Sul numero 72 di Robot Giovanni De Matteo e Salvatore Proietti hanno affrontato, in un saggio approfondito, il tema dei diritti degli esseri artificiali nella fantascienza. Proprio questo argomento è uno dei temi portanti di un eccezionale racconto di Nancy Kress in uscita oggi nella collana Robotica, Computer Virus.

Nancy Kress è prima di tutto una scrittrice di grande talento; la sua capacità di dipingere personaggi reali, il suo controllo del ritmo, della trama, sono eguagliati solo da pochissimi autori in questo settore. Computer Virus è un romanzo breve ricco di suspense, ma anche di domande di difficile risposta.

Computer virus

Sinossi

Presa in ostaggio. Lei e i suoi due bambini, uno dei quali gravemente malato. Prigioniera nella propria casa. Prigioniera della propria casa. Perché chi l'aveva rapita non era un comune delinquente, ma un software, un'intelligenza artificiale che come un virus informatico aveva preso il controllo degli impianti di automazione della sua abitazione. Ma perché il governo era tanto ansioso di distruggerla?

Un romanzo breve ad alta tensione da una delle più grandi autrici di fantascienza contemporanee, più volte vincitrice del Premio Hugo.

L'autore

Nancy Kress è nata nel 1948 a Buffalo (New York). Risiede a Seattle, nello stato di Washington, cercando di conciliare le sue molteplici attività: scrittrice di fantascienza, responsabile di corsi di letteratura e scrittura creativa. 

Ha cominciato a scrivere e pubblicare fantascienza e fantasy verso la metà degli anni ’70, e i suoi racconti, eleganti e incisivi, sono stati ospitati dalle  riviste OmniIsaac Asimov’s SF Magazine e Fantasy & Science Fiction. Nel 2008/2009 è stata professore ospite di letteratura all’Università di Lipsia in Germania. 

Nella sua carriera ha vinto quattro Premi Nebula e due Premi Hugo oltre a numerosi altri riconoscimenti che l’hanno consacrata come una delle voci più significative della narrativa di fantascienza contemporanea.

Nancy Kress, Computer virus (Computer Virus), traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 23, isbn: 9788867755547, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 2,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Tutt'altro tema, tutt'altro ritmo per Renato Pestriniero, del quale viene proposto un racconto classico vincitore del premio World SF. Un racconto di atmosfera, di malinconia, di rimpianto ma anche di riscossa.

Collateral damage

Sinossi

Le vittime delle grandi tragedie passano alla storia, ma i collateral damage no: non valgono nulla, la storia si dimentica di loro. In un mondo che sta facendo di tutto per distruggere le proprie radici, anche ricorrendo alla più definitiva delle armi, è proprio dai sopravvissuti al collateral damage che, beffardamente, può arrivare in qualche modo la riscossa. Racconto vincitore del Premio World SF 1994

L'autore

Scrittore e pittore, Renato Pestriniero è nato nel 1933 a Venezia, città alla quale ha dato molto, spesso eleggendola protagonista dei suoi racconti. Scrittore, traduttore e saggista ha pubblicato oltre cento racconti, sette romanzi, quattro antologie personali e numerosi saggi. Gli esordi risalgono al 1958 sulla rivista Oltre il cielo, dove nel 1960 pubblica Una notte di 21 ore. Da questo racconto Mario Bava trarrà il film Terrore nello spazio, considerato uno dei migliori film italiani di fantascienza e secondo alcuni tra le fonti di ispirazione dell'Alien di Ridley Scott. Tra i suoi romanzi più noti Il nido al di là dell'ombra (1986), Resurrezione (1987), Settantacinque long tons (2002). Nel 2005 è uscita l'antologia personale C'era una volta la luna che raccoglie i suoi migliori racconti.

Renato Pestriniero, Collateral damage , Delos Digital, Classici della Fantascienza Italiana 28, isbn: 9788867755431, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 0,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Ottavo episodio per Maico Morellini che porta avanti l'originalissima - ed entusiasmante - saga dei Necromanti.

