Manamouki, o mwanamke, in swahili, significa donna. Ma anche regina, dama, signora. Ma anche serva, domestica, cameriera. Il che già dice qualcosa sul ruolo della donna. Nella cultura tradizionale Kikuyu, osservando strettamente la quale vivono gli abitanti del pianeta-riserva Kirinyaga, la donna è una proprietà del marito. Ha un suo ruolo, delle regole di comportamento, alle quali è facile adattarsi se vi si è sempre vissuto all'interno e non se ne è sono mai conosciute altre. Meno, se si viene da fuori. Anche se ci si mette tutta la buona volontà.

Ancora una volta Mike Resnick, l'autore che ha collezionato il maggior numero di finali al Premio Hugo (lui ama dire di essere lo scrittore che ne ha persi di più, ma in realtà è anche colui che ne ha vinti di più), torna sul suo pianeta africano che gli ha portato fortuna, affrontando un nuovo dilemma esistenziale. Manamouki, pubblicato nel 1990, ha vinto il premio Hugo l'anno successivo.

È il terzo titolo di questo ciclo che esce nella collana Robotica, dopo Una volta ho toccato il cielo e Kirinyaga.

La copertina è di Marco Brambilla, la traduzione di Marco Crosa.

Manamouki

Sinossi

Kirinyaga, chiamato così dall'antico nome del monte Kenya, è un pianeta abitato dalle genti Kikuyu, secondo le usanze tradizionali di questo popolo. Su Kirinyaga non sono ammessi computer, trattori, macchine. Non è ammessa la medicina e non è ammessa la scienza. La vita deve seguire i ritmi e le modalità della tradizione Kikuyu; altrimenti, molto semplicemente, si puà prendere un'astronave e andare a vivere su un altro pianeta.

Wanda aveva studiato tutta la vita le usanze e le tradizioni dei Kikuyu, conosceva persino la loro antica lingua – che in realtà, nessuno parlava più. E desiderava con tutto il proprio essere diventare parte di loro, vivere la loro vita. Ma quali costi avrebbe dovuto pagare?

PREMIO  HUGO 1991

L'autore

Mike Resnick è l'autore di fantascienza che ha collezionato più piazzamenti nei maggiori premi del settore. Ha cominciato a pubblicare nel 1962 e da allora non ha mai smesso, e oggi ha all'attivo oltre duecento romanzi e trecento racconti. Tra i suoi cicli più famosi c'è il ciclo Africano, che gli ha fruttato tre premi Hugo e un Nebula.

Mike Resnick, Manamouki (The Manamouki), ciclo: Kirinyaga, traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 50, isbn: 9788865309193, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: