Lucca Comics And Games
di S*

Terra Nova

Molti "omaggi" e poco di originale nella nuova serie prodotta da Steven Spielberg. Alla fine si riduce tutto al solito drammone familiare.
PILOTI, stagione 1, episodio 1, Terra Nova, tit. it.: Terra Nova, USA, 2011 - regia di Alex Graves - scritto da Allan Loeb, Craig Silverstein, Kelly Marcel - con Jason O'Mara, Stephen Lang, Shelley Con, Landon Liboiron, Allison Miller - giudizio: discreto

Un collage di omaggi — o scopiazzature a seconda dei gusti — al centro dei quali c’è la solita noiosissima storia familiare. Potremmo sintetizzare così il nostro giudizio su Terra Nova, la nuova serie creata da Craig Silverstein e Kelly Marcel e prodotta da Steven Spielberg che ha esordito con un doppio episodio pilota nei giorni scorsi sul canale americano Fox e che a breve andrà in onda anche in Italia sul canale omonimo di Sky.

Per correttezza nonostante il giudizio tranciante va riconosciuto alla serie un buon ritmo, per cui la visione è comunque piacevole. Molto probabilmente uno spettatore meno esperto non riconoscerà molti “riferimenti” e l’effetto collage sarà meno accentuato.

 

La parte iniziale dell’episodio è ambientata tra un paio di secoli su una terra desertificata. La descrizione è quella di un mondo al collasso, in cui non si può girare all’aperto senza filtro per respirare a causa della polvere. La popolazione è eccessiva e per legge non si possono avere più di due figli, e proprio questo è il crimine di cui sono colpevoli i protagonisti Jim Shannon (Jason O’Mara, Life on Mars) e la moglie Elizabeth (Shelly Conn): hanno una terza figlia, che tengono accuratamente nascosta. La situazione precipita e Jim finisce in galera per qualche anno, finché alla moglie non si presenta l’opportunità di emigrare a Terra Nova, un insediamento nel Cretaceo. La moglie fa fuggire il marito dal carcere con un espediente che sarebbe stato adeguato per una storia della Banda Bassotti (in sostanza la classica lima nella torta) e in qualche modo si ritrovano tutti dall’altra parte del tunnel temporale, 85 milioni di anni nel passato.

 

Qui finalmente vengono poste le basi narrative della serie. Conquista della frontiera? Misteri? Avventura? Non esattamente. Abbiamo invece una moglie scocciata perché il marito è riuscito a ridiventare un poliziotto anche in questo universo, un figlio che odia il padre perché s’era fatto mettere in galera, una figlia grande disadattata perché è troppo intelligente e una figlia piccola che si mette nei guai. Insomma, quello che potremmo definire “il tocco di Steven Spielberg”.

L’obiettivo principale degli sceneggiatori sembra essere quello lavorare su questi temi, mentre per quanto riguarda ambientazione e il corredo narrativo lo sforzo è stato ridotto al minimo, pescando a piene mani da panieri altrui.

 

Se le ambientazioni iniziali e soprattutto la scena in cui Jim porta a casa tra lo stupore della famiglia una vera arancia potevano farci sorridere accettandolo come omaggio al film degli anni settanta 2022 I sopravvissuti (Soylent Green), una volta piombati nel passato le somiglianze cominciano a risultare più fastidiose.

 

Innanzitutto, l’impianto generale della storia appare essere sostanzialmente identico a quello della serie britannica Outcasts. In quel caso era un pianeta, in questo caso il passato, ma la differenza è solo tecnica. Come in Outcasts abbiamo un insediamento su un pianeta vergine, popolato gradualmente da diversi scaglioni di immigrati (là erano astronavi, qui li chiamano “pellegrinaggi”, senza spiegare come mai la porta verso il passato venga aperta solo una volta all’anno). Come in Outcasts, scopriamo esserci un gruppo di rinnegati che mette in pericolo la neonata città di Terra Nova, e come in Outcasts scopriamo esserci tracce di vita intelligente che non dovrebbero esserci. Ci aggiungiamo che casualmente il protagonista in entrambi i casi è un poliziotto che nella vita precedente ha avuto guai con la giustizia?

Ci sono differenze, certo. In Outcasts i coloni vivevano in baracche di metallo prefabbricate, adattandosi a una vita di frontiera. In Terra Nova appena arrivata la famiglia Shannon riceve in dotazione una splendida villetta con giardino, tre camere, tutti i comfort elettrici ed elettronici, pavimenti di marmo e decorazioni alle pareti. Difficile immaginare come in una situazione del genere sia stato possibile investire tanti soldi per ogni singola famiglia di coloni (che non si sa quanti siano ma a giudicare dall’enorme colonna di persone che entra nel gate insieme agli Shannon sono tanti).

La differenza più rilevante però è la figura del capo dell’insediamento ed è spietato il confronto tra la figura controversa interpretata da Liam Cunningham in Outcasts e il “capo” tutto d’un pezzo, Nathaniel Taylor (il nome è un omaggio al Pianeta delle scimmie?), duro ma capace di riconoscere al volo le potenzialità dei suoi sottoposti, interpretato da quello Stephen Lang già visto nella parte del cattivissimo monodimensionale di Avatar.

 

La parte visiva è ovviamente in gran parte Jurassic Park con ampi riferimenti proprio ad Avatar. Abbiamo i soliti dinosauri carnivori grossi che inseguono le automobili (importa a qualcuno che siano carnotauri invece che carnosauri?), abbiamo i soliti dinosauri carnivori piccoli ma pericolosi e astuti (importa a qualcuno che siano acceraptor e non velociraptor?) e abbiamo anche i soliti dinosauri-mucca grandi grossi e bonaccioni (stavolta non banali brontosauri ma brachiosauri).

 

La serie è comunque stata messa in mano a gente che sa lavorare. Le riprese sono spettacolari, gli effetti speciali eccellenti, il ritmo è abbastanza sostenuto.

Gli attori almeno in questo primo episodio non hanno saputo mostrare gran che, forse con l'eccezione di Allison Miller (che qualcuno ricorderà nella bella e sfortunata serie Kings).

Quello che abbiamo visto però era il pilot, e ci chiediamo come possa proseguire la serie. Il nostro timore è che si sprecherà un sacco di tempo seguendo i problemi interpersonali della famiglia Shannon, che a ogni puntata a rotazione uno dei figli si metterà nei guai e sarà necessario salvarlo, che le scene madri saranno gli abbracci tra padre e figlio o le loro litigate, e via di seguito. Le altre linee narrative messe in campo per il momento appaiono molto deboli: sono sostanzialmente due, il conflitto con i sixers e il mistero del figlio scomparso di Taylor. Ma è possibile che i prossimi episodi introducano qualcosa di nuovo.

Il primo episodio in USA ha avuto ascolti non del tutto soddisfacenti, e va ricordato che tra i produttori c’è Brannon Braga, al quale ultimamente riesce difficile arrivare anche solo alla fine della prima stagione.

Le risorse per fare una buona serie le hanno, vedremo se riusciranno a trovare anche le idee. Per ora non ne abbiamo viste.

 

Autore: S* - Data: 28 settembre 2011

Recensioni di altri film di Alex Graves

Recensioni di altri episodi di Alex Graves

Terra Nova: dai il tuo voto

Voti dei lettori

34 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Vota questa recensione

Voti dei lettori

23 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Mi viene da vomitare

» postato da (Simone Caverni) alle 10:42 del 28-09-2011

2 Ovviamente è una SF dedicata a tutti....di conseguenza guarderò il pilot ma da quello che ho capito leggendo la recensione, non andrò oltre.

» postato da Giorgio_ alle 11:25 del 28-09-2011

3 A naso c'è anche un bel saccheggio da La Terra Dai Molti colori di Julian May, la trilogia del pleistocene pubblicata dalla Nord. Rinnegati in fuga nel passato, tunnel a senso unico, e a sorpresa alieni naufragati sulla terra con poteri metapsichici artificiali.

» postato da (glenda b) alle 11:50 del 28-09-2011

4 «A naso c'è anche un bel saccheggio da La Terra Dai Molti colori di Julian May, la trilogia del pleistocene pubblicata dalla Nord. Rinnegati in fuga nel passato, tunnel a senso unico, e a sorpresa alieni naufragati sulla terra con poteri metapsichici artificiali. » Almeno la May, potendo scegliere, ha evitato un periodo in cui si rischiasse ogni momento di essere mangiati da un lucertolone. La giustificazione è facile, basta un po' di tecnobubble e dire che quella era l'unica destinazione possibile, ma ancora la stiamo aspettando. S*

» postato da S* alle 11:52 del 28-09-2011

5 La tragedia, in tutto questo, è che Outcasts non è stata rinnovata, mentre per Terra Nova hanno speso quasi 70 milioni di dollari.

» postato da Lord of Chaos alle 12:03 del 28-09-2011

6 Concordo con l'articolo. Da un certo punto di vista è uno spreco vedere ottimi tecnici "usati" per un prodotto al momento senza coraggio dal punto di vista narrativo. Palomino.

» postato da Palomino alle 21:32 del 28-09-2011

7 Se c'è Braga, possiamo essere ragionevolmente sicuri che andrà a rotoli...

» postato da Shaihulud alle 11:25 del 29-09-2011

8 Pure questa serie è andata...sono in depressione

» postato da Mark Silver alle 11:48 del 29-09-2011

9 ebbravo S* "la famiglia Shannon riceve in dotazione una splendida villetta con giardino, tre camere, tutti i comfort elettrici ed elettronici, pavimenti di marmo e decorazioni alle pareti" mi ha fatto pisciare addosso dal ridere :D tristezza pero' che hai confermato le mie piu sordide paure riguardo la serie :(

» postato da Giobatta65 alle 14:34 del 29-09-2011

10 Articolo ipercritico, ci si enfatizzano gli aspetti negativi, si fa un confronto con Outcasts, che mi è piaciuto molto, ma se si guarda la questione in termini di copiature, questo era ben più copiato da Progetto Eden (Earth 2) di quanto Terra Nova sia copiato da Outcast. Le citazioni (disaster movie di Roland Emmerich, Blade Runner, Avatar) almeno sono ben fatte, i rischi di derive drammedy ci sono (nel qual caso si eviterà semplicemente di guardarla), ma prima di giudicare un'intera serie bisognerebbe almeno aspettare. Tutta questa attenzione alla famiglia Shannon, mi pare forzata, il fatto di parlare di essere nel passato è fuorviante, viene detto chiaramente non è il nostro passato. Lo stesso capo non pare proprio tutto di un pezzo, sicuramente un grande comunicatore, ma a guidare una spedizione del genere chi ci si può aspettare (avendo a disposizione qualche miliardo di candidati) ? Io ho visto la presentazione di una classica serie di colonizzazione, molto simile ad Outcast e Progetto Eden, con ambientazione differente, ma stesse dinamiche. Criticabile sicuramente, ma focalizzarsi sulle critiche è farsi del male, Terra Nova è (potenzialmente) un buon telefilm non originale, che con questo pilota ha raccontato molto, in modo bilanciato, con qualche semplificazione dovuta ai tempi. Poi diciamolo se uno cerca un capolavoro, allora non guardi la televisione ;-)

» postato da Nirgal alle 16:26 del 29-09-2011

11 «Progetto Eden (Earth 2) di quanto Terra Nova sia copiato da Outcast.» A me sinceramente non sembra affatto. I temi di Earth 2 erano: rapporto con specie intelligenti indigene; cospirazione governativa; viaggio nel pianeta alieno. Qui non ci sono. «prima di giudicare un'intera serie bisognerebbe almeno aspettare» Questa è la recensione del pilot. Quello l'ho visto e lo posso giudicare, no? «viene detto chiaramente non è il nostro passato» No, qui sbagli. Viene detto che è stata generata una linea temporale diversa. Affermazione che peraltro viene messa in dubbio alla fine. «Lo stesso capo non pare proprio tutto di un pezzo, sicuramente un grande comunicatore, ma a guidare una spedizione del genere chi ci si può aspettare (avendo a disposizione qualche miliardo di candidati) ?» Un personaggio umano, non una sagoma di cartone. Fra l'altro, "una spedizione del genere" non è una spedizione militare, perché dovrebbe esserci un capo di quel genere? «Poi diciamolo se uno cerca un capolavoro, allora non guardi la televisione ;-)» Be', questo lo dici tu. Personalmente io di serie belle ne ho viste parecchie, e per qualcuna mi giocherei anche la parola capolavoro. S*

» postato da S* alle 17:04 del 29-09-2011

12 «««Progetto Eden (Earth 2) di quanto Terra Nova sia copiato da Outcast.» A me sinceramente non sembra affatto. I temi di Earth 2 erano: rapporto con specie intelligenti indigene; cospirazione governativa; viaggio nel pianeta alieno. Qui non ci sono.» Il mio confronto era tra progetto eden e Outcast (infatti tutto quello che citi c'è in outcast). Outcast ha copiato Progetto Eden, Terra Nova ha una struttura simile ma è il più diverso dei tre, anche se probailmente il meno fs ««prima di giudicare un'intera serie bisognerebbe almeno aspettare» Questa è la recensione del pilot. Quello l'ho visto e lo posso giudicare, no? » Il riferimento (che avrei dovuto anche mettere :) ) era a tutti commenti disfattisti, non alla recensione ««viene detto chiaramente non è il nostro passato» No, qui sbagli. Viene detto che è stata generata una linea temporale diversa. Affermazione che peraltro viene messa in dubbio alla fine.» Per come la intendo io linea temporale diversa implica che non è il nostro passato, in pratica non è un viaggio nel tempo ma in un universo parallelo. Per quel che riguarda la frase finale "chi controlla il passato controlla il futuro" è talmente vaga che può significare tutto ed il contrario di tutto. Sinceramente se lasciassero perdere il concetto di multiverso il mio giudizio sulla serie sarebbe decisamente più negativo. ««Lo stesso capo non pare proprio tutto di un pezzo, sicuramente un grande comunicatore, ma a guidare una spedizione del genere chi ci si può aspettare (avendo a disposizione qualche miliardo di candidati) ?» Un personaggio umano, non una sagoma di cartone. Fra l'altro, "una spedizione del genere" non è una spedizione militare, perché dovrebbe esserci un capo di quel genere?» Io per una spedizione del genere mi aspetterei un CEO all'americana, gente alla Steve Jobs, Bill Gates, Larry Ellison (che non saranno militari ma da quel che si legge forse sono peggio). Poi la visone che viene data della terra morente è quella di uno stato di polizia, quindi il militare mi è sembrato logica conseguenza. Senza contare che oggi se dovessero chiedermi a chi può essere affidato lo sviluppo di un progetto simile direi DARPA. Per quel che riguarda la (assenza) di profondità dei personaggi aspetto lo sviluppo della serie. I pilot che cercano di dire tutto subito proprio non mi piacciono, anzi mi spaventano quasi quanto le scene da famiglia bradford degli Shannon :wink: ««Poi diciamolo se uno cerca un capolavoro, allora non guardi la televisione ;-)» Be', questo lo dici tu. Personalmente io di serie belle ne ho viste parecchie, e per qualcuna mi giocherei anche la parola capolavoro. S*» Tramuto la battuta in un concetto, di serie TV capolavoro ne ho viste anch'io (amo Babylon 5), ma ultimamente la qualità delle serie tv sf è in costante calo. Per contro riesco ancora a trovare ottimi libri, originali, intelligenti, completi. Quindi se sento parlare di capolavori di fantascienza penso a ad un libro

» postato da Nirgal alle 22:54 del 29-09-2011

13 Concordo con S*. Un minestrone riscaldato che sarà piacevole seguire solo per capire dove vogliono arrivare, sempre che il network decida di farli arrivare da qualche parte.

» postato da Buckaroo74 alle 11:39 del 30-09-2011

14 «Il mio confronto era tra progetto eden e Outcast (infatti tutto quello che citi c'è in outcast). Outcast ha copiato Progetto Eden» Ah, ok. Non arriverei a dire che Outcast ha copiato Progetto Eden, ma certo qualche somiglianza c'era. «Per come la intendo io linea temporale diversa implica che non è il nostro passato, in pratica non è un viaggio nel tempo ma in un universo parallelo.» Io l'ho interpretata come il riferimento alla classica teoria delle linee temporali che divergono in seguito a modifica... vedi es. Source Code. «Io per una spedizione del genere mi aspetterei un CEO all'americana, gente alla Steve Jobs, Bill Gates, Larry Ellison (che non saranno militari ma da quel che si legge forse sono peggio).» Una serie di fantascienza con Steve Jobs - famoso per il suo "campo di distorsione della realtà" - non sarebbe affatto male! Bill Gates, viceversa, è stato "copiato" infinite volte. Generalmente con personaggi che oltre a essere ricchi, potenti e cattivi erano anche geni dell'informatica, cosa che Gates non è mai stato. «Tramuto la battuta in un concetto, di serie TV capolavoro ne ho viste anch'io (amo Babylon 5), ma ultimamente la qualità delle serie tv sf è in costante calo. Per contro riesco ancora a trovare ottimi libri, originali, intelligenti, completi. Quindi se sento parlare di capolavori di fantascienza penso a ad un libro» Ok, allora diciamo che io sono un filo più ottimista. D'altra parte non è che uno si possa aspettare un capolavoro all'anno, e tra uno e l'altro la sensazione di decadimento è inevitabile. Dopo la fine di Bab5 e DS9 era la stessa cosa, poi è arrivato BSG. S*

» postato da S* alle 13:28 del 30-09-2011

15 « Io per una spedizione del genere mi aspetterei un CEO all'americana, gente alla Steve Jobs, Bill Gates, Larry Ellison (che non saranno militari ma da quel che si legge forse sono peggio). Poi la visone che viene data della terra morente è quella di uno stato di polizia, quindi il militare mi è sembrato logica conseguenza. Senza contare che oggi se dovessero chiedermi a chi può essere affidato lo sviluppo di un progetto simile direi DARPA. » Quella presentata in Terra Nova non è una spedizione, ma una colonia per salvare l'umanità. Diventa chiaro quando parlano di lotteria: il grosso della popolazione di Terra Nova è scelta casualmente, e se qualcuno invece viene inviato di proposito è perché c'è bisogno delle sue abilità - la dottoressa infatti ha specializzazioni che sono state specificatamente richieste dai coloni. Aggiungici l'ambientazione paradisiaca (la casa monofamiliare perfetta, con elettrodomestici e millemila stanze, il mercato, i giardini..), ed è chiaro che la presenza dei militari ha come unico scopo la protezione di Terra Nova dai dinosauri e, al limite, una debole funzione di polizia. Il generale alla Avatar quindi stona decisamente o, meglio, è chiaramente inserito perché richiesto dai canoni della fantascienza per famiglie, nella mentalità di hollywood (e di Spielberg, alla fine). Basta pensare a quanto era sviluppato il concetto di leadership in Outcasts, con i conflitti di potere, caratterizzazioni dei personaggi, dubbi dei protagonisti, etc. Tutti i personaggi e i loro rapporti sono, in Terra Nova, profondamente stereotipati, nella malsana idea che, così facendo, si possa aspirare a un target più ampio e fare più ascolti - speranza puntualmente disattesa, tra l'altro. :?

» postato da Lord of Chaos alle 14:07 del 30-09-2011

16 « Una serie di fantascienza con Steve Jobs - famoso per il suo "campo di distorsione della realtà" - non sarebbe affatto male! Bill Gates, viceversa, è stato "copiato" infinite volte. Generalmente con personaggi che oltre a essere ricchi, potenti e cattivi erano anche geni dell'informatica, cosa che Gates non è mai stato. » Questa la devo proprio dire (è una vita che sogno di farlo)... io farei invece una serie di fantascienza, ambientata in universo parallelo o altra linea temporale, in cui Steve Wozniack dà un bel calcio nel s...e al suo commerciale... cioè a Steve Jobs! Perchè, perchè WOZ l'Apple I non te lo sei venduto da solo? :evil: P.S. Il GWBasic era però tanto bellino, no? :?

» postato da Micronaut alle 14:12 del 30-09-2011

17 «Questa la devo proprio dire (è una vita che sogno di farlo)... io farei invece una serie di fantascienza, ambientata in universo parallelo o altra linea temporale, in cui Steve Wozniack dà un bel calcio nel s...e al suo commerciale... cioè a Steve Jobs!» Posto che non ce lo vedo proprio a dare calci a nessuno, Wozniak sarebbe ancora lì a perfezionare l'Apple I senza averlo ancora messo in vendita :-D S*

» postato da S* alle 14:22 del 30-09-2011

18 L'ho detto e lo ripeto: tanto valeva acquistare i diritti del Ciclo del Pliocene di Julian May che rivedere dinosauri, famiglie allo sbando e... (Signore, fa che non ci sia anche questo! :lol:), complotti di qualche genere. Ma forse quest'idea è troppo banale e non costa 70 milioncini. :wink:

» postato da Johnnie.Rico alle 22:40 del 30-09-2011

19 Visto ieri sera, e stamattina ho letto la recensione con la quale sono ovviamente d'accordo (anche se non ho visto Outcast: rimedierò). La prossima puntata... prima leggo la recensione e poi decido se guardarla :lol: «ed è chiaro che la presenza dei militari ha come unico scopo la protezione di Terra Nova dai dinosauri e, al limite, una debole funzione di polizia. » uh...l'idea che ho avuto è che il comandante abbia anche potere politico. Secondo me, in una colonia è il "sindaco" che dovrebbe accogliere i nuovi.

» postato da l'Anto alle 08:53 del 01-10-2011

20 «« Io per una spedizione del genere mi aspetterei un CEO all'americana, gente alla Steve Jobs, Bill Gates, Larry Ellison (che non saranno militari ma da quel che si legge forse sono peggio). Poi la visone che viene data della terra morente è quella di uno stato di polizia, quindi il militare mi è sembrato logica conseguenza. Senza contare che oggi se dovessero chiedermi a chi può essere affidato lo sviluppo di un progetto simile direi DARPA. » Quella presentata in Terra Nova non è una spedizione, ma una colonia per salvare l'umanità. Diventa chiaro quando parlano di lotteria: il grosso della popolazione di Terra Nova è scelta casualmente, e se qualcuno invece viene inviato di proposito è perché c'è bisogno delle sue abilità - la dottoressa infatti ha specializzazioni che sono state specificatamente richieste dai coloni. Aggiungici l'ambientazione paradisiaca (la casa monofamiliare perfetta, con elettrodomestici e millemila stanze, il mercato, i giardini..), ed è chiaro che la presenza dei militari ha come unico scopo la protezione di Terra Nova dai dinosauri e, al limite, una debole funzione di polizia.» Per me la presenza dei militari è stata voluta da chi manda le spedizioni, "chi controlla il passato controlla il futuro", i militari servono a prendere il controllo militare/politico della nuova società, inoltre ho come l'impresione che prima o poi scopriremo che la storia delle lotterie era un espediente per la popolazione e la realtà e ben diversa ... «Il generale alla Avatar quindi stona decisamente o, meglio, è chiaramente inserito perché richiesto dai canoni della fantascienza per famiglie, nella mentalità di hollywood (e di Spielberg, alla fine). Basta pensare a quanto era sviluppato il concetto di leadership in Outcasts, con i conflitti di potere, caratterizzazioni dei personaggi, dubbi dei protagonisti, etc. Tutti i personaggi e i loro rapporti sono, in Terra Nova, profondamente stereotipati, nella malsana idea che, così facendo, si possa aspirare a un target più ampio e fare più ascolti - speranza puntualmente disattesa, tra l'altro. :?» Il mio parere su Terra Nova diverge perchè io ho visto gli stereotipi, le citazioni, però considerando che hanno presentato la terra morente, i personaggi, il villaggio di Terra Nova, "gli altri" ed il grande mistero, in 1h e 20min ho accettato il copromesso ed apprezzato molto il resto. In pratica non credo che si potessero appronfondire le varie fasi nel tempo a disposizone, quindi la scelta è stata quella (dettata dalle leggi TV) di essere superficiali e introdurre tutto con una storia lineare, anche perchè sono stufo di serie che incominciano e poi spiegano i motivi della situazione via flashback. Ovviamente se la profondità dei personaggi rimane questa, la serie diventa una storia vuota, degna di tutte le critiche fatte, però voglio aspettare almeno 3 o 4 episodi per giudicare la profondità del tutto. Per adesso cerco di essere positivo :D

