Tre anni dopo la scomparsa del 2% della popolazione mondiale (circa 140 milioni di persone) coloro che sono rimasti cercano in qualche modo di superare il trauma e continuare la loro vita quotidiana, ma non è una cosa facile. Kevin (Justin Theroux, Mulholland Drive), a capo della polizia della cittadina di Mapleton, al momento dell’Evento stava facendo sesso con una donna conosciuta poco prima e da allora il suo equilibrio mentale non è affatto stabile. 

A complicare le cose vi sono le non facili relazioni familiari sia con i due figli Tommy (Chris Zylka) e Jill (Margaret Qualley), sia col padre (Scott Glenn), ex poliziotto lui stesso ora rinchiuso in un istituto psichiatrico. La moglie Laurie (Amy Brenneman, Giudice Amy), che in relazione all’Evento ha subito un profondo shock emotivo del quale Kevin non è al corrente, ha rotto con la famiglia e fa oggi parte di un’inquietante setta i cui adepti non parlano, vestono solo abiti bianchi e fumano ininterrottamente (Fumando proclamiamo la nostra fede, è il loro motto). 

A capo della setta dei Colpevoli Rimasti c’è Patti (Ann Dowd, Masters of Sex) che alla vigilia della scomparsa aveva confidato a Laurie di sentire che un qualcosa di apocalittico stesse per accadere. L’ex reverendo Matt (Christopher Eccleston, Doctor Who) ha preso malissimo il fatto che la Dipartita non l’abbia interessato, lui buon cristiano, mentre molti ‘peccatori’ sarebbero stati tra gli inclusi. La questione lo ossessiona, al punto che passa le sue giornate stampando dei volantini nei quali svela peccati e vizi degli scomparsi. (Nota di contesto: secondo le credenze di certe sette cristiane evangeliche di oltreoceano coloro che hanno abbracciato la fede in Gesù Cristo sarebbero degli eletti che verranno ‘rapiti’ e portati nell’alto dei cieli a incontrare il Signore, lasciando invece tutti i non convertiti sulla Terra ad aspettare l’Apocalisse.) 

Nora (Carrie Coon), la sorella dell’ex reverendo, non se la passa affatto meglio: tre anni prima infatti sono scomparsi sia il marito sia i due figli piccoli, e lei vive ormai tra assurde paranoie e sensi di colpa, il che però non le impedisce di sviluppare un legame col poliziotto Kevin. Tutte queste relazioni interpersonali e altre ancora si intrecciano mentre la setta dei Colpevoli Rimasti, che rinfaccia al resto della popolazione di aver dimenticato gli scomparsi, prepara un’azione forte per costringere tutti quanti a ricordare...

Damon Lindelof e la verità su Lost e The Leftovers

Una riflessione sulla visione della serialità televisiva di Damon Lindelof e delle due serie TV nelle...

Arturo Fabra, 12/12/2017

Christopher Eccleston: ecco perché ho lasciato Doctor Who

Produzione impreparata, registi pessimi, un ruolo che ancora oggi l'attore vede come un'occasione perduta. Eccovi...

Leo Lorusso, 14/09/2016

The Leftovers, Damon Lindelof non vuole ripetere Lost

Intervistato di recente da Entertainment Weekly, lo sceneggiatore ha sottolineato il ruolo di Tom Perrotta,...

Alessandro Murè, 25/06/2014