Roger Zelazny (1937-1995) nasce in Ohio da un emigrato polacco e da madre di discendenza irlandese, compie studi classici specializzandosi in teatro elisabettiano e nel 1962 si laurea alla Columbia University in letteratura inglese comparata. Lo stesso anno pubblica il suo primo racconto, Passion Play, sul numero di agosto di Amazing Stories.

Fino alla metà degli anni sessanta la sua produzione è orientata sui racconti, poi si dedica anche ai romanzi attingendo a piene mani ai miti indiani (Lord of Light), greci (This Immortal), greco-egiziani (Creatures of Light and Darkness) e ad altre tradizioni popolari spaziando da quelle norvegesi a quelle giapponesi. È considerato uno dei più rappresentativi autori della new wave americana, il movimento che negli Anni 60 ha rinnovato la fantascienza introducendo temi che, pur non abbandonando l’esplorazione dello spazio esterno, scandagliano l’animo umano.

Le due dimensioni di Roger Zelazny

Meglio affrontare un androide superumano o i sogni di un paziente? Su Urania Collezione di agosto la risposta.

Giampaolo Rai, 2/08/2021

Chiamatemi Titano, quando Silverberg omaggia Zelazny

Arriva in ebook un nuovo gioiellino di Robert Silverberg, che questa volta omaggia un altro grande, Roger Zelazny

S*, 1/06/2021

L'occhio di uno strano gatto

Nel romanzo di Roger Zelazny un cacciatore navajo e un alieno con un occhio solo dovranno stringere una strana...

Giampaolo Rai, 2/04/2020