Era il 1978, e la serie di maggior successo del momento era Happy Days. Una serie che parlava della gioventù degli anni Cinquanta, basata sul film American Graffiti col quale George Lucas aveva finanziato la produzione di Star Wars. Quell'anno stava andando in onda la quinta stagione, ne sarebbero state prodotte altre sei negli anni successivi. Happy Days era ben lontana dalla fantascienza, eppure il 28 febbraio, gli spettatori si trovarono ad assistere a uno spettacolo inatteso: l'ineffabile Fonzie aveva trovato un degno avversario, e questo avversario veniva da un altro pianeta: si chiamava Mork. Gli spettatori impazzirono.

5 serie Tv tra commedia e fantascienza

Classifiche a volte serie (o quasi) a volte completamente bizzarre. Un gioco, o poco più, per parlare di...

Redazione, 4/06/2016

Harlan Ellison, Robin Williams e L. Ron Hubbard

Salta fuori un documento audio in cui il grande Harlan Ellison parla con Robin Williams di Hubbard, scrittore e...

S*, 12/01/2016

Robin Williams in Batman 3?

Il protagonista di Good Morning Vietnam e L'attimo fuggente lancia un appello a Christopher Nolan.

Leo Lorusso, 5/07/2010