» postato da Nirgal alle 11:00 del 01-10-2011

21 Ho letto recensioni non troppo entusiaste, ma quando ho scoperto che l'attore protagonista era quello di Life on Mars ho detto: fanculo le recensioni. Il pilot non mi è sembrato tanto malaccio. Anzi, mi mancavano i dinosauri.

» postato da Sean Maxhell alle 11:01 del 01-10-2011

22 Bah, le soap opera inserite in un contesto fantascientifico (vedi Fast Forward, Falling Skies, The Event ecc...) ormai hanno rotto i BEEEEEEEEEEEEEEEP Scusate ma la misura è colma!

» postato da Art (Akmeno) Fabra alle 15:41 del 01-10-2011

23 Io l'ho proprio trovato noioso, banale e già visto (come da recensione) e sopratutto ingenuo, non so se arriverò al terzo…

» postato da MarkUp alle 18:22 del 02-10-2011

24 che puzzi di già visto da tutte le parti è chiaro. Ma a me non è dispiaciuto affatto, se penso alle altre serie Sci-Fi che appaiono e scompaiono in questi anni. Il timore per la banalità dei prox episodi c'è, ma aspettiamo di vederli :)

» postato da (Ciccio Pasticcio) alle 23:36 del 02-10-2011

25 non posso che concordare con S*. Il "già visto" non mi preoccuperebbe, comunque, perchè se una cosa è ben fatta, senza bisogno di dover gridare al miracolo, può essere piacevole da vedere. Non tutto può essere una novità assoluta ...ma almeno impegnatevi nel resto, maremma svizzera!!

» postato da Dr. Weir alle 11:47 del 03-10-2011

26 io lo vedo stasera.... ma credo che lo vedro' preso da spossatezza da bombardamento pubblicitario di Sky (piu sono CAGATE piu le pubblicizzano, vedi Falling Skies...) poi .. lette le vostre opinioni e fatti i due conti della serva ... credo che attendero' meta ottobre per una serie decente (the Walking Dead, volete mettere? dopo Falling Skies mi pare un capolavoro!), come ha scritto precedentemente qualcuno mi sono rotto le palle dei drammi familiari in un contesto fantascientifico buttato li' tanto per cambiare il wallpaper (vi sarete mica dimenticati anche not ordinary family e "LE GALASSIE DEL KUORE"?) parliamo di roba (che pare) decente: a quando the Game of Thrones? :D

» postato da Giobatta65 alle 16:48 del 04-10-2011

27 «non posso che concordare con S*. Il "già visto" non mi preoccuperebbe, comunque, perchè se una cosa è ben fatta, senza bisogno di dover gridare al miracolo, può essere piacevole da vedere. Non tutto può essere una novità assoluta ...ma almeno impegnatevi nel resto, maremma svizzera!!» per adesso è come Avatar, una bella scatola vuota dentro...più i bambini...perchè Spielberg ci caccia sempre dentro dei bambini e delle famigliole felici? aaaaarggghhhhh!!!

» postato da Zakalwe alle 20:37 del 04-10-2011

28 Vista terza puntata. Ripensandoci, Falling Skies non era così male. S*

» postato da S* alle 22:42 del 04-10-2011

29 «Vista terza puntata. Ripensandoci, Falling Skies non era così male. S*» io non riesco a capire se ho visto solo il primo o anche il secondo...bruti l'erano brutti comunque... :(

» postato da Zakalwe alle 00:18 del 05-10-2011

30 Visto ieri su Fox......banale...trama telefonata e piena di buchi...e situazioni inverosismili...tipo le villette a schiera :-).....spunti interessanti....ATTENZIONE SPOILER.......... . . . . . . . . . . . i simboli alle cascate e i Sixers.... terza episodio da incubo per banalità e bruttezza...comunque Falling Skies è peggio... Non sono ottimista

» postato da Mark Silver alle 09:58 del 05-10-2011

31 «Vista terza puntata. Ripensandoci, Falling Skies non era così male. S*» Questa è una buona notizia. Ho risparmiato un sacco di ore da utilizzare in modo migliore .

» postato da HappyCactus alle 10:14 del 05-10-2011

32 Anche io visto ieri sera su Fox concordo in pieno con la recensione banale trama trita e ritrita protagonisti senza spessore per non parlare degli effetti speciali le animazioni dei dinosauri erano pietose jurassic park il primo è nettamente superiore, peccato nutrivo molto interesse per questa serie ma mi puzza troopo di già visto.

