Sembrava ovvio che per la Marvel il cavallo di battaglia sarebbe stato The Avengers, visto l'incontro di tutti gli eroi dei film precedenti. Ma a sentire l'entusiasmo contagioso di Kevin Feige, appare chiaro che gli Avengers avranno tutto da imparare dal ritorno in solitaria di Iron Man. In un'intervista esclusiva con 2 kids and a Coupon ha spiegato perché.

Ovviamente, quanto segue contiene spoiler non indifferenti, per cui se volete arrivare al cinema senza conoscere ulteriori dettagli sulla trama, è arrivato il momento di fermarsi.

"Dopo gli Avengers volevamo concentrarci su Tony, tornare nel suo mondo, in quel di Malibù, con Pepper Potts (Gwyneth Paltrow). Ma soprattutto volevamo ricordare al pubblico che sì, le armature sono fantastiche, ma è l'intelletto il suo superpotere."

Il film diventa così l'occasione per ritrovare il vero Tony Stark: "Nel primo film si trovava in una caverna, non aveva accesso a nulla e riusciva a costruire la sua prima armatura. Con il terzo capitolo volevamo fare una cosa simile, togliergli tutto e vedere come riusciva a combattere l'avversario. Tony è stato nello spazio, ha visto gente verde, uomini con martelli, alieni, ma lui è solo un uomo normale. Questo a volte lo preoccupa e ha cominciato a pensare che è super solo se indossa l'armatura. Volevamo che ricordasse che lo è anche senza, deve solo capire come."

Joss Whedon: quella scena dopo i titoli è un falso. E Coulson è morto

La famosa scena in fondo ai titoli di coda di Age of Ultron: tutti ne parlano ma nessuno l'ha vista per...

Leo Lorusso, 23/04/2015

Cosa ci riserva il futuro di Marvel?

Non vedrete mai sullo schermo il vero protagonista del successo mondiale della Marvel. Kevin Feige si muove dietro...

Leo Lorusso, 19/11/2013

The Avengers: Age of Ultron, Joss Whedon fa una promessa

James Spader, il malvagio robot che porterà il caos fra gli Avengers, parla della sua entrata nel mondo Marvel. E...

Leo Lorusso, 4/10/2013