Il mondo sta per finire? Te lo dice il Cicap...

Query Online, la versione web della rivista ufficiale del Cicap, ha preparato uno speciale sulla fine del mondo. Articoli di approfondimento, interviste e persino il liveblogging nell'ultimo giorno che ci rimane sulla Terra.

ingrandisci

Manca davvero poco ormai alla fine del mondo, almeno secondo una persona su dieci, come emerge da un sondaggio Ipsos/Reuters nei paesi industrializzati. Dunque per molti fervono i preparativi (e soprattutto ci si prepara agli adii), sebbene il tutto potrebbe rivelarsi inutile, perché il 21 dicembre 2012 non succederà proprio nulla.

 

Al Cicap, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, non hanno dubbi, tanto da dedicare un intero speciale sulla rivista ufficiale Query Online per spiegare il motivo per cui gli allarmi sono del tutto infondati.

 

Sono tante le teorie, a partire dalla profezia Maya — la più gettonata — all’inversione istantanea dei poli che dovrebbe mettere la parola fine all'umanità (non è così, state pure seduti). Ma il 21 potremmo anche entrare in una cintura fotonica ricca di plasma magnetizzato (peccato che non vi sia alcun fondamento scientifico), potremmo subire una tempesta solare, ci potremmo scontrare con un altro pianeta o con un asteroide, potremmo andare incontro a un catastrofico allineamento di pianeti e così via.

 

Tutte bufale, perché allora continua a esistere la "paura" della fine del mondo? