Forse non avremo un Iron Man 3 così serio come sembra dal trailer, ma secondo Chris Hemsworth il suo Thor: The Dark World sarà il film più cupo e aggressivo del mondo Marvel. Questo è dovuto anche al contributo del regista Alan Taylor, talento rubato alla serie Game of Thrones, che sta portando lo stesso approccio tangibile alla costruzione dei nove regni della mitologia nordica che ha contraddistinto la sua visione di Westeros ed Essos.

Hemsworth ha più volte espresso il suo apprezzamento per la volontà di rendere più realistici i mondi di Thor e lo ha ripetuto in una recente intervista con Empire, dove ha raccontato come per alcuni fan del fumetto, il tono del primo film fosse a tratti troppo teatrale (tono ovviamente derivante dalla regia di Kenneth Branagh), mentre l'elevato uso della computer grafica rendeva il tutto a tratti troppo finto. Cosa non destinata a ripetersi col secondo capitolo, dove sono stati realizzati set reali e dove anche le armature risultano più reali e danneggiate.

Thor: The Dark World, da oggi nelle sale italiane

Arriva anche in Italia il secondo film del Mitico Thor, secondo episodio della "Fase 2". Recensioni positive ma non...

S*, 20/11/2013

Thor: The Dark World, 300 milioni di dollari in due settimane

Chris Hemsworth non va da nessuna parte: il sequel del suo Thor viaggia molto più forte del primo capitolo,...

Leo Lorusso, 12/11/2013

Joss Whedon ha salvato Thor: The Dark World

Whedon è solo una figura di rappresentanza nel mondo cinematografico Marvel? Niente affatto, visto che ha dovuto...

Leo Lorusso, 23/09/2013