Tutto comincia con Philip Morris il quale, a dispetto del nome, non si occupa di intossicare di nicotina, ma di un omonimo con una missione molto speciale: è il cacciatore ufficiale degli episodi perduti di Doctor Who.

Tema spiacevole per la BBC, la storia vuole che durante la programmazione originale della serie di culto, la rete non ritenesse importante conservare i master di ogni episodio, ma preferisse un approccio più pratico, ovvero riutilizzare i supporti quando possibile o semplicemente eliminare ciò che non serviva più.

Doctor Who: Steven Moffat lascia la serie

Lo aveva accennato e ora è diventato realtà: Moffat cederà il suo posto a un nuovo comandante,...

Leo Lorusso, 25/01/2016

Steven Moffat: Almeno altri cinque anni per Doctor Who

Se non di più, perchè per Moffat Doctor Who è un fenomeno destinato a durare a lungo. E non solo secondo lui, a...

Leo Lorusso, 8/04/2015

Tom Baker nell'ottava stagione di Doctor Who?

Dopo il cameo nell'episodio del cinquantenario, il Dottore più longevo della storia rivela che potrebbe anche...

Maurizio Del Santo, 18/04/2014