Molti anni fa qualcuno - non chi scrive - la chiamò "la legge di Sosio". Questa legge, applicata inizialmente ai film (ma che in effetti può essere estesa ad altri campi) dice che per quanto un film possa sembrare brutto, col tempo usciranno tante porcate talmente peggiori che finirà per apparire bello. È una legge che si applica non di rado ai film di fantascienza o fantastici, e inevitabilmente anche al "classico" Scontro di titani. Quello di vent'anni fa, mediocre sotto tutti i punti di vista eccetto uno, almeno per chi apprezza: fu l'ultimo capolavoro di Ray Harryhausen e dell'animazione a passo uno, che sarebbe stata definivamente soppiantata di lì a poco dalla computergrafica. Il film originale faceva liberamente scempio della mitologia greca, fino a portare Perseo al compimento della sua missione: uccidere il Kraken, essere appartenente alla mitologia nordica che coi greci non ha nulla a che fare.

Il film di Harryhausen (così come è da tutti considerato, sebbene diretto da Desmond Davis) può da oggi essere considerato un capolavoro, se confrontato col suo remake appena uscito in Italia, Scontro tra titani (chissà perché è cambiata la preposizione). Un minestrone in cui si fondono scenari presi di peso dal Signore degli Anelli, un kraken che sembra Godzilla, un dio malvagio che sembra il mostro di fumo di Lost e così via. Ma ciò che è davvero imbarazzante sono sceneggiatura e recitazione. Sempre per la legge di cui sopra, Sam Worthington in Avatar ha espresso una grandissima prova attoriale. Ci siamo capiti.

La dovuta demolizione di Scontro tra titani la porta a compimento Giampaolo Rai:

È morto Ray Harryhausen, pioniere degli effetti speciali

Ha rappresentato gli effetti speciali del cinema fantastico fino a pochi decenni fa. Innumerevoli le pellicole a cui...

S*, 8/05/2013

Samuel L. Jackson: The Avengers è il mio film

Mentre fervono i preparativi per la pellicola che riunirà i supereroi Marvel, l'attore rivela in quale dei film di...

Leo Lorusso, 22/04/2010

Scontro di titani 3D

Giampaolo Rai, 20/04/2010