La prima domanda che sorge spontanea dopo aver visto il trailer è la seguente: può la fantascienza farsi più male di così? Probabilmente sarebbe preferibile che a tutta la "fantascienza" utilizzata in film di azione, videogiochi e fumetti scopiazzati venisse data un'altra etichetta in modo che il pubblico non la possa confondere con la vera fantascienza e che questa si salvi dall'abisso in cui la stanno facendo sprofondare. Si accettano suggerimenti.

Ma ecco quindi disponibile il trailer di Battleship, il film tratto come concept dal gioco della battaglia navale (versione gioco da tavolo, non carta e matita da ultimo banco di scuola), prodotto dalla Universal, diretto da Peter Berg e interpretato da Liam Neeson, Taylor Kitsch (John Carter, X-Men Origins: Wolverine), Alexander Skarsgard (True Blood) e una Rihanna (che in poche sequenze si preannuncia già pessima quanto le sue canzoni). Uscita prevista per il 18 maggio 2012.

Soldi a palate, effetti speciali e una trama sofisticata in un'ambientazione inedita che prevede uno scontro epocale per la sopravvivenza della Terra tra una flotta internazionale di stanza alle Hawaii e i misteriosi alieni chiamati "I reggenti" attirati dai nostri oceani.

Prima del trailer ufficiale e di un approfondimento con alcune scene, presentato su Entertainment Tonight, un'ultima curiosità: che si possa considerare Battleship come il remake (non ufficiale, ovvio) del film francese del 1964 Allarme dal cielo (Le ciel sur la tete) in cui la portaerei Clemanceau, con l'aiuto dei russi, riusciva a respingere un'invasione aliena? Ok, addio ambientazione e trama inedita.

Battleship: l'umanità sotto attacco

Parla Peter Berg, regista e produttore del film che è a metà strada tra Independence Day e Transformers>

Marco Spagnoli, 14/04/2012

Battleship esce oggi nelle sale italiane

Arriva il film di Peter Berg, gigantesca e rumorosa battaglia navale con alieni. Giudizio del pubblico migliore di...

S*, 13/04/2012

Battleship, in estate il film con Rihanna

Cinque ragioni per andare a vederlo. A partire dalla prima: il regista è Peter Berg.

Alessandro Murè, 30/03/2012