» postato da Plata alle 11:32 del 05-10-2011

33 «Vista terza puntata. Ripensandoci, Falling Skies non era così male. S*» Vista ieri la mini maratona su FOX. Niente di particolarmente originale, concordo. Il terzo episodio poi era di una banalità impressionante... SPOILER Il trucco per far spostare gli stormi è stato così patetico, banale e taffrettato da farmi cascare le braccia. FINE SPOLIER Patetica poi la parte sentimental-familiare che ha troppo il sapore del già visto e rivisto... lui, lei, l'altro... figlio ribelle che riunnega il padre pieno di sendsi di colpa. I Sixters a dire la verità mi paiono i villains meno riusciti delle serie viste, al pari degli alieni dell'altra schifezza targata Spielberg. Tuttavia secondo me Falling Skies è molto peggio (mollato alla fine settima puntatta). :dry:

» postato da DiVega alle 17:35 del 05-10-2011

34 Le prime due puntate su Sky hanno avuto un record d'ascolto. Record in termini assoluti. Ora, io non guardo serie tv dai tempi di Happy days, e per vari motivi. Ho guardicchiato I Borgia, e dato che la qualità era buona, ho voluto dare una chance ai dinosauri. Ho quasi finito la prima puntata (quasi) e come giudicarla? Coi canoni con cui guardo 140-150 film all'anno, siamo solo un gradino sopra la spazzatura. Coi canoni con cui si giudicano le serie tv...ma ci sono canoni, al riguardo? Boh, comunque la prima puntata di Terra Nova fa acqua in ogni dove. Vedrò anche la seconda puntata, dai, tanto ormai è registrata, ma mi sa che è già una serie da forward (cioè mandi avanti, senza sentire gli scontatissimi dialoghi, fino a che succede qualcosa). Ma di solito questa tecnica è l'anticamera dell'oblio, per le successive puntate. Poi chissà, magari in Italia avrà pure successo, che dire...

» postato da Tobanis alle 11:07 del 06-10-2011

35 quando avevo letto la recensione prima di vedermi il pilot, avevo sperato che fosse il risultato del sosio che aveva avuto una giornata no, ma ora che l'ho visto, mi duole constatare che il capo la giornata doveva invece averla avuto splendida, perché due stelle per questa chiavica di prodotto sono di una generosità degna di un sant'uomo. http://i2.photobucket.com/albums/y26/slowpulse/yuck.gif e lo so che una serie intera non può essere giudicata dopo un episodio, ma io sono stanco di sprecare il mio tempo libero con catastronzate come questo "terra nova", "falling skies", "no ordinary family" e tanti - troppi - altri aborti televisivi.

» postato da jonny lexington alle 13:03 del 09-10-2011

36 ripensandoci, l'unica cosa che mi ha colpito positivamente di questa serie è stephen lang e il suo personaggio del comandante della colonia: mi aspettavo un carattere monotematico come in "avatar" e invece mi è piaciuto come è riuscito ad essere ambiguo. intendiamoci, niente che riuscirà comunque a salvare questa sòla di serie, eh, però è già qualcosa.

» postato da jonny lexington alle 13:12 del 09-10-2011

37 Il tutto mi conforta. Non ho abbobnamenti a canali Pay TV. Pertanto sono un filino meno vittima della schiavitù della scelta. Magari le boiate le intravedo un annetto dopo quando (e se) le passano sui canali in digitale. Oggi ho rivisto un episodio di Primeval su Rai 4. Poi per "cultura" ho cercato notizie sulle varie stagioni. Ho trovato un posto dove davano bozze delle trame di tutte le puntate. Non so se reggerei a vederequelle che sembrano essere una serie infinita di repliche della prima, con poche rare eccezioni

» postato da Antha alle 17:53 del 09-10-2011

38 «catastronzate» Mi piace questa parola! S*

» postato da S* alle 18:12 del 09-10-2011

39 « Non tutto può essere una novità assoluta ...ma almeno impegnatevi nel resto, maremma svizzera!!» mi sono impegnato, ma la maremma in svizzera non l'ho trovata ... il telefilm è noioso, il suo target è la famiglia e i ragazzini. Io sono fuori target, ma soprattutto i miei commenti da nerd sul viaggio temporale in terranova mi hanno fatto perdere punti con la bionda. mi ridò a Pucca ciao Doc :lol:

» postato da Jabbafar alle 21:43 del 10-10-2011

40 Visto, con leggero ritardo, il doppio episodio iniziale... Direi che concordo con la recensione tranne che in un punto: ho trovato gli effetti speciali pessimi, i dinosauri con un movimento esageratamente finto quando a figura intera (quasi sfarfalleggianti) e appena passabili quando ravvicinati; anche i panorami sanno di falso più che altro perché spiccano in diversità rispetto alle altre scene esterne Nel complesso Terra Nova ha un sacco di dettagli irritanti, assurdi ma la cui presenza è chiaramente solo ai fini della trama. In ordine sparso: telecamere di sorveglianza che non vengono seguite, un terzo figlio nel futuro su cui non sono presi provvedimenti (anzi c'è il viaggio premio), il citato villaggio ultrafuturistico, dinosauri a prova di proiettile (chissà per quale adattamento evolutivo?), una strategia di colonizzazione con gestione da oratorio e via dicendo. Odio già la bambina piccola che serve solo da bambolina tenera... Rispetto a Falling Skies (non ho visto Outcasta) c'è da dire che ci sono stati risparmiati i deliri da american dream (forse lo sceneggiatore ha capito che avrebbero cozzato con l'inizio) In compenso tutta la seconda parte ha avuto un buon ritmo, un livello di tensione abbastanza buono da farmi dimenticare che era tutto a causa dei soliti ragazzi "ribelli" - un cliché che forse ha radici proprio nella società USA, comincio a pensare. Comunque gli sceneggiatori sono davvero degli incapaci, non sanno scrivere una storia e soprattutto gestire dei passaggi verosimili. Glissano quando non sanno che pesci pigliare (l'evasione), gonfiano i bicipiti con le discussioni familairi (notato come con la ragazza moribonda e grave, la dottoressa perde tempo a spiegarsi col marito? Farebbe così una persona vera?). Forse c'è un veto di produzione sul realizzare una trama e una sceneggiatura logica e stimolante; bisogna optare per una banale e a groviera.

