Forse non è un caso che due degli scrittori di fantascienza più "hard" dell'attuale panorama italiano, ovvero più strettamente legati all'elemento scientifico nelle loro storie, Nino Martino e Piero Schiavo Campo, nei rispettivi ultimi romanzi, entrambi usciti questo autunno per Delos Digital, Blu è il colore del tempo e questo La follia di Eos, coniughino due temi classici ma anche attuali della fantascienza, l'esplorazione spaziale e il rapporto con le intelligenze artificiali. Lo fanno in modo del tutto diverso: Martino privilegia il meraviglioso, avanzando un messaggio ottimista, Schiavo Campo va in direzione del thriller e del conflitto.

La follia di Eos comincia con un messaggio inviato da una stazione mineraria su Marte: una sonda avrebbe scoperto ampie caverne con acqua corrente e splendida vegetazione. Ma quando la telecamera inquadra chi sta parlando si scorgono, vicino a lui, caveri coperti di sangue.

Il romanzo esce oggi in edizione ebook, la versione stampata è prevista a gennaio.

La follia di Eos

Sinossi

Quando arriva il messaggio dalla stazione mineraria di Eos Chasma, su Marte, la notizia sembra incredibile. Durante gli scavi, dice il responsabile di turno, le trivelle hanno trovato una vasta cavità sotterranea. Con acqua allo stato liquido, un lago, piante, fiori colorati. Luce, e una sorta di musica. Ma poi la telecamera inquadra il responsabile di turno, o ciò che ne resta, e appare chiaro che non è accaduto qualcosa di incredibile, ma di terrificante.

Cosa è successo nella stazione di Eos Chasma? Sono in pericolo le altre installazioni su Marte? E cosa sta succedendo sulla Terra, dove i sistemi computerizzati sempre più spesso sembrano avere comportamenti caotici, causando gravi danni?

Spetterà a Dick Watson, investigatore della Polizia Europea, capirci qualcosa. E forse sarà proprio nel suo stesso passato che potrà trovare la chiave di tutto.

L'autore

Nato a Palermo ma residente a Milano, Piero Schiavo Campo, laureato in astrofisica, insegna teoria e tecnica dei nuovi media all'Università di Milano Bicocca. Nel 2013 è stato pubblicato su Urania il suo romanzo L'uomo a un grado kelvin, vincitore del Premio Urania, premio che ha vinto di nuovo nel 2017 con Il sigillo del serpente piumato. Sempre nel 2017 ha vinto il Premio Robot col racconto La rotta verso il margine del tempo.

Collabora con Robot e ha un blog personale, The Twittering Machine, dove pubblica racconti e brevi saggi scientifici.

Piero Schiavo Campo, La follia di Eos , Delos Digital, Odissea Fantascienza 110, isbn: 9788825418354, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 4,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: