Cosa potrebbe mai accadere se l'autore e i produttori di Underworld si cimentassero con Frankenstein? Lo sapremo nel gennaio del 2014, quando I, Frankenstein uscirà finalmente nelle sale. Basato sull'omonimo graphic novel di Kevin Grevioux pubblicato da Darkstorm Studios e prodotto da Lionsgate, il film viene descritto come un action-thiller, dunque ci sarà da aspettarsi qualcosa di piuttosto lontano, se non agli antipodi, del romanzo originale di Mary Shelley, come del resto si evince dal trailer qui sotto. 

Duecento anni dopo la sua creazione, Adam, impersonato da Aaron Eckhart, si trova nel bel mezzo di un'antica guerra fra due clan rivali (Ordine dei Gargoyle vs Demoni), che determinerà le sorti dell'umanità. Per quanto ne voglia restare fuori, Adam si accorgerà ben presto di essere "ricercato" in quanto possiede (o è) la chiave per distruggere l'umanità. Lenore (Miranda Otto), la capa dei Gargoyle, più che mai determinata a difendere il genere umano, cerca di convincere Adam a unirsi alle sue fila. Se non ci riuscirà, dovrà distruggerlo per evitare che venga catturato dai demoni. 

La sceneggiatura è stata scritta da Grevioux e si vede, essendo costui autore e produttore di tutta la serie Underworld (Underwold, 2003; Underworld: Evolution, 2006; Underworld: Il risveglio, 2012 e il prequel Underworld – La ribellione dei Lycans, 2009), che viene decisamente evocata nelle atmosfere, nelle scelte estetiche, nella presenza di essere sovrannaturali e nelle scene d'azione proposte nel trailer. 

Insieme a lui Stuart Beattie, anche regista del film. Beattie vanta una certa esperienza in qualità di sceneggiatore, avendo per esempio firmato la serie dei Pirati dei Caraibi, decisamente meno come regista, visto che I, Frankenstein può essere a buon diritto considerata la sua prima esperienza dietro la macchina da presa in una grande produzione. Grande perché – per quanto non si possa paragonare ai blockbuster – il film è comunque costato all’incirca 70 milioni di dollari. 

E chissà se Lionsgate riuscirà a rivederli tutti. I costi devono essere lievitati non poco, vista la storia piuttosto travagliata del film, il quale doveva uscirà già nel febbraio 2013, ma è stato sviluppato come sceneggiatura già nel 2009, per poi entrare pre-produzione nel marzo 2011, in post-produzione nel luglio 2012. Lo slittamento è dovuto, fra gli altri fattori, alla volontà di aggiungere il 3D, poi – nel settembre del 2013 – di trasformarlo in formato IMAX. 

Ecco dunque il trailer, in attesa di capire se questo Frankenstein in salsa decisamente action farà presa sul pubblico.

I, Frankenstein, il film prende forma

Torna in auge un altro progetto finito nel dimenticatoio.

Leo Lorusso, 20/10/2011

Hilary Swank dà vita a Shrapnel

Il film tratto dal fumetto prende vita grazie a un Premio Oscar.

Leo Lorusso, 8/08/2011

Underworld 4 andrà nello spazio (e nel futuro)

La saga di Underworld questa volta si svolgerà nel futuro e nello spazio, ma Kate Beckinsale potrebbe non...

Fabrizio Sitzia, 26/02/2010