» postato da Otrebla alle 22:16 del 10-10-2011

41 « bisogna optare per una banale e a groviera.» D'altra parte, abbiamo già parlato molto più di Terra Nova di quanto non avessimo fatto per Outcasts. Quindi forse la tattica funziona. S*

» postato da S* alle 23:14 del 10-10-2011

42 vi siete resi conto che usate lo spoiler warning e poi ... segue una banalita' cosi' fracassona per cui non ci sarebbe nemmeno bisogno dell'avviso ? :) una giusta citazione per TN "manco gli spoiler sono interessanti" :D

» postato da Giobatta65 alle 08:29 del 11-10-2011

43 «i miei commenti da nerd sul viaggio temporale in terranova mi hanno fatto perdere punti con la bionda.» eh beh, con le bionde è sempre un terno al lotto. ti distrai un attimo e tac! sei passato da erudito uomo di mondo a commovente nerdone. http://i2.photobucket.com/albums/y26/slowpulse/smileys/schock.gif

» postato da jonny lexington alle 22:20 del 11-10-2011

44 Quarto episodio...appena visto su Fox in lingua originale con i sottotitoli.....ritiro quello che ho detto è meglio Falling Skies.....mamma mia che zozzeria

» postato da Mark Silver alle 22:50 del 11-10-2011

45 «Quarto episodio...appena visto su Fox in lingua originale con i sottotitoli.....ritiro quello che ho detto è meglio Falling Skies.....mamma mia che zozzeria» Quoto in tutto, questa serie 90% la mollo prima della settima puntata! Ieri è stata una palla mostruosa. :evil: :evil: :evil:

» postato da DiVega alle 17:40 del 12-10-2011

46 disarmante... :-(

» postato da ammiraglio_naismith alle 23:39 del 13-10-2011

47 ««i miei commenti da nerd sul viaggio temporale in terranova mi hanno fatto perdere punti con la bionda.» eh beh, con le bionde è sempre un terno al lotto. ti distrai un attimo e tac! sei passato da erudito uomo di mondo a commovente nerdone. http://i2.photobucket.com/albums/y26/slowpulse/smileys/schock.gif» meglio le more dici?

» postato da Zakalwe alle 10:19 del 15-10-2011

48 «««i miei commenti da nerd sul viaggio temporale in terranova mi hanno fatto perdere punti con la bionda.» eh beh, con le bionde è sempre un terno al lotto. ti distrai un attimo e tac! sei passato da erudito uomo di mondo a commovente nerdone. http://i2.photobucket.com/albums/y26/slowpulse/smileys/schock.gif» meglio le more dici?» :lol: :lol: cioè? :?

» postato da Jabbafar alle 13:21 del 15-10-2011

49 Visto 1x05. Non fosse stato per una lucertolina che voleva mordere il nostro eroe a un certo punto, poteva essere una puntata di La casa nella prateria. Senza offesa per i fan di La casa nella prateria, s'intende. S*

» postato da S* alle 15:47 del 20-10-2011

50 «Visto 1x05. Non fosse stato per una lucertolina che voleva mordere il nostro eroe a un certo punto, poteva essere una puntata di La casa nella prateria. Senza offesa per i fan di La casa nella prateria, s'intende. S*» e meno male che e' sbucata una lucertolina! :) ti sei accorto che nella prima puntata i brontosauri (o quel che sono, non me ne intendo) venivano a stormi a prendere le nocciioline cagando direttamente sui cancelli dell'insediamento poi un carnottosauro riciclato durante la notte per evitare di scorgere gli errori sulle textures (me malizioso) poi qualche uccellaccio qua e la'... e piano piano sono spariti tutti i dinos estinzione lampo in 5 puntate :D

» postato da Giobatta65 alle 09:18 del 21-10-2011

51 non me la bocciate, non e male dai :D C'è di peggio in giro!!

» postato da NonnaZoe alle 14:50 del 16-11-2011

52 «non me la bocciate, non e male dai :D C'è di peggio in giro!!» escluso Falling Skies dubito...

» postato da Giobatta65 alle 16:04 del 16-11-2011

53 La puntata di ieri (forse) è stata la migliore della stagione... :P :P :P

» postato da DiVega alle 17:37 del 16-11-2011

54 ««non me la bocciate, non e male dai :D C'è di peggio in giro!!» escluso Falling Skies dubito...» Jersy Shore? :P mi piace vincere facile :P :P

» postato da NonnaZoe alle 18:46 del 16-11-2011

55 «««non me la bocciate, non e male dai :D C'è di peggio in giro!!» escluso Falling Skies dubito...» Jersy Shore? :P mi piace vincere facile :P :P» eh ma che cavolo, parlavo in ambito SF, altrimenti parto da AAA Glee e finisco alla Z dopo 2 pagine :P

» postato da Giobatta65 alle 20:53 del 16-11-2011

56 ««««non me la bocciate, non e male dai :D C'è di peggio in giro!!» escluso Falling Skies dubito...» Jersy Shore? :P mi piace vincere facile :P :P» eh ma che cavolo, parlavo in ambito SF, altrimenti parto da AAA Glee e finisco alla Z dopo 2 pagine :P» Ah ah ah perchè quelli la non vivono in un altro mondo!! ahah Glee lo boccio subito.... Missa che tu bocceresti una 10 di serie che io amo :P :P

