Fervono i preparativi per l'uscita dell'atteso prequel degli X-Men, quel First Class (da noi X-Men L'inizio) che presenterà gli eroi Marvel in versione giovanile (con i capelli e in grado di camminare).

Ma Matthew Vaughn, il regista, è già proiettato nel futuro e il magico numero due dopo il titolo. Parlando con un giornalista di Totalfilm, ha raccontato come immagina il proseguimento delle vicende narrate in X-Men First Class: "Mi piacerebbe che si aprisse con l'omicidio Kennedy, scoprendo che il proiettile magico era guidato da Magneto". Inoltre, Vaughn vorrebbe rifuggire lo schema classico dei sequel, in cui aggiungi una vagonata di personaggi nuovi: "Avremo un solo nuovo personaggio, ma non dirò chi sarà, lui o lei!".

Il motivo, dal suo punto di vista, è semplice: "Xavier è costretto su una sedia a rotelle, Magneto ha bisogno di una nemesi contro cui potersi battere, qualcuno che sia al suo livello. Io so chi è, vorrei potervelo dire, ma non mi è possibile!".

Il sito ha anche postato un riassunto della trama, grazie a un'anteprima riservata ai giornalisti. Motivo per cui, da qui in poi, proseguite a vostro rischio e pericolo.

Polonia, 1944. Un giovane Erik Lehnsherr (Michael Fassbender) viene separato dai suoi genitori in un campo di concentramento. Nel frattempo in una casa isolata di New York, il giovane Charles Xavier (James McAvoy) incontra una ragazzina blu che ha capacità di assumere le sembianze di chiunque. Diciotto anni dopo, Eric e Charles sono diventati due personaggi carismatici e potenti, ma i cui piani prenderanno direzioni opposte. La loro strada si incrocia quindi con Sebastian Shaw (Kevin Bacon), un ex nazista nonché folle mutante che mira alla supremazia, che vuole usare la crisi dei missili di Cuba per scatenare una guerra tra gli umani.

Di base, il film è la storia di un'amicizia profonda destinata a finire male, anche perché per Erik il destino è già segnato: prima di conoscere Charles aveva già torturato due ex nazisti legati a Shaw per estorcere loro informazioni.

Per il sito, i mutanti cattivi sono quelli che hanno avuto meno peso nella messa in opera: ad Azazel, Riptide e Emma Frost (January Jones, da Mad Men) non viene dato un background e ai primi due nemmeno un dialogo degno di questo nome. Per fortuna, Kevin Bacon ruba la scena grazie al suo psicopatico, mangiatore di cioccolato e complottista Shaw, che ricorda i cattivi dei primi James Bond.

Il film è in uscita negli Usa il primo giugno. Arriverà da noi l'8 anche da noi, quando avremo l'occasione di scoprire se la visione di Matthew Vaughn sui mutanti ha dato loro giustizia.

Legion e Hellfire: Fox e Marvel si alleano per due serie tv sugli X-Men

La Fox lo aveva detto tempo fa e ora il progetto di creare un suo universo cinetelevisivo sta prendendo forma. Ma...

Leo Lorusso, 20/10/2015

X-Men: Days of Future Past, altri volti familiari in arrivo

Non è solo Bryan Singer a tornare a casa. Oltre a nomi celebri indicati poco tempo fa, si scopre che altri...

Leo Lorusso, 30/01/2013

X-Men Days of Future Past: presente e passato si incontrano davvero

I protagonisti di X-Men: L'inizio incontreranno la loro versione futura, direttamente dai tre film...

Leo Lorusso, 5/12/2012