Il piano più ambizioso della NASA ha un nome, Orion, e una missione: portare i primi astronauti su Marte, in un punto imprecisato del decennio 2030.

Ma molto prima che questo accada, nel dicembre di quest'anno, la NASA ha previsto il primo lancio senza equipaggio: 3600 miglia (circa 5700 km) in orbita, per poi tornare sulla terra alla velocità di circa 20 mila miglia all'ora mentre la scudo esterno raggiunge i 4000 gradi prima che la capsula venga rallentata dai paracadute, che la faranno cadere nelle acque del sud della California.

Motivo per cui le prove hanno bisogno di altre prove, come ha spiegato Charles Bolden, l'amministratore della NASA: "Non credo che tutti abbiano davvero compreso cosa stiamo facendo: manderemo nello spazio un'astronave dotata di equipaggio, per andare molto più lontano di quanto abbiamo fatto 40 anni fa. Non progettavamo una capsula simile dai tempi dell'Apollo, per cui quanto effettueremo il lancio a dicembre, sarà un evento a cui molte generazioni non hanno avuto modo di partecipare."

Orion di Ben Bova è l'Urania 70 anni di futuro della settimana

Il primo romanzo di una serie che descrive la titanica lotta delle forze del bene e quelle del male attraverso i...

Giampaolo Rai, 8/04/2022

Le mitiche serie TV: L’astronave Orion

I tòpoi del cinema di fantascienza degli anni’ 50, '60 e '70, tra alieni, astronavi, razzi spaziali e...

Giuseppe Vatinno, 28/03/2021

Orion di Ben Bova è nelle edicole

Il primo romanzo di una serie che descrive la titanica lotta delle forze del bene e quelle del male attraverso i...

Giampaolo Rai, 15/03/2018