Non ce la farà mai potrebbe essere il modo in cui la NBC viene definita dalle testate on line dedicate al mondo dello spettacolo: dopo avere vissuto un periodo di platino con Friends e E.R. l'emittente era caduta in buco da cui sembrava non poter uscire ed era finita a quarto posto su quattro emittenti.

Non che ora navighi nel successo più incredibile, ma dopo anni di maldestri tentativi di ritornare in auge, qualcosa ha finalmente funzionato e l'emittente del pavone ha comunicato in anticipo sulle concorrenti i suoi rinnovi, tra cui fa la sua comparsa l'appena nata Revolution e Grimm attualmente al suo secondo anno di programmazione.

Ecco come si è espressa Jennifer Salke, boss dell'emittente: "in prossimità dell'annuncio ufficiale della programmazione per la prossima stagione autunnale, siamo orgogliosi di rinnovare cinque telefilm che faranno da apripista per la nuova programmazione."

Per vostra conoscenza, gli altri tre sono Parenthood, Chicago Fire e Law & Order: Special Victims Unit, che arriva alla quindicesima (!) stagione.

La Salke prosegue dicendo "Questi telefilm rappresentano una vasta gamma di generi e toni e tutti hanno resistito nell'affollato paesaggio dei telefilm della durata di un'ora (quaranta minuti senza la pubblicità in effetti). Ci fa specialmente piacere rinnovare Revolution, uno dei nostri più grandi successi dell'anno."

Secondo i dati dell'emittente, Revolution è il telefilm di maggiore successo nella sua giornata e fascia di messa in onda, con un rating generale di 4.6 punti e una media di 11,8 milioni di spettatori.

Aggiungiamo noi che, malgrado la più lunga e autolesionistica pausa invernale mai concepita (quattro mesi), eppure usuale per la NBC, Revolution è riuscito a mantenere un punteggio minimo di 2.0 nella fascia 18-49 anni (dati tvbythenumbers), un evento per l'emittente e soprattutto un miracolo che non era avvenuto per la sfortunata The Event, che andava in onda sulla stessa emittente.

Grimm, relegato da sempre nel deathslot del venerdi sera, mantiene intatto un punteggio minimo di 1.4 nella fascia 18-49 anni, che può apparire basso, ma per il venerdi sera è un risultato eclatante.

Fa in questo senso discutere la decisione dell'emittente di provare uno spostamento al martedi sera a partire dal prossimo episodio, un esperimento notoriamente rischioso, che nelle intenzioni vorrebbe aumentare il numero di spettatori, ma che di fatto rischia di far perdere quelli consolidati.

Supergirl: mondi separati si incontrano in tv

La CBS porta avanti il piano di far sbarcare un altro superpersonaggio in televisione, ma stavolta qualcosa sta...

Leo Lorusso, 3/12/2014

Defiance in autunno su Axn Sci-Fi

La serie di SyFy arriva in Italia sul canale specializzato in fantascienza e fantasy, su Sky. In arrivo anche i...

S*, 10/07/2014

Paradise: nel futuro Las vegas è un incubo

La NBC ci riprova con la fantascienza, anche se con un piede per terra e soprattutto in un territorio molto...

Leo Lorusso, 12/08/2013