Ammettiamolo: siamo nell'era del sequel. L'originalità si è esaurita nel secolo scorso, e quello nuovo non sa far altro che ripetere, ripetere, ripetere. Il cinema, in particolare quello di fantascienza, ce lo insegna tutti i giorni: anche questa settimana si è parlato del seguito di Captain America, del remake di Robocop, dei seguiti possibili per Stargate e Independence Day, del prequel di Alien. Ma solo un ingenuo penserebbe che il fenomeno fosse appannaggio esclusivo del cinema. Viviamo, purtroppo, in un'epoca che vive di ripetizioni, di copie, di strade già battute. La motivazione? Essenzialmente, la mancanza di coraggio, di fiducia in se stessi. È molto più sicuro tornare sulle vecchie soluzioni già adottate, che si sa che porteranno un risultato magari non esaltante, ma certo prevedibile, sicuro. La politica italiana? Il ritorno di personaggi che in Italia e nel mondo ci si augurava relegati al passato? Stessa cosa. Non c'è da stupirsi. Una volta si diceva che bisogna studiare la storia per evitare di ripeterla. Altri tempi. 

Abbiamo detto, dunque: Captain America, torna dopo gli Avengers:

Arriva Stargate SG-1 su MGM, il nuovo canale di Amazon Prime Video

Il canale MGM di Amazon Prime Video propone parte della saga televisiva di Stargate, la trilogia di...

Leo Lorusso, 1/04/2021

La psicanalisi spaziale secondo Barry Malzberg

Ok, viaggiare nello spazio può essere molto pericoloso e destabilizzante, ma quando hai a disposizione un...

Giampaolo Rai, 5/10/2016

X-Men Apocalypse: 5 cose da sapere sul film, raccontate da Bryan Singer

Lo scontro finale dei mutanti Marvel sarà qualcosa di più di un'apocalisse, cambierà le vite...

Leo Lorusso, 4/01/2016