Una meta classica dei viaggiatori del tempo è la Germania di inizio ventesimo secolo, lo scopo è uccidere Adolf Hitler da bambino, o i suoi genitori prima del concepimento. D'accordo, ma poi? Se Hitler fosse morto prima di prendere il potere in Germania, se non avesse fondato il partito nazista, come sarebbe andata la storia? Questa è, curiosamente, una domanda che ha avuto poche risposte nella storia dell'ucronia. Ci prova Stefano D'Adamo al suo romanzo d'esordio, Il diavolo senza corna, in uscita oggi nella collana Ucronica curata da Giampietro Stocco.

Il diavolo senza corna

Sinossi

La Germania non avrà il nazismo e l’URSS non conoscerà lo stalinismo. E tuttavia, in un serrato racconto di protagonisti noti e sconosciuti, scivolerà pian piano verso l’irreparabile.

Il mondo costruito dai suoi leader, nella nostra time line come in quella alternativa. Uno straordinario racconto a più voci ideato da un autore esordiente ricostruisce ciò che la storia sarebbe stata se non avesse conosciuto Hitler e Stalin. E con un’America ben diversa da quella che conosciamo.

L'autore

Stefano D’Adamo è nato nel 1974 a Busto Arsizio, ed è un appassionato di storia alternativa.

L’unico libro che ha scritto prima di questo è la sua tesi di laurea in storia, a riprova di una conclamata vocazione a una vita di sacrifici. Per il resto, si è dedicato occasionalmente alla poesia.

Il diavolo senza corna è il suo primo romanzo.

Stefano D'Adamo, Il diavolo senza corna , Delos Digital, Ucronica 11, isbn: 9788825418057, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 5,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: