I cross-over tra serie diverse, seppure sulla stessa rete, sono sempre impegnativi, in quanto bisogna organizzare le riprese nel mezzo di quelle delle rispettive serie, a volte facendo saltare gli attori da un set all'altro, il che anche se tutte sono girate in Canada, non rende il lavoro più facile per gli autori e il cast dell'Arrowverse.

Eppure prima abbiamo avuto Invasion! e poi Crisis on Earth-X, dove pur con i limiti della CW, l'universo di Arrow, The Flash, Supergirl e DC's Legends of Tomorrow era riuscito a dimostrare di poter creare un grande spettacolo.

Questo dicembre il cross-over, come forse saprete, si intitola Elseworlds, un nome molto familiare ai fan dei fumetti: si riferisce usualmente a tutte quelle storie slegate dal canone, anche se non è ancora chiaro a cosa si riferisca in questo caso, anche se le idee non mancano. Una cosa è certa: pur non avendo le Leggende, andremo in quel di Gotham City per incontrare Batwoman (Ruby Rose, John Wick 2), in attesa della sua serie in assolo prevista per il 2019. E con lei in tutti e tre gli episodi rivedremo Superman (Tyler Hoechlin) e farà la sua comparsa Lois Lane (Elizabeth Tulloch, Grimm).

Ma non è tutto, come ha raccontato Stephen Amell sulla sua pagina di Facebook.

Gepostet von Stephen Amell am Freitag, 12. Oktober 2018

Folle

In inglese si definisce bananas quando qualcosa è ancora più che folle (non chiedeteci perché) ed è uno dei termini usati da Amell, aggiungendo che non solo è il migliore di quelli fatti finora, ma

Lo è con un lungo margine e io pensavo che quello dell'anno scorso fosse fantastico.

L'attore racconta anche perché il produttore Greg Berlanti, al comando dell'intero Arrowverse, ci tiene ai cross-over: per far vedere ai fan i loro personaggi preferiti interagire in contesti nuovi, ma soprattutto perché ci sono cose che non puoi fare nei confini di una serie, ancora di più Arrow.

Questo perché, se si esclude Ra's Al Ghul, Arrow è una serie che rimane sempre con i piedi per terra e raramente usa nemici metaumani, cosa che Green Arrow può affrontare solo quando tutti i supereroi WB/CW si incontrano.

Ci saranno delle sorprese relative al cross-over già la settimana prossima ma per Amell le sorprese sono arrivate sul set. Prima dice di essere molto felice per David Ramsey (Diggle) e poi che ha visto qualcosa davanti a lui che credeva non avrebbe mai visto.

Arkham

Jeremy Davies, da Lost all'Arkham Asylum
Jeremy Davies, da Lost all'Arkham Asylum

La risposta più semplice è ovviamente l'entrata in scena di Batwoman, ma chissà che qualche altro personaggio di Gotham non faccia la sua comparsa. Del resto visiteremo anche l'Arkham Asylum dove farà la sua comparsa quello che secondo TVLine sarà il cattivo principale del cross-over: il dottor John Deegan, interpretato da Jeremy Davies (che era già abbastanza strano di suo in Lost), che si dimostrerà più folle dei suoi pazienti e il cui piano attira tutti gli eroi in quel di Gotham.

Anche perché alcuni in rete ipotizzano che Deegan possa essere il Dottor Destiny della Justice Society of America.

Senza dimenticare la comparsa di Nora Fries, sì, la moglie di Mr. Freeze pre-ibernazione, interpretata da Cassandra Jean Amell, nella realtà moglie di Stephen Amell. Vedremo anche il suo glaciale compagno?

Superman nero

È ormai ufficiale da tempo che rivedremo in scena Superman (Tyler HoechlinTeen Wolf) ritenuto da alcuni fan online una versione migliore di quella di Henry Cavill, nel cross-over WB/CW e con lui farà la sua comparsa anche la lungamente attesa e sempre citata Lois Lane (Elizabeth TullochGrimm). Entrambi saranno presenti in tutti e tre i giorni, perché come sapete, quest'anno DC's Legends of Tomorrow non farà parte del team-up, forse per dare più spazio alla nuova arrivata Batwoman (Ruby RoseShark – il primo squalo, o The Meg se preferite).

Ma quello che nessuno si aspettava era come si sarebbe presentato in scena, per cui ci ha pensato Stephen Amell su Twitter a sorprendere i fan.

Una delle controversie legate a Justice League era la mancanza dell'atteso costume nero di Superman, così come era apparso nei fumetti nel momento della sua resurrezione dopo la morte per mano di Doomsday.

Qui lo vediamo indossato dal Superman dell'universo CW, ma visto che il titolo del cross-over è Elseworlds online sono scoppiate le ipotesi: è una versione alternativa e cattiva, come era successo agli altri supereroi in Crisis on Earth X, dove dovevano scontrarsi con i loro alter ego negativi, o il costume tipico di Krypton per guarire dalle ferite? E se così fosse, cosa è successo a Superman?

Il poster ufficiale

Ed eccolo comparire ufficialmente online, con la frase di lancio 

Il destino verrà riscritto

Ma soprattutto, con Oliver Queen nel costume di The Flash e Barry Allen (Grant Gustin) nel suo. Lo stesso Amell su Twitter ha commentato

È tutto vero,sto indossando il costume di Flash mentre vi scrivo

I mondi non stanno per collidere ma per fondersi?

The Monitor

La risposta sicuramente la custodisce l'entità nota come The Monitor, qui con il volto di LaMonica Garrett (The Last Ship). Nato a fumetti nel 1982 ma rivelatosi nella sua vera identità nel 1985 durante l'arco narrativo Crisis on Infinite Earths, The Monitor è nato miliardi di anni fa con la creazione del multiverso e ne è diventato il custode dai poteri quasi infiniti.

Ma per un Monitor c'è ovviamente anche il suo negativo, The Anti-Monitor, e forse il tutto ha a che fare con gli esperimenti compiuti dal dotto Deegan (Jeremy DaviesLost) nell'Arkham Asylum?

Il cross-over arrivera sulla CW cambiando un po' le uscite regolari: domenica 9 dicembre partirà con The Flash, lunedi 10 seguirà Arrow per concludersi martedi 11 con Supergirl, anche se in questo caso i titoli sono solo dei riferimenti, visto che avremo tutti i supereroi tutti insieme nei tre giorni.

A presto con le prossime novità dall'Arrowverse.