In un'epoca di forte attenzione per la saga di Star Wars qualcuno potrebbe fraintendere il significato del titolo di questo libro, perciò chiariamo subito: Solo non è la biografia di un contrabbandiere corelliano, ma è comunque un personaggio decisamente singolare.

La saga non è Star Wars ma è quella, vorremmo dire altrettanto affascinante, della Grande Nave di Robert Reed. Che racconta vicende di una astronave gigantesca ("non è una piccola luna…"), grande come un pianeta, che viaggia nella Galassia venendo a contatto con specie e civiltà innumerevoli.

Solo

Sinossi

Di Robert Reed abbiamo detto più volte che è un autore prolifico ed eclettico che ama spaziare in tutti i sottogeneri della fantascienza, dalla space opera moderna alle sofisticate estrapolazioni del nostro futuro.

Solo (Alone) apparve nel 2010 in una delle migliori antologie dell’anno, Godlike Machines, dedicata da Jonathan Strahan ai più potenti e incredibili oggetti presenti nel nostro universo, e fu poi scelto da Rich Horton per la sua raccolta delle migliori storie del 2010.

Questa novella, epica sia nelle vicende che nella grandezza degli avvenimenti, narra la storia di un personaggio alquanto singolare, che vive e si muove per secoli o anche millenni all’interno della Grande Nave, tutto osservando e tutto registrando ma senza mai intervenire in maniera attiva negli eventi.

Essere senziente o forse solo macchina superevoluta, Solo racconta con la sua storia anche la storia della Grande Nave, della sua incredibile e lontana creazione, dei popoli, umani e alieni che vivono al suo interno, dei comandanti che ne regolano il corretto funzionamento nel suo semieterno viaggio per la galassia.

Inserito dall’autore come primo capitolo, in ordine cronologico, della raccolta The Greatship, Solo rimane un’opera affascinante e avvincente, fondamentale nella comprensione di questo ciclo ormai affermato anche nel nostro paese.

L'autore

Nato il 9 ottobre del 1956 a Omaha, nel Nebraska, Robert Reed ha vinto il premio Hugo nel 2007 con il magnifico romanzo breve A Billion Eves (Un miliardo di donne come Eva, Delos Books) ed è considerato in patria come uno dei massimi scrittori di fantascienza viventi. Eclettico e multiforme, Reed ha al suo attivo più di una dozzina di romanzi (tutti inediti in Italia) e circa duecento racconti e romanzi, tra cui vanno ricordati, oltre al già citato A Billion Eves, anche La verità (The Truth), apparso anch’esso su Odissea Delos, e Celacanti (Coelacanths). Una particolare importanza riveste, all’interno del suo opus letterario, il ciclo dedicato alla Grande Nave, un’immensa astronave che viaggia da millenni attraverso la Galassia, popolata da innumerevoli culture e civiltà umane e aliene. All’interno di questo ciclo si collocano alcuni racconti che abbiamo già pubblicato in questa collana, come Falsa Identità (Camouflage, 2005), considerato dai critici uno dei momenti più significativi dell’intera serie, La Notte del Tempo, La caldera della buona sorte, e questo Solo.

Robert Reed, Solo (Alone), traduzione: Alberto Meletto, Delos Digital, Biblioteca di un sole lontano 30, isbn: 9788865307793, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 2,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: