Sta riscuotendo apprezzamenti la serie a cavallo tra steampunk, western e storia alternativa creata da Alain Voudì, che con la doppia uscita di oggi arriva al termine della prima stagione. Ambientata in un ottocento alternativo in cui non c'è stata la Guerra civile americana e gli Stati Uniti sono retti da un regime tutt'altro che democratico, la serie segue le avventure di Joanna, una ragazzina che non ricorda il proprio passato e che viene adottata da un imprenditore che vive a Trainville, la città su rotaie. In questo ultimo lungo episodio, diviso in due parti, tutti i nodi vengono al pettine e in una trama serrata, ricca di azione e di dramma, si andrà verso la temporanea conclusione della storia, alla quale restano però diversi fili da annodare: materiale per la seconda stagione, che uscirà nel prossimo autunno.

Trainville, un finale che vi commuoverà

Con un romanzo di oltre duecento pagine, in un'edizione arricchita con varie sorprese, arriva alla fine la saga di...

S*, 17/11/2015

Trainville, un grande capitolo prima del finale

Il penultimo capitolo è un vero e proprio romanzo, che combina le atmosfere dei western di Sergio Leone con...

S*, 3/11/2015

Trainville fa sul serio: Guerra Navajo

Nella saga creata da Alain Voudì le cose sono sempre più complicate per la povera Joanna: e...

S*, 21/10/2015