Ricordate la Prima Direttiva di Star Trek The Next Generation? Il concetto era piuttosto affascinante: il divieto di interferire negli affari interni di un'altra civiltà, soprattutto se meno sviluppata. Un'idea che appare sacrosanta, soprattutto se si pensano a "interferenze" simili a quelle a cui ci ha abituato il colonialismo o l'imperialismo del ventesimo secolo, e che hanno portato ai disastri geopolitici coi quali facciamo drammaticamente i conti anche oggi.

La situazione diventa più difficile quando la civiltà con la quale non si deve interferire mostra comportamenti che vanno gravemente contro la nostra morale. Ed è su questo tema che si basa il racconto di Mike Resnick, premio Hugo 1989, Kirinyaga.

Kirinyaga è un mondo che è stato terraformato per replicare le condizioni climatiche ed ecologiche del Kenya, ed è stato ceduto alla nazione Kikuyu per permettera di ricreare l'antico modo di vivere di questo popolo africano, prima che arrivassero i bianchi a distruggere le tradizioni.

Lo stile di vita Kikuyu però è aspro. Prevede l'uccisione di animali, prevede lo sfruttamento delle donne, e anche cose ben peggiori, che forse possono mettere in crisi le concessioni della comunità galattica.

Kirinyaga

Sinossi

Il pianeta Kirinyaga è stato plasmato con un unico scopo: ricreare il territorio abitato storicamente dal popolo Kikuyu, e permettere all'antica cultura di questo popolo africano di essere restaurata e di prosperare indisturbata, senza alcun contatto con le altre civiltà terrestri.

Ma esiste un confine oltre il quale la preservazione della cultura e delle antiche tradizioni diventano inaccettabili? Spetta allo sciamano Koriba il ruolo di guardiano di queste tradizioni, spetta a lui applicarle anche quando è difficile, e spetta a lui difenderle dalle interferenze esterne.

L'autore

Mike Resnick è l'autore di fantascienza che ha collezionato più piazzamenti nei maggiori premi del settore. Ha cominciato a pubblicare nel 1962 e da allora non ha mai smesso, collezionando olre duecento romanzi e trecento racconti. Tra i suoi cicli più famosi c'è il ciclo Africano, che gli ha fruttato tre premi Hugo e un Nebula.

Mike Resnick, Kirinyaga (Kirinyaga), ciclo: Kirinyaga, traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 38, isbn: 9788867759910, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

In uscita questa settimana anche il settimo e ultimo volume della serie Stramurti viventi, le divertenti parodie di Enzo Verrengia

La notte della Grande Mela + Mutati mutuati

Sinossi

Quando si tratta di rettili giganti, si sa, le cose succedono a Tokyo. Viaggiatori temporali e alieni a forma di frigorifero di solito preferiscono Londra e dintorni, ma tutto il resto succede a New York. Non a Parigi, o Mosca, o Lucca. New York. E perché tutto succede a New York? C'è una risposta, ed è molto più complicata della domanda. 

L'autore

Enzo Verrengia, cresciuto a San Severo e residente a Pescara, ha scritto numerosi racconti e romanzi di fantascienza e spionaggio. Nel 2013 ha pubblicato da Piemme il romanzo fantastico L'eredità di Hyde. Con lo pseudonimo di Kevin Hochs ha pubblicato quattro romanzi di spionaggio su Segretissimo. Per Delos Books ha pubblicato i racconti La corsa del bruco su Robot 44 e Il piagnisteo delle scimmie su Writers Magazine 30. Collabora con la Rai, con la Gazzetta del Mezzogiorno e interviene spesso alla trasmissione televisiva Il Caffè di Raiuno.

Enzo Verrengia, La notte della Grande Mela + Mutati mutuati , Delos Digital, Stramurti viventi 7, isbn: 9788867759897, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: