Lucca Comics And Games

Thor

SUPEREROI, Thor, 2011 - regia di Kenneth Branagh - scritto da Larry Lieber, Ashley Miller, Don Payne, Mark Protosevich, Zack Stentz, J.Michael Straszcynzky - con Natalie Portman, Chris Hemsworth, Samuel L. Jackson, Anthony Hopkins,
Kat Dennings, Jaimie Alexander, Idris Elba, Ray Stevenson - durata: 120 minuti - distribuito da Universal - giudizio: buono

Un profondo e meditato senso del dramma e una buona dose di senso dell’umorismo caratterizzano il Thor diretto da Kenneth Branagh

Un film che, nonostante i tradimenti inevitabili, è fedele allo spirito del personaggio creato da Stan Lee e al lavoro iconografico di Jack Kirby.

 

Il Thor che incontriamo, però, non è un dio dalla doppia vita umana e terrena. È un essere celeste caduto sulla Terra in quanto esiliato dal padre Odino per avere mancato di obbedire ai suoi comandi. 

Il casuale ‘scontro’ con un’avvenente scienziata portata sullo schermo da Natalie Portman ha più dell’incontro ravvicinato del terzo tipo che del classico colpo di fulmine, eppure è parte integrante di un percorso umano e psicologico attraverso cui un dio arrogante conquisterà la saggezza e il diritto a diventare Re.

 

Leggermente troppo lungo al suo inizio e con un 3D che non aggiunge nulla alla forza della visione branaghiana, Thor è senza dubbio uno dei migliori film sui supereroi Marvel in quanto figlio di un cinema d’autore incontratosi con una vena commerciale insolitamente scanzonata.

Lo scontro padre — figlio tra Odino e Thor, la presenza di Loki come fratello traditore, l’ambientazione nel New Mexico che fa pensare, inevitabilmente, agli UFO e all’Area 51 rendono questa pellicola un divertissment intelligente, leggibile anche come prologo del prossimo I Vendicatori.

 

In Thor si percepisce una forte eco dell’Enrico V shakespeariano, così come ci si diverte ad apprezzare il duplice spazio narrativo tra Asgard e la Terra di cui Thor diventa un tramite sorprendente, vittima di una punizione paterna da cui dovrà trarre una lezione importantissima per il suo futuro.

 

Spettacolare e brillante, Thor finisce nella maniera meno prevedibile possibile, con una trama che tra western e cappa e spada sembra deliberatamente richiamare alla memoria gli eroi sbruffoni e testardi interpretati da Errol Flynn nella Hollywood degli anni d’oro. Un film, quindi, destinato ad un pubblico il più ampio possibile che beneficia pienamente del talento del suo regista, nonché della qualità interpretativa di un grande cast che oltre ad annoverare nel ruolo principale dell’eroe nordico il giovane e notevole Chris Hemsworth propone interpreti di grande carisma come Anthony Hopkins, Stellan Skarsgaard, Rene Russo, Ray Stevenson, Asano Tadanobu e Samuel L. Jackson, sempre a patto che vogliate apprezzare il cameo di quest’ultimo in un breve spoiler che appare dopo lo scorrimento di tutti, ma proprio tutti, i titoli di coda.

 

Autore: Marco Spagnoli - Data: 23 aprile 2011

Altre recensioni di Thor

  • Thor: recensione di Emanuele Manco su FantasyMagazine (voto: buono)

Notizie correlate

Thor: dai il tuo voto

Voti dei lettori

34 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Vota questa recensione

Voti dei lettori

21 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Mi chiedevo come mai non è in classica degli incassi in USA, e vedo ora che laggiù esce il 6 maggio. Ma dai! Al momento su IMDB un incoraggiante 7,9

» postato da Tobanis alle 12:02 del 28-04-2011

2 Visto ieri sera. Aspettative veramente minime, le foto di scena erano semplicemente oscene, alla fine mi è abbastanza piaciuto. L'unico vero difetto è che sembra il film di Xena nei combattimenti sulla terra. Asgard invece è bellissima, e nel film si riesce quasi a respirare un pò di epica. Approfondimento dei personaggi molto meticoloso ma d'altronde con sto regista non ci si poteva aspettare diversamente. Secondo me, uno dei migliori sui supereroi. Voto 7

» postato da (Simone Caverni) alle 17:17 del 28-04-2011

3 L'epicità della storia probabilmente è rimasta nelle intenzioni di sceneggiatori e regista, la bidimensionalità dei personaggi è agghiacciante: scordatevi i personaggi a la Iron Man, qua siamo sul livello anni 90 di visualizzazione dei supereroi. Si salva ottimamente la visualizzazione che hanno dato della città di Asgard. Se questa era la prova generale per Avengers, direi esperimento fallito.

» postato da (Tomaso Ricci) alle 10:42 del 30-04-2011

4 Sono uscito dalla visione del film un po' freddino. Forse il fatto che il regista fosse Kenneth Branagh mi aveva riempito di aspettative. Il che è un peccato, perché è evidente che c'è stata cura nelle scelte sia registiche che degli autori della sceneggiatura. Monumentale Asgard con un Ponte dell'Arcobaleno più realistico. Altra parte interessante è l'aver cercato di togliere Thor dal mito e spostarlo un po' verso la fantascienza. Mi chiedo come sarebbe uscito il personaggio di Loki se fosse stato Kenneth Branagh. ad interpretarlo. Ovviamente era impossibile: fisicamente l'attore che lo interpreta è perfetto, mentre il regista è un po' corpulento. 3D totalmente inutile. Palomino.

» postato da Palomino alle 13:57 del 30-04-2011

5 «Mi chiedevo come mai non è in classica degli incassi in USA, e vedo ora che laggiù esce il 6 maggio. Ma dai! Al momento su IMDB un incoraggiante 7,9» In Italia, ma anche negli USA se non sbaglio, certi spettacoli venivano rappresentati prima in teatri minori per vedere l'effetto sul pubblico. Palomino

» postato da Palomino alle 13:59 del 30-04-2011

6 «Sono uscito dalla visione del film un po' freddino. Forse il fatto che il regista fosse Kenneth Branagh mi aveva riempito di aspettative. Anche a me, dicevano tutti che era un film shakespeariano, a me è parso un po' leggerino di spessore anche solo rispetto ad Iron Man, con l'eccezione dell'ottimo Loki. Il che è un peccato, perché è evidente che c'è stata cura nelle scelte sia registiche che degli autori della sceneggiatura. Monumentale Asgard con un Ponte dell'Arcobaleno più realistico. Bello Bifrost, memorabile Thor che mulina il martello. Carina l'idea del cameo di Don Blake, mentre Jane Foster da infermiera ad astrofisica è dura da mandare giù. E come mai c'è Sif ma non il fratello Balder? 3D totalmente inutile. Concordo. Palomino.»

» postato da ammiraglio_naismith alle 09:19 del 02-05-2011

7 A me è sembrato simpatico, sono riusciti a rendere con leggerezza un personaggio che penso fosse difficile (per esempio il suo modo di parlare è stato reso "aulico" senza esagerare). Un buon equilibro tra l'ironico e l'epico, che non è facile. Però oggettivamente la trama era debolissima, la redenzione di Thor troppo rapida e ingiustificata, vari eventi arbitrari. Considerando sceneggiatore (Straczynski) e regista (Branagh) mi sarei aspettato qualcosa di un po' più complesso. Sul 3D: oggttivamente inutile quando non addirittura fastidioso, ma passabile se confrontato con quello visto nel trailer dei Pirati 4, dove sembrava di vedere standup di cartone che ballavano sullo schermo: veramente orrido. S*

» postato da S* alle 10:25 del 02-05-2011

8 Sabato ho visto Thor (era il mio supereroe preferito, non potevo mancare!). Sostanziale delusione. ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER > > > > > > > > > Per quanto visivamente con scene spettacolari, Asgard (fantastica), il ponte arcobaleno e il teletrasporto, le immagini spaziali (bellissime), il distruttore (eccezionale veramente, ma come caspita fanno a fare quegli effetti, sembrava proprio vero!!), ecc… il film è un noioso dramma familiare con la solita, ricorrentemente ossessiva questione tipicamente americana del rapporto padre/figlio, anzi in questo caso padre/figli. Molto telenovelas e molto “non interessante”. Il resto della storia, poi, è di una banalità imbarazzante, veramente indegna di Branagah e Straszcynzky :cry: , ricca di ridicolaggini come per es. il combattimento nel paesino, molto western e molto b-movie !! Ma non solo, diverse altre scene sono veramente da b-movie come per es. quando lui entra nel cratere protetto dello Shield, o la stessa incursione nello Junnegan (come cavolo si scrive), o i suoi compagni/macchiette, ecc… … O la sua “illuminazione di umiltà e saggezza” avvenuta in solo un paio di gg … !! :shock: Insomma, se si toglie la spettacolarità di scenografie ed effetti … :down: Personalmente non saprei dare un giudizio definitivo, cmq il film è certo vedibile … se non altro per i suddetti effetti che meritano davvero. 3D veramente inutile, anzi direi fastidioso. Infine, scusate, ma una domanda mi ha assillato per tutto il film : ma ‘sti asgardiani, con la loro tecnologia ed i loro poteri … che cavolo se ne fanno dei cavalli !?!? :shock:

