L’Urania di agosto è Mindscan, vincitore del John W. Campbell Memorial Award nel 2006, romanzo dello scrittore canadese Robert J. Sawyer inedito per l’Italia.

Sawyer, nato nel 1960 e laureatosi in arti applicate, con le sue opere ha vinto trentacinque premi tra i quali il Nebula nel 1995 per il romanzo The Terminal Experiment (Killer online, Nord), e il premio Hugo 2003 per Hominids (La genesi della specie, Fanucci), totalizzando inoltre diverse nominations all’Hugo, una delle quali è il recente Identity Theft (Furto d'identità, Odissea Delos Books).

Sawyer è, come lui stesso si definisce, autore di hard science-fiction, ma nelle sue opere c’è sempre l’esplorazione dell’animo umano. In The Terminal Experiment un ricercatore scopre le prove scientifiche dell’esistenza dell’anima; all’opposto qui, come lo stesso autore dice in una intervista, “La mente è interamente fisica, completamente naturale e totalmente riproducibile in forme artificiali”.

Robert J. Sawyer: ritorno su Marte

Con Il tempo dell'attesa arriva in Robotica una nuova avventura tra i fossili del Marte affascinante...

S*, 5/05/2015

Robert J. Sawyer e Vittorio Catani soci onorari di Delos Books

Nominati durante i Delos Days a Milano lo scorso weekend, si aggiungono a Marina Lenti, Gianfranco Viviani e Paul Di...

S*, 19/09/2013

In ebook due grandi premi Hugo di Allen M. Steele

E arrivano anche Furto d'identità di Robert J. Sawyer e Prigioniero politico di Charles Coleman...

S*, 22/12/2011