Non tutti si sono uniti alla corsa folle verso il cinema tridimensionale. Alcuni per adesso pensano che il 2D sia ancora un sistema più che valido di vedere un film. Un esempio è dato da Jerry Bruckheimer, che parlando del suo imminente Prince of Persia, ha dichiarato che il film regge benissimo in due dimensioni: "Certo Avatar è un film incredibile e ha guadagnato cifre incredibili, ma il 3D è un sistema nuovo. Non so se Prince of Persia uscirà vincitore dallo scontro con i film in 3D, ma penso che si difenderà bene".

Il regista Mike Newell aggiunge: "Ci interessava seguire la storyline, essere fedeli alla fonte originale, ma anche reali nelle emozioni". Anche i combattimenti, dice Newell, sono impostati in modo coreografico, quasi dei balletti, per i quali la macchina da presa doveva essere più maneggevole di quelle usate per il 3D.

A loro si unisce Michael Bay: preparando Transformers 3, non ha voluto saltare sul carro del 3D e nemmeno tridimensionalizzare il film in postproduzione (come accaduto a Scontro di titani, girato in 2D con effetti 3D aggiunti a posteriori). Dice Bay: "Le mie riprese sono complicate, inserisco elementi reali nella scena e onestamente non sono convinto del processo di conversione".

Beyond Good & Evil 2: si avvicina la presentazione?

Si torna a parlare del seguito dell'avventura sf di Michel Ancel.

Riccardo Anselmi, 24/05/2012

Michael Bay torna ai Transformers?

Malgrado avesse espresso il desiderio di allontanarsi dalla saga dei Transformers, ora Michael Bay sta...

Leo Lorusso, 13/12/2011

Transformers 3: gli antefatti in un gioco

Activision sceglie la strada del prologo per il videogame legato all'ultimo capitolo della saga milionaria di...

Riccardo Anselmi, 13/07/2011