» postato da NonnaZoe alle 09:37 del 17-11-2011

57 «C'è di peggio in giro!!» si, c'è la reale possibilità di essere presi a randellate mentre si è appunto "in giro". per il resto... no, non c'è nulla di peggio. http://i2.photobucket.com/albums/y26/slowpulse/smileys/tihi.gif

» postato da jonny lexington alle 23:10 del 21-11-2011

58 ieri per sbaglio ho visto la fine di blackout mi e' toccato: stavo aspettando the walking dead (cosi' non mi menate :D) ho finalmente capito l'arcano, l'orrendo scatolone era un "portabile" con pico-proiettore .... :(

» postato da Giobatta65 alle 10:20 del 22-11-2011

59 «Terra Nova Molti "omaggi" e poco di originale nella nuova serie prodotta da Steven Spielberg. Alla fine si riduce tutto al solito drammone familiare. Leggi la recensione.» Cribbio, leggo questa recensione solo ora che siamo alle ultime puntate e.... ma avete usato la palla di vetro?!? :lol: Comunque, credo ci sia una scusante per l'estrema banalità di TN; almeno, io guardandola in quest'ottica sono riuscito a sopportarla fino all'11ma puntata! :D E' una serie per bambini di 7 anni: lo si intuisce dalla presenza della bambina di 7 anni e dal fatto che essa abbia un ruolo tutt'altro che marginale, e se ne ha la conferma quando, dopo 11 puntate, non c'e' stata neanche una parolaccia, nessuno ha mai parlato di sesso, non c'e' mai stato nessuno "sbaciucchiamento". In sostanza è una specie di "Flintstones". :wink:

» postato da jumpjack alle 22:03 del 18-12-2011

60 «In sostanza è una specie di "Flintstones". :wink:» Bravo, esattamente! E la conferma arriva quando adottano il dinosaurino "domestico". Mi sono detto: "sta a vedere che lo chiamano Dino"... invece non l'hanno fatto :-) S*

» postato da S* alle 23:07 del 18-12-2011

61 « Bravo, esattamente! E la conferma arriva quando adottano il dinosaurino "domestico". Mi sono detto: "sta a vedere che lo chiamano Dino"... invece non l'hanno fatto :-) S*» Adesso vediamo di darci una regolata. Se non vi ha commosso l'incontro di mamma dinosaura con bimbo dinosauro allora siete dei brutaloni senza cuore. E poi Dino come nome per lo stercosauro, o fessosauro o che accidenti di bestia era mi pareva azzeccato. Peccato che non abbiano messo nessuno di guardia all'analizzatore di DNA che avrebbe detto senza fallo chi era la perfida spia, una dimenticanza scusabile, quando hai la bimba con lo sporcosauro da sistemare. :D

» postato da Anacho alle 12:11 del 19-12-2011

62 «Mi sono detto: "sta a vedere che lo chiamano Dino"... invece non l'hanno fatto :-)» questioni di copyright, di sicuro. :|

» postato da jonny lexington alle 13:52 del 19-12-2011

63 Adesso che ho visto tutte le puntate, posso affermare con certezza assoluta (e lo può confermare anche il tic nervoso all'occhio) che serie come Terranova possono rappresentare un ottimo rimpiazzo a pratiche sorpassate come il waterboarding e la goccia cinese. :whip:

» postato da Andras Eris alle 14:28 del 21-12-2011

64 Io per dispetto mi sono messo a scrivere di testa mia il seguito (e anche l'antefatto) di Terra Nova, se vi interessa... :D

» postato da jumpjack alle 16:36 del 28-12-2011

65 «Io per dispetto mi sono messo a scrivere di testa mia il seguito (e anche l'antefatto) di Terra Nova, se vi interessa... :D» Giuro che se ne avessi le capacità ti sostituirei al team di presunti sceneggiatori che hanno ingaggiato per la serie :ok:

» postato da Andras Eris alle 20:52 del 28-12-2011

66 ««Io per dispetto mi sono messo a scrivere di testa mia il seguito (e anche l'antefatto) di Terra Nova, se vi interessa... :D» Giuro che se ne avessi le capacità ti sostituirei al team di presunti sceneggiatori che hanno ingaggiato per la serie :ok:» Ti sono piaciuti i capitoli? Ancora non ho ricevuto nessun feedback, mi piacerebbe sentire un po' di critiche (possibilmente negative, quelle positive servono a poco per migliorarsi....)

» postato da jumpjack alle 12:33 del 30-12-2011

67 «Io per dispetto mi sono messo a scrivere di testa mia il seguito (e anche l'antefatto) di Terra Nova, se vi interessa... :D» Non hai fatto notare che se Taylor si chiama come Taylor, Terra Nova si chiama come Nova, la donna di Taylor. :wink: Comunque, mi sembra che le conclusioni a cui arrivano siano senza fondamento. Date le condizioni iniziali, appare più probabile che, semplicemente, la polena abbia viaggiato nel tempo in un'era più antica di quella in cui sono arrivati loro. S*

» postato da S* alle 14:13 del 30-12-2011

68 Io dico TRIANGOLO DELLE BERMUDA!

» postato da Sean Maxhell alle 14:41 del 30-12-2011

69 «Io dico TRIANGOLO DELLE BERMUDA!» Eh sì, temevo che qualcuno l'avrebbe detto :-D S*

» postato da S* alle 14:43 del 30-12-2011

70 «« Comunque, mi sembra che le conclusioni a cui arrivano siano senza fondamento. Date le condizioni iniziali, appare più probabile che, semplicemente, la polena abbia viaggiato nel tempo in un'era più antica di quella in cui sono arrivati loro. S*» Io mi sono inventato una spiegazione ancora più folle! ;-)

» postato da jumpjack alle 20:55 del 30-12-2011

71 Olandese volante? no... troppi fantasmi. Concordo anch'io col Triangolo delle Bermuda, un must per gli americani (un filino dietro gli UFO, però)

» postato da Andras Eris alle 18:36 del 05-01-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.