Questa season premiere ingrana subito la marcia, non c'è tempo per pensare, non c'è tempo per reagire e già ci si trova catapultati nella tela del ragno abilmente intessuta dal duo Damon Lindelof & Carlton Cuse.

Lost è una macchina collaudata che non perde un colpo, è un meccanismo micidiale e perverso che basa la sua forza sul concetto di supremazia della sceneggiatura incarnando così il trionfo del demiurgo sui protagonisti, semplici pedine di una scacchiera.

Dopo avere sviscerato per quasi tre stagioni le vite dei Losties tramite l'espediente dei flashback, irrompe prepotentemente l'uso del flashforward. Un idea geniale ma pericolosa, da gestire con estrema attenzione.

E' un po come maneggiare della nitroglicerina, il rischio di commettettere danni irreparabili è altissimo e serve un abilità non indifferente per uscirne indenni.

La ABC sogna il reboot di Lost

Se ne parla da anni, ma ora la nuova CEO del canale lo ammette apertamente: vuole rifare il maggior successo della...

Leo Lorusso, 8/02/2019

Lost: una scena tagliata svela il segreto

Beh, insomma, più o meno.

Leo Lorusso, 25/07/2011

Emmy 2010: ecco tutte le fanta-candidature

Con tredici candidature Lost è la serie fantastica più in vista alla 62ma edizione dei premi Emmy. Bene...

Roberto Taddeucci, 12/07/2010