Angelo De Ceglie avrebbe potuto diventare, ne siamo certi, uno dei maggiori autori italiani di fantascienza. Apprezzato per i racconti pubblicati sulle riviste amatoriali, gli mancava poco per fare il grande passo e terminare il suo primo romanzo, quando un tragico incidente in Portogallo pose fine ai suoi sogni, nell'agosto del 1985. Aveva solo ventinove anni.

Noi cerchiamo di mantenere vivo il suo ricordo ripubblicando le sue opere; dopo Babele, pubblicato nel numero 14 della collana Classici della fantascienza italiana, esce ora, nella stessa collana, E il serpe si morsicò la coda, storia che per certi versi ricorda Nightfall di Isaac Asimov.

Il vento dal nulla secondo Angelo De Ceglie

Uscito nella collana Classici della Fantascienza Italiana un toccante racconto di un grande autore. Protagonista una...

S*, 20/05/2015

Il giardino dei rovi, torna Mauro Antonio Miglieruolo

Una storia disperata dello scrittore romano nella collana Classici della fantascienza italiana

S*, 11/03/2015

Classici della fantascienza italiana, torna Giuliano Giachino

Esce in ebook Playmaker, un racconto immaginifico di science fantasy con sfumature thriller

S*, 11/02/2015