» postato da senji alle 10:44 del 02-05-2011

9 P.S. mi accorgo che mentre scrivevo il mio post, il S* capo aveva già postato con alcuni commenti praticamente identici ai miei ... ecco, se da una parte ciò mi lusinga ( :P ) non vorrei però che si pensasse che ho voluto "copiare" il capo ... pura coincidenza, giuro! :wink: :P

» postato da senji alle 11:34 del 02-05-2011

10 «P.S. mi accorgo che mentre scrivevo il mio post, il S* capo aveva già postato con alcuni commenti praticamente identici ai miei ... ecco, se da una parte ciò mi lusinga ( :P ) non vorrei però che si pensasse che ho voluto "copiare" il capo ... pura coincidenza, giuro! :wink: :P» :-) S*

» postato da S* alle 12:52 del 02-05-2011

11 Film passabile. E' vero che i tizi in armatura nella cittadina western sembravano più dei cosplayer. Una mia amica che studia cultura svedese e nordica, si è lamentata della forma di Mjöllnir, che a quanto pare è sbagliata rispetto a quella del mito originale.

» postato da Sean Maxhell alle 15:57 del 02-05-2011

12 «Una mia amica che studia cultura svedese e nordica, si è lamentata della forma di Mjöllnir, che a quanto pare è sbagliata rispetto a quella del mito originale.» Le hai fatto notare che il film non parla del mito originale ma di un fumetto di supereoi? S*

» postato da S* alle 16:18 del 02-05-2011

13 «Film passabile. E' vero che i tizi in armatura nella cittadina western sembravano più dei cosplayer. Una mia amica che studia cultura svedese e nordica, si è lamentata della forma di Mjöllnir, che a quanto pare è sbagliata rispetto a quella del mito originale.» il manico corto c'è... :lol: ...anche se Brokkr e Sindri mancano e manca anche il tafano... :lol:

» postato da Zakalwe alle 17:58 del 02-05-2011

14 «Film passabile. E' vero che i tizi in armatura nella cittadina western sembravano più dei cosplayer. Una mia amica che studia cultura svedese e nordica, si è lamentata della forma di Mjöllnir, che a quanto pare è sbagliata rispetto a quella del mito originale.» Comunque, quando il tipo anziano fa vedere il libro a Jane c'è un disegno di Mjöllnir ed è miticamente corretto. S*

» postato da S* alle 19:00 del 02-05-2011

15 ««Film passabile. E' vero che i tizi in armatura nella cittadina western sembravano più dei cosplayer. Una mia amica che studia cultura svedese e nordica, si è lamentata della forma di Mjöllnir, che a quanto pare è sbagliata rispetto a quella del mito originale.» Comunque, quando il tipo anziano fa vedere il libro a Jane c'è un disegno di Mjöllnir ed è miticamente corretto. S*» Non mi è sembrato che il disegno nel libro del film fosse corretto, non è la stessa forma che si trova in giro per internet. Comunque la mia amica non conosceva il fumetto di Thor, e ha fatto notare che il suo martello non dovrebbe avere la forma di una mazza da carpentiere.

