Nel ribollente mondo delle riviste pulp del periodo tra le due guerre mondiali, Weird Tales emerse come il caposaldo del fantastico e dell'orrore.

Nomi come H. P. Lovecraft, Clark Ashton Smith, Seabury Quinn e Robert Bloch furono tra i protagonisti del primo periodo della rivista, che successivamente ospitò altri grandi nomi come Ray Bradbury, Fritz Leiber, Theodore Sturgeon, Henry Kuttner e C. L. Moore.

Tra gli autori del primo periodo, quello più votato all'horror puro, non si può fare a meno di citare Robert Ervin Howard, creatore di personaggi indementicabili come Salomon Kane, Kull di Valusia e Conan il Barbaro.

Urania Horror pubblica sul numero 5 la prima parte dell'antologia I figli della notte, trentasei tra racconti e poesie apparse in massima parte proprio su Weird Tales.

Una panoramica su un lato forse minore ma comunque affascinante di un grandissimo autore, purtroppo prematuramente scomparso.

Com'era weird la mia valle

Un saggio edito da Milena Edizioni finalmente mette a fuoco il genere weird, un genere che ha grande tradizione ma...

S*, 21/05/2018

Urania in offerta, dieci titoli da non perdere

Urania versione ebook è in offerta a metà prezzo per tutto dicembre. Come approfittarne per...

S*, 7/12/2015

Dagon su Urania Horror

Dalle profondità degli oceani una delle più temibili creature dei Miti di Cthulhu approda su Urania Horror.

Giampaolo Rai, 29/12/2014