Negli anni sessanta il terrore si chiamava Blob. Arrivò in Italia col titolo meno efficace Fluido mortale: uno Steve McQuinn meno impegnato e meno maledetto del solito si dava da fare per sconfiggere uno dei mostri più strani mai concepiti da Hollywood: una sorta di melma intelligente che penetrava ovunque da ogni buco e risultava inattaccabile da ogni tipo di arma.

A parte la somiglianza del nome, i "bleb" immaginati da Paul Di Filippo non hanno nulla a che fare. Se il Blob era simbolo di una fantascienza rozza, del tutto priva di basi scientifiche e in larga misura anche di logica, qui siamo nel campo della science fiction più raffinata, quella sapiente mescolanza di humor, di scienza e di tecnologia che ricorda la migliore fantascienza americana dell'era di John Campbell. Ma con scienza e tecnologia, ovviamente, aggiornate al ventunesimo secolo.

Il titolo originale di questo racconto del 2003 era And the Dish Ran Away With The Spoon, letteralmente "e il piatto scappò insieme al cucchiaio", verso tratto da una ninna nanna inglese tradizionale che non ha una versione italiana.

Se non proprio di piatti e cucchiai, si parla comunque di oggetti di casa, che nel futuro avranno dotazioni logiche che permetteranno loro di interagire con l'ambiente. A volte anche in modo imprevisto.

Bleb

Sinossi

Cody era bella, piacevole, persino ordinata. E Kaz l'amava appassionatamente. E allora perché era così riluttante a fare quel piccolo passo di condividere lo stesso tetto? Era per via dei bleb. Kaz aveva terrore dei bleb. Popolavano i suoi incubi fin da quando era bambino. E aveva ottime ragione per essere così spaventato. Ritorna Paul Di Filippo, il più brillante ed eclettico scrittore di fantascienza dle ventunesimo secolo con un racconto che vi farà sorridere, spaventare e meravigliare. Ed entrare in cucina non sarà più la stessa cosa.

L'autore

PAUL DI FILIPPO è nato nel 1954 a Providence, Rhode Island. È noto per essere uno scrittore eclettico, originale e mai prevedibile. I suoi racconti spaziano in tutti i sottogeneri della fantascienza. Ha esordito con grande successo nel 1995 con La trilogia Steampunk, a cui hanno fatto seguito nove romanzi – molti ancora inediti nel nostro paese – e nove raccolte di racconti.

Il romanzo Un anno nella città lineare, uscito in Italia nella collana Odissea, è stato finalista ai maggiori primi del settore, e ha introdotto il Mondo Lineare, una delle sue creazioni più originali, un omaggio a grandi scrittori d’avventura come Edgar Rice Burroughs e Jack Vance, mondo al quale è tornato col recente La principessa della Giungla Lineare.

Di Filippo esercita inoltre l’attività di critico letterario per le più importanti riviste americane di  sf. Nel 2005 si è poi impegnato nella stesura di testi per fumetti, realizzando la mini serie Beyond the Farthest Precinct illustrata da Jerry Ordway basata sulla serie Top 10 creata da Alan Moore per la America’s Best Comics.

Paul Di Filippo, Bleb (And the Dish Ran Away With The Spoon), traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 6, isbn: 9788867750955, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: