La magica coppia del cinema surreale inglese è pronta a riproporsi. Parliamo di Nick Frost e Simon Pegg, geniali e irriverenti re-inventori della comicità britannica, che dopo i successi di coppia (Hot Fuzz, L'alba dei morti dementi, Paul) e da soli (Hyperdrive e Attack the Block per Frost, i reboot di Star Trek per Pegg) stanno per esordire al cinema con il loro nuovo progetto, manco a dirlo umoristico. E per di più di fantascienza. La fine del mondo (The World's End) debutterà il prossimo luglio (da noi a settembre), e in questi giorni sono stati rilasciati in rete una serie di poster che raffigurano i personaggi principali del film.

Cinque amici d'infanzia e di bevute, adolescenti mai troppo cresciuti, si ritrovano dopo vent'anni nella loro città natale con l'idea di aiutare uno di loro, Gary, a frantumare l'ennesimo record di boccali di birra trangugiati. Luogo della sfida il mitico pub della loro giovinezza, The World's End. Ma il viaggio verso il pub e verso il passato si dimostra un tantino più complicato del previsto, a causa di una "leggera" invasione aliena che trasforma gli abitanti della città in feroci creature assassine. E forse riempirsi di birra potrebbe essere il solo modo per salvare il futuro dell'umanità.

La trama del film potrebbe ricordare a qualcuno quella di L'alba dei morti dementi. E non a torto: anche lì c'erano un gruppo di persone in fuga, una città piena di zombie, in quel caso, e una meta da raggiungere che rappresentava la salvezza. Ovvero un pub, luogo simbolo di un certo mondo tutto britannico che ha finito per diffondersi sull'intero pianeta. E che deve essere un luogo a cui Frost e Pegg devono essere molto affezionati, nonché esserne abituali frequentatori. Probabilmente la cosa varrà anche per Edgar Wright, regista e autore della sceneggiatura insieme a Pegg, e di tutti i film della coppia, che alla fine ha optato per riproporre una formula che ha portato il primo grande successo commerciale del duo comico.

A supporto un gruppo di attori bravi e affiatati, a cominciare da Martin Freeman (Guida Galattica per gli Autostoppisti, Lo Hobbit); e poi Eddie Marsan (Biancaneve e il cacciatore) e Paddy Considine, tutti facenti parte del giro di Frost e Pegg, a cui si aggiungono Rosamund Pike (Il mondo dei replicanti) e il caratterista David Bradley, visto di recente in Doctor Who e Il Trono di Spade. Non resta che gustarsi i poster dei personaggi principali, presenti nella gallery, per decidere qual'è il più buffo; e già che ci siamo guardarsi il primo trailer esteso, uscito una manciata di giorni fa e che mostra quanto anche la fine del mondo per mano aliena possa essere godibile, in compagnia di un buon boccale di birra.

 

Simon Pegg racconta il suo Star Trek 3

C'è un uomo nuovo al comando, e arriva da dove meno ce lo aspettassimo. Scotty deve lasciare da parte...

Leo Lorusso, 27/03/2015

Snow Crash diventerà un film

Il romanzo cyberpunk di Neal Stephenson messo in produzione dalla Paramount, con il regista di Attack the block

Maurizio Del Santo, 21/06/2012

La Fine del Mondo secondo Simon Pegg

È più importante raggiungere l'ultimo pub o salvare l'umanità? Sarà il terzo capitolo della trilogia Blood...

Alberto Priora, 11/06/2012