È fantascientifico il primo videogioco di una nuova serie ispirata alle avventure di James Bond, alias Agente 007, il personaggio ideato da Ian Fleming nel 1953, protagonista di romanzi, racconti e di 22 film - il numero 23, Skyfall arriverà entro l'anno - che lo hanno reso un mito della cultura popolare.

Negli anni '70, quando era in lavorazione il titolo numero 11 della serie, For Your Eyes Only, un film fantastico divenne campione d'incassi. Si trattava di Guerre Stellari. Il successo strepitoso del film di Lucas motivò il produttore del franchise bondiano, Albert Broccoli, a cambiare il progetto in corsa, mettendo in cantiere un libero adattamento del terzo romanzo della serie di Fleming, Moonraker: il grande slam della morte, del quale, com'è stato per tutti gli adattamenti bondiani, è rimasto poco o nulla nel film definitivo.

Si trattava a tutti gli effetti di uno sconfinamento nell'autentica fantascienza per Bond, interpretato all'epoca da Roger Moore, che nel film rivelava doti di provetto astronauta, capace di inseguire il suo nemico nello spazio, nonché capace di mettere in atto le sue doti amatorie anche a gravità zero.

Nel film il cattivo, non memorabile, si chiamava Hugo Drax, mentre nella leggenda è rimasto il killer Squalo, interpretato da Richard Kiel, che si era scontrato con Bond anche nel precedente titollo della serie, La spia che mi amava.

Il film uscì nel 1979 e fu un campione d'incassi, all'epoca record della serie.

For Your Eyes Only fu prodotto successivamente, come Bond numero 12.

Siete pronti per un campionato di calcio galattico?

È il tema di True Legends, romanzo distopico ambientato in un lontano futuro in cui i conflitti...

S*, 2/12/2019

Torna DC's Legends of Tomorrow: c'è il trailer della seconda parte della stagione

Lunedì primo aprile ritorna DC's Legends of Tomorrow e gli autori hanno deciso che era il momento di...

Leo Lorusso, 28/03/2019

DC's Legends of Tomorrow, arriva il promo del nuovo episodio

Dopo una lunghissima pausa invernale le Leggende stanno per tornare e il lavoro è più folle e...

Leo Lorusso, 15/03/2019