» postato da Sean Maxhell alle 10:32 del 03-05-2011

16 A me è piaciuto. Cominciamo con questa affermazione e cosi' ci togliamo il pensiero. Compro regolarmente tutti (si tutti) i fumetti Marvel dagli anni 90 in poi, cioe’ da quando Star Comics e Play Press hanno cominciato a riportarli in Italia. E da piccolo leggevo quelli della Editoriale Corno. Questo per dire che ogni volta che esce un film Marvel, oltre che come film in quanto tale io lo giudico soprattutto in quanto trasposizione del fumetto. Devo dire che le critiche che ho letto fin’ora evidentemente vengono da persone che non leggono Thor da un bel po’. Premesso che Branagh e Straszcynzky hanno visto Stargate, imho il fumetto di Thor c’e’ tutto (e non poteva esser diversamente, dato che e’ stato proprio Straszcynzky a rilanciare il Dio del Tuono!). Concordo sul 3D inutile (ma a me piace di piu’ la parola ininfluente) e sulla resa “divina” di Asgard. La cittadina del New Mexico del film non è poi molto dissimile da quella in Oklahoma dove fino all’anno scorso ha “stazionato” Asgard dopo che Thor l’ha portata sulla Terra. Devo dire che ho trovato eccezionali nelle loro interpretazioni di Hopkins e Hiddleston, molto bravo anche Hemsworth, ma una spanna al di sotto, piu’ per il ruolo “costretto” di Thor che per mancanza di bravura. Ho scritto “costretto” tra virgolette perche’ secondo me l’unico vero difetto di questo film e’ la “compressione” di eventi in sole 2 ore (e dieci) di tempo. La troppo veloce redenzione di Thor ne e’ l’aspetto piu’ eclatante. Una mezzora in piu’ di film avrebbe giovato non poco, in modo da poter spiegare meglio cose un po’ buttate li tipo il Sonno di Odino… P.S. questo e’ il film del supereroe Marvel, compratevi il fumetto e vedete se il martello, il costume ecc. ecc. assomigliano a quelli disegnati li, non a quelli della mitologia nordica (dove Loki e Thor, tra l’altro, NON sono fratelli).

» postato da Franius alle 12:21 del 03-05-2011

17 Che palle 'sto 3D! Ma lo fanno anche in versione normale? Io vedo solo programmazione 3D in giro.... :x

» postato da Polarity alle 17:33 del 05-05-2011

18 «Che palle 'sto 3D! Ma lo fanno anche in versione normale? Io vedo solo programmazione 3D in giro.... :x» Da me c'è in 2d ma perchè è nel cinemino umile ( e sciatto ) di provincia con 3 salette che il 3d non sa neanche cos'è... Ho paura che i multiplex lo schiaffino direttamente in 3D senza passare dal via!

» postato da Darklight alle 20:34 del 05-05-2011

19 «Non mi è sembrato che il disegno nel libro del film fosse corretto, non è la stessa forma che si trova in giro per internet.» A me è sembrato di sì. «Comunque la mia amica non conosceva il fumetto di Thor, e ha fatto notare che il suo martello non dovrebbe avere la forma di una mazza da carpentiere.» Be', problema suo no? Quando vede i cartoni di Topolino osserva che i topi hanno le orecchie fatte in modo diverso? S*

» postato da S* alle 23:24 del 05-05-2011

20 ««Non mi è sembrato che il disegno nel libro del film fosse corretto, non è la stessa forma che si trova in giro per internet.» A me è sembrato di sì. «Comunque la mia amica non conosceva il fumetto di Thor, e ha fatto notare che il suo martello non dovrebbe avere la forma di una mazza da carpentiere.» Be', problema suo no? Quando vede i cartoni di Topolino osserva che i topi hanno le orecchie fatte in modo diverso? S*» Va be', ma mica ha detto altro, anche a lei è piaciuto molto il film.

» postato da Sean Maxhell alle 08:24 del 06-05-2011

21 http://img7.imageshack.us/img7/2631/miamia.jpg Ecco la foto dal libro che fa vedere il tipo nel film. http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b7/Mjollnir.png Ed ecco un'immagine di Mjollnir da Wikipedia. S*

» postato da S* alle 09:40 del 06-05-2011

22 Mamma mia che boiata di film. Sì, bella Asgard, ma il resto del film è vuoto pneumatico bidimensionale. C'è un solo personaggio che faccia qualcosa di sensato? :D