I vulcani di Venere

Sinossi

Eliphas Nuuro, emissario della Corporazione, vuole annientare a ogni costo i Mercanti di Morte ma mentre tesse le sue trame il maggiore Micah Veidt lo raggiunge a Nuova Xanadu rivelandogli la terribile verità che riguarda i Necronauti. La Terra e l’enigmatico Eliphas stringono un’improbabile alleanza per fronteggiare tutte le minacce che si addensano all’orizzonte. Inizia così una nuova partita nel gioco di inganni che culminerà tra i vulcani di Venere, in una battaglia dall’esito imprevedibile.

L'autore

Maico Morellini, classe 1977, vive in provincia di Reggio Emilia e lavora nel settore informatico. Con il suo primo romanzo di fantascienza Il Re Nero ha vinto il Premio Urania 2010, pubblicato nel novembre del 2011 da Mondadori. Ha ricevuto segnalazioni al Premio Lovecraft e al Premio Algernoon Blackwood, collabora con la rivista di cinema Nocturno, ha pubblicato racconti su diverse antologie tra cui 365 Racconti sulla fine del mondo50 sfumature di sci-fiD-DoomsdayI Sogni di Cartesio oltre che sulla rivista Robot e sulla Writers Magazine Italia.

Maico Morellini, I vulcani di Venere , Delos Digital, I Necronauti 8, isbn: 9788867755509, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 2,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Quarta -

terzultima - puntata per la seconda stagione di Tecnomante: la scena si sposta in un'ambientazione del tutto diversa, il rifugio dei Longevi, coloro che non invecchiano.

Yucapan

Sinossi

Mentre nel resto del mondo l'umanità sopravvive a stento rinchiusa nei castelli, costantemente accerchiata e assediata dai terribili ghoul, al sicuro nella terra fortificata chiamata Yucapan i Longevi si godono un'esistenza eterna di agi e di pigrizia, perdendo sempre più di vista il senso della propria esistenza. Ma qualcosa accade a sconvolgere la loro intorpidita routine: il ritorno di Korman, il Longevo che aveva abbandonato l'eden per diventare il capo dei Viandanti.

L'autore

  Valentino Peyrano è nato a Milano nel 1962. Terminato il liceo scientifico decide di lasciare gli interessi umanistici e scientifici alla vita privata e seguire una strada meno interessante come studi, ma che gli permettesse di scegliere una professione autonoma. Nel 1988 si laurea in Economia e Commercio all’Università Bocconi di Milano con una specializzazione in marketing. Dopo alcuni anni di normale carriera aziendale, fa il salto imprenditoriale lavorando poi in vari settori: dall’editoria alla consulenza, al turismo, alle energie rinnovabili, campo nel quale opera tuttora.

Scrive narrativa fin dall’età di undici anni: Dopo l’università si ferma a causa del poco tempo a disposizione, ma nel 2003, dopo alcuni avvenimenti difficili della sua vita, riprende a scrivere con rinnovato entusiasmo. Comincia a proporsi al mondo editoriale arrivato tra i finalisti del secondo premio Apuliacon nel 2004 e vincendo il Premio Alien nel 2005. Negli anni successivi arriva in finale ancora al Premio Alien e due volte al Premio Robot, che vince nel 2011. 

Le sue passioni, oltre alla letteratura, includono l’Arte, gli scacchi, la fisica, la filosofia, la musica (ai tempi dell’Università ha fatto anche il musicista). Vive tra la frenetica Milano e un rilassante borgo medioevale nel piacentino. I suoi scrittori preferiti nella fantascienza sono Zelazny, Wolfe, Sturgeon, Vonnegut, Kuttner, Lem. Fuori dalla pura fantascienza Lovecraft, Rushdie, Borges, Ishiguro, Camus, insieme ai classici della letteratura.

Valentino Peyrano, Yucapan , ciclo: Tecnomante, Delos Digital, Tecnomante 4, isbn: 9788867755530, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: