Dopo che questa estate ci aveva intrattenuto con Dr Horrible’s Sing Along Blog, Joss Whedon ritorna in televisione con la sua nuova creatura, Dollhouse.  Le “dolls” sono un gruppo di persone a cui è stata cancellata la propria personalità e che attraverso un sofisticato sistema di riprogrammazione possono essere impiantate con nuovi ricordi, abilità e personalità in grado di poter far loro svolgere i più svariati compiti o incarichi al servizio di una fantomatica organizzazione mercenaria. Gli incarichi svolti vanno dalle sofisticate fantasie sessuali, ai crimini, alla risoluzione di problemi specifici a seconda delle necessità del richiedente, come ad esempio in questo primo episodio dove a una “doll” viene impiantata la personalità di un esperto mediatore per il caso di un rapimento di un minore.  Nel periodo che intercorre tra un incarico e l’altro le “dolls” hanno la personalità cancellata e vivono come dei gusci vuoti in attesa dell’incarico successivo, in una sorta di limbo-oblio tecnologico.

La protagonista è Echo, interpretata dalla ben nota attrice americana Eliza Dushku (Buffy, Angel, Tru Calling) che interpreta il ruolo di una “doll” che improvvisamente comincia ad acquisire coscienza di sé.

Dollhouse, come sarebbe stata la terza stagione

Parla Tim Minear, sceneggiatore del serial ideato da Joss Whedon: avremmo visto un Dollhouse più vicino a...

Pia Ferrara, 12/01/2011

Luce verde per il sequel del Dr. Horrible

Non sappiamo quanto sarà lungo, non sappiamo dove comparirà, non sappiamo se sarà un film. Neanche Whedon lo sa....

Angelo Rossi, 23/09/2009

Un Emmy per Joss Whedon

Finalmente si è portato a casa una statuetta, per uno dei suoi progetti più piccoli, anche se forse tra i meglio...

S*, 15/09/2009