» postato da Botolo alle 20:56 del 10-05-2011

23 « A me è piaciuto. Cominciamo con questa affermazione e cosi' ci togliamo il pensiero. Compro regolarmente tutti (si tutti) i fumetti Marvel dagli anni 90 in poi, cioe’ da quando Star Comics e Play Press hanno cominciato a riportarli in Italia. E da piccolo leggevo quelli della Editoriale Corno. Questo per dire che ogni volta che esce un film Marvel, oltre che come film in quanto tale io lo giudico soprattutto in quanto trasposizione del fumetto. Devo dire che le critiche che ho letto fin’ora evidentemente vengono da persone che non leggono Thor da un bel po’. Premesso che Branagh e Straszcynzky hanno visto Stargate, imho il fumetto di Thor c’e’ tutto (e non poteva esser diversamente, dato che e’ stato proprio Straszcynzky a rilanciare il Dio del Tuono!). Concordo sul 3D inutile (ma a me piace di piu’ la parola ininfluente) e sulla resa “divina” di Asgard. La cittadina del New Mexico del film non è poi molto dissimile da quella in Oklahoma dove fino all’anno scorso ha “stazionato” Asgard dopo che Thor l’ha portata sulla Terra. Devo dire che ho trovato eccezionali nelle loro interpretazioni di Hopkins e Hiddleston, molto bravo anche Hemsworth, ma una spanna al di sotto, piu’ per il ruolo “costretto” di Thor che per mancanza di bravura. Ho scritto “costretto” tra virgolette perche’ secondo me l’unico vero difetto di questo film e’ la “compressione” di eventi in sole 2 ore (e dieci) di tempo. La troppo veloce redenzione di Thor ne e’ l’aspetto piu’ eclatante. Una mezzora in piu’ di film avrebbe giovato non poco, in modo da poter spiegare meglio cose un po’ buttate li tipo il Sonno di Odino… P.S. questo e’ il film del supereroe Marvel, compratevi il fumetto e vedete se il martello, il costume ecc. ecc. assomigliano a quelli disegnati li, non a quelli della mitologia nordica (dove Loki e Thor, tra l’altro, NON sono fratelli). » sottoscrivo...non un film epico ma divertente...senza trame complesse...o pretese di colossal...mi ha fatto l'effetto ID4... :lol:

» postato da Zakalwe alle 12:14 del 15-05-2011

24 «Mamma mia che boiata di film. Sì, bella Asgard, ma il resto del film è vuoto pneumatico bidimensionale. C'è un solo personaggio che faccia qualcosa di sensato? :D» Sì. Non ricordo chi e non ricordo cosa, ma mi pare di ricordare che lo faccia a circa metà del secondo tempo. Comunque a me il film è piaciuto.

» postato da AKKA alle 20:19 del 15-05-2011

25 Secondo me si vede che Branagh si è impegnato nel dirigere questo film cercando di mantenere certi equlibri che potevano sfociare nel ridocolo, le antiche faide familiari poi sono il suo forte... In altre sedi ho avuto modo di leggere il mancato apprezzamento nei confronti dei siparietti comici, io li ho trovati divertenti e ben vengano sempre e comunque di questo tipo piuttosto che grossolani come quelli di Bay. Mi sarebbe piaciuto vedere qualche scontro "asgardiano" in più con protagonisti il Trio alleato di Thor, veramente simpatici e ben riusciti. Per me è un 6 pieno.

» postato da ryoma alle 14:56 del 19-07-2011

26 Visto anche io. Mah, devo dire che non mi aspettavo molto, se non vedere quanto avevo letto nei fumetti. In realtà, le differenze dal fumetto sono parecchie, ma il film me lo sono goduto. Chiaro, sono film che a me piacciono, ma non lo ritengo malvagio, anzi, è guardabile anche da chi non segue i supereroi (ma comunque deve sapere cosa l’aspetta, di questo qua si parla). Thor è un po’ un Thorino, piccolo rispetto al corrispondente del fumetto (che a occhio è sui 2,20 mt e sui 300 kg). Sif è meno fighetta, Volstagg non ha la enorme panza, Loki mi è sembrato un tantino sbagliato come attore, anche Odino è più massiccio, anche se Hopkins va bene per la parte. Pure, tante cose sono ben fatte, da Asgaard (un po’ simile a certe zone di Pandora, invero), al ponte dell’Arcobaleno, al martello, etc… La storia regge, anche per una buona ironia che hanno saggiamente pensato di inserire. Cast non indifferente, ci sono anche Natalie Portman, Skarsgard, anche l’emergente Kat Dennings, che mi piace (era l’amica della Portman). Dirige Branagh, che si sarà pure divertito, immagino. Concludendo, io sarei pure per un 7, che è anche il voto medio del grande pubblico. Film che anche a vederlo si capisce sia costato un patrimonio, non ha avuto alcun problema al botteghino, anche se non ha “spaccato” come si immaginava, neanche col martello a disposizione.

» postato da Tobanis alle 17:04 del 29-03-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.