

Notizie correlate

Looper: dai il tuo voto

Voti dei lettori

24 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Vota questa recensione

Voti dei lettori

22 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 due stelle a looper, e 5 a schif-all... mah! :)

» postato da (Ciccio Pasticcio) alle 09:56 del 25-01-2013

2 Non condivido del tutto questa recensione. Certo anche io me lo immaginavo differente e sono rimasto un pò stupito del tono non convenzionale del film: d'altra parte questo mi sembra un pregio più che un difetto. Per quanto riguarda l'azione, non manca e chi si aspettasse di più può scegliere benissimo altri generi di film. Inoltre non capisco perchè non avrebbe lo status di film di fantascienza: i viaggi nel tempo e i mutanti sono temi tipici della sci-fi o sbaglio? Se è per questo anche i supereroi che vanno tanto di moda adesso non mi sembra che si possano far rientrare nella categoria, eppure ne trattate ampiamente in questo sito. In definitiva Looper non è un capolavoro ma in confronto alla produzione attuale due stelle mi sembrano pochine.

» postato da Ender70 alle 11:50 del 25-01-2013

3 Mah. Io devo ancora vederlo ma questa rece mi conferma l'eccesso di fantascienza-centrismo su cui a volte si basano le vostre valutazioni, pure ben scritte eh, ci mancherebbe. Ma stavolta vedo una recensione troppo di parte verso la sci-fi-e-basta. Cosa che non traspare quando recensite film al di categorie diverse (vedi skyfall, per dirne uno), ma che entrando nel genere più stretto allora si alza come un muro. Dare 2 stelle (che rasenta se non sfora l'insufficienza) perchè sostanzialmente il difetto maggiore constatato è "non essere fantascienza pura tanto quanto ci aspettavamo", francamente non mi sembra obbiettivo. Se ci fossero argomentazioni su altri difetti degni di nota non avrei aperto bocca. Mi baso su quello che ho letto nel testo non avendo visto il film, ripeto.

» postato da Darklight alle 12:43 del 28-01-2013

4 Looper e un film che lo si ama o lo si odia????? Si certo come no,praticamente tutti lo recensiscono bene o al peggio dicono che e un buon film,di gente che lo odia e lo detesta non mi pare ce ne sia tanta.MAH.

» postato da jena123 alle 18:00 del 28-01-2013

5 Se looper non e pura fantascienza allora non so più cos'è la Sf...:)

» postato da Matteo Gilardelli alle 14:08 del 29-01-2013

6 Personalmente trovo che Looper sia un film fallato nella sua coerenza narrativa. E questo prescinde dal fatto che possa essere più o meno "fantascientifico". Ha una sceneggiatura con buchi grossi come una casa, con momenti in cui perde il ritmo, non solo come film d'azione, ma anche come film d'introspezione. Tra i link c'è anche la mia recensione pertanto non la ripeterò, però concordo con il giudizio finale. Per me avrebbe preso 3 stelle con qualche accorgimento che ogni buon professionista della sceneggiatura dovrebbe prendere. Mi sorprende che film prodotti da una major così importante possano contenere errori simili.

» postato da Manex alle 13:33 del 30-01-2013

7 « Ha una sceneggiatura con buchi grossi come una casa, con momenti in cui perde il ritmo, non solo come film d'azione, ma anche come film d'introspezione.» Appena uscito dalla sala, e parlavo con amici di questi stessi problemi. Anche dimenticandoci della sceneggiatura estremamente fallata, il film ha comunque gravi difetti per quanto riguarda il ritmo e la presentazione/evoluzione di molti dei personaggi. E se si può (forse) sorvolare sulla coerenza narrativa - da un film con viaggi nel tempo non ci si può obiettivamente aspettare più di tanta razionalità -, sui difetti di regia francamente no. Non è un cattivo film, certo; però non capisco come possa aver raccolto, negli USA, così tante recensioni decisamente positive.

» postato da Lord of Chaos alle 01:20 del 01-02-2013

8 Visto al cinema proprio ieri. Si tratta di un buon film, che intrattiene senza essere soltanto un film d'azione - genere che non ho mai apprezzato molto - e in cui non ho avvertito nessun momento noioso. Della parte fantascientifica penso abbia fatto bene a non occuparsi più di tanto, cercando invece un proprio approccio originale per cui potrà distinguersi ed essere ricordato. Per me quindi promosso e consigliato. Non è necessariamente un film "da cinema", ma è sicuramente (anche) di fantascienza e per me un contributo interessante al genere. Mi è piaciuta la recensione del sito, e la condivido in buona parte, anche se mi ha lasciato spiazzato il giudizio di due stelle che non si concilia molto bene con la parte scritta.

» postato da HAL 9000 alle 12:00 del 02-02-2013

9 Ho pubblicato la mia recensione nella sezione "Cinema", quindi intervengo qui sul tema "fantascienza sì, fantascienza no". Ammetto che, pur dedicando la maggior parte della mia giornata alla fantascienza, non mi preoccupo particolarmente di cosa rientri nel genere e nella sua definizione. I generi letterari hanno confini talora molto labili. Ricordo il Prof al Liceo che spiegava la confusione in merito a Classicismo e Romanticismo su autori come Leopardi e Manzoni. Se non è stato possibile definire con chiarezza l'appartenenza di questi due grandi autori a un genere, figuriamoci per opere tipo Looper! Del resto anche Cloud Atlas contiene un'incredibile commistione di generi e l'ho amato proprio per questo. In Looper senz'altro l'aspetto legato alle scelte esistenziali ha un ruolo importanti, ma non mi pare che questi aspetti lo rendano estraneo alla cornice fantascientifica. Ad ogni modo, per me tutto ciò che sviluppa le tematiche dei viaggi nel tempo è fantascienza.

