Una nuova trilogia per Charles Stross

Lo scrittore britannico ha appena concluso un accordo con Tor Books per proseguire la saga dei Principi Mercanti.

Charles Stross ingrandisci

Parliamo nuovamente di Charles Stross. Nato a Leeds quarantanove anni fa, laureato in informatica e farmacia, un passato da programmatore e giornalista freelance, da oltre un decennio è sulla breccia con i suoi romanzi di fantascienza tecnologica iperrealistica, e il cui manifesto è senz'altro Accelerando, pubblicato nel 2005 e che gli ha regalato fama mondiale. Stross, considerato uno dei migliori autori della sua generazione, ha visto pubblicare in Italia solo alcune delle sue opere (tra cui Giungla di cemento e Palinsesto, romanzi brevi vincitori del premio Hugo), dal che si potrebbe pensare che non sia molto prolifico. Niente di più sbagliato: dai tempi di Accelerando Stross ha pubblicato la bellezza di sedici romanzi, suddivisi tra le varie saghe che l'autore ha creato. Quest'estate è poi uscito The Rapture of The Nerds, romanzo scritto in collaborazione con Cory Doctorow (l'autore di X e Infoguerra), ed è notizia di questi giorni l'accordo firmato con Tor Books per la stesura di altri tre nuovi romanzi.

 

Si tratterà di una trilogia che proseguirà, e forse terminerà, la saga dei Principi Mercanti, da noi inedita. Si tratta di una serie ambientata in un contesto nel quale gli esseri umani hanno acquisito la capacità di viaggiare tra Terre parallele, le quali si trovano in differenti stati sociali e di livello tecnologico. Protagonista della serie è la giornalista Miriam Beckstein, che entrata in possesso di alcuni oggetti appartenuti alla sua madre naturale defunta, scopre il modo di trasportarsi in un mondo parallelo rimasto in uno stadio semi medievale. In questo mondo Miriam trova il Clan, organizzazione legata alla sua stessa famiglia in grado di sfruttare il tunnel di accesso tra i mondi per contrabbandare merci e valori, comprese droghe che potrebbero invadere gli USA del suo mondo. Tra implicazioni socio tecnologiche ed economiche, Miriam si dibatterà tra i due mondi cercando di impedirne il collasso e al tempo stesso di salvare la propria vita personale.

 


ingrandisci
La serie, iniziata nel 2004, avrebbe dovuto limitarsi ad alcuni romanzi, ma il complicarsi della trama e il successo ottenuto ha spinto Stross ad ampliare il progetto originale, giungendo a pubblicare ben sei romanzi. I primi tre libri in blocco, The Family Trade, The Hidden Family e The Clan Corporate, hanno vinto il Sidewise Award, premio assegnato per i migliori romanzi di storia alternativa. Anche se, per motivi commerciali (!), l'editore ha presentato la serie come un misto tra fantascienza e fantasy, per Stross si è sempre trattato di un progetto fantascientifico. Il successo della serie nel mondo anglofono è stato tale che l'economista premio Nobel Paul Krugman dedicò un suo articolo all'analisi del modello economico inventato da Stross per giustificare gli scambi commerciali tra universi paralleli.

 

Ora Stross ha messo in cantiera un nuovo seguito di tre romanzi, il primo dei quali dovrebbe uscire a partire dal 2015. David Hartwell, editor di Tor, ha dichiarato: "Charles Stross è candidato a essere uno dei migliori scrittori del decennio, e il rilancio della saga dei Principi Mercanti con tre nuovi libri è uno dei progetti editoriali in cui ho maggiori aspettative". Dal canto suo Stross ha dichiarato sul suo blog che la nuova trilogia dovrebbe essere in realtà un'unica grande storia suddivisa in tre volumi, per complessive trecentomila parole circa. Romanzi quindi di dimensioni "umane". Prima di allora però Stross ha in mente un nuovo romanzo a base di space opera e un'ulteriore libro appartenente al ciclo tecnothriller The Laundry Files, anche questo inedito in Italia. Ma quanto ci guadagnerà da questo accordo? Sul suo blog Stross ha fatto anche qualche cifra, più o meno scherzosa, che chi vuole può andarsi a leggere (il link è tra le Risorse in rete). Insomma, Stross appare intenzionato a confermare la sua fama di autore iperprolifico, e che continua a essere pure originale.

Autore: Maurizio Del Santo - Data: 5 febbraio 2013 - Fonte: tor.com

Risorse in rete

Vota questo articolo

Voti dei lettori

ancora nessun voto

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

Questo articolo non è stato ancora commentato. Vuoi essere il primo?

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.