» postato da Luca3976 alle 17:43 del 04-02-2013

10 il film non l'ho ancora visto quindi baso la mia opinione su quanto letto nel testo dell'articolo e devo dire che siamo in piena sci-fi a dar credito all'analisi del recensore... come possa dire il contrario in base agli argomenti esposti non lo comprendo. Ricapitoliamo: viaggi nel tempo, città ipertecnologiche e gadget hightech, due timeline a raffronto (che sono un paradosso temporale per definizione.) Poi è ovvio che, come nella maggior parte della letteratura di genere ci si serve del topos per mostrare magari dinamiche psicologiche o sociologiche o visioni filosofiche etc etc. ma da quanto scritto nell'articolo, se si toglie la possibilità di viaggio nel tempo alla pellicola, la narrazione della storia diventa impossibile e quindi mi pare che, se da una storia si toglie l'elemendo fondamentale che la informa e questo elemento è eminentemente fantascientifico (come appunto è il viaggio nel tempo) beh... il racconto non può che essere definito fantascientifico :wink:

» postato da Paolocosmico alle 21:11 del 04-02-2013

11 « In Looper senz'altro l'aspetto legato alle scelte esistenziali ha un ruolo importanti, ma non mi pare che questi aspetti lo rendano estraneo alla cornice fantascientifica. Ad ogni modo, per me tutto ciò che sviluppa le tematiche dei viaggi nel tempo è fantascienza.» In senso stretto, certo. Però di fatto Looper affronta i viaggi del tempo in modo tanto approssimativo che sembra quasi che lo sceneggiatore (e il regista, i produttori, etc..) non masticasse per nulla fantascienza. E lo stesso vale per tanti altri aspetti essenziali del film, dalla telecinesi (introdotta malissimo e sviluppata peggio) agli aspetti sociologici della società del futuro (non posso uccidere nessuno perché non posso disfarmi dei corpi? ma che senso ha?). Credo fosse questo ciò che voleva dire il recensore. E' un film di fantascienza, che però usa la fantascienza solo come scusa per parlare di altro - tra l'altro questo è uno dei motivi per cui a me non è piaciuto molto: non sa bene cosa vuole essere, e si nota in tutti i cambi di ritmo e di ruolo e importanza dei personaggi.

» postato da Lord of Chaos alle 02:07 del 06-02-2013

12 @Lord of Chaos: a chi cerca qualcosa di più interessante e meno approssimativo riguardo i viaggi temporali, non posso che consigliare anch'io (come il recensore di FM) Timecrimes e Primer, due gioielli del genere che ricorrono a linee temporali parallele. C'è anche una discussione da qualche parte nella sezione cinema, che è proprio quella che me li aveva fatti conoscere e apprezzare. Detto questo, pur con i suoi difetti, a me il film è piaciuto lo stesso anche per la sua atipicità.

» postato da HAL 9000 alle 09:56 del 06-02-2013

13 Idea di partenza interessante, ma poi la storia si perde un po' per strada. E' vero che se metti Bruce Willis in un film ti aspetti che prima o poi faccia un macello dei cattivi, ma in Looper la mattanza mi è sembrata semplicemente funzionale per arrivare alla fine della storia. Siamo piuttosto lontani da un film capolavoro come Le dodici scimmie, e Looper mi pare un onesto film, ma niente di più.

» postato da (Maybe Maybe) alle 23:00 del 06-02-2013

14 «due stelle a looper, e 5 a schif-all... mah! :)» Le 5 stelle a Skyfall sono il mio giudizio. A Looper ne avrei date 3,5. Ciao, X

» postato da X alle 14:50 del 08-02-2013

15 « Le 5 stelle a Skyfall sono il mio giudizio. A Looper ne avrei date 3,5. Ciao, X» E non potevi perché non abbiamo le mezze stelle. :P S*

» postato da S* alle 19:39 del 08-02-2013

16 ««due stelle a looper, e 5 a schif-all... mah! :)» Le 5 stelle a Skyfall sono il mio giudizio. A Looper ne avrei date 3,5. Ciao, X» Credo non ci siano dubbi sul fatto che, rispetto a Looper, Skyfall è un capolavoro - e anche se considerato singolarmente, per me è uno dei film migliori dell'anno. :wink:

» postato da Lord of Chaos alle 16:28 del 11-02-2013

17 Per me é un gioiello nascosto. 2 stelle sono davvero poche, se Oblivion (che cmq a me é piaciuto) ne merita per voi 4, Looper allora ne merita 5... almeno per la novitá nell'approccio al tema dei viaggi del tempo e per la bravura di JGL.

» postato da (Lee Kelso) alle 12:03 del 16-04-2013

18 forse dormiro...ma mi pare che 2 stelle sia per la recensione, mentre per il film sono 4

» postato da (asd asd) alle 03:50 del 17-08-2013

19 La recensione mi sembra scritta bene. Corretta nel darci la giusta dose di trama tanto per farcene capire il filo rosso. Sopportabile nelle colte dissertazioni sulle ipotesi introspettive della pellicola. Condivisibile quando mette sul chi vive i potenziali fruitori. Si, mi sembra proprio scritta bene. Una di quelle che non mi fanno girare i marroni. Il film non l'ha ancora visto. Se mi capiterà l'occasione, eventualmente lo commenterò in altri 3d

» postato da Antha alle 16:38 del 24-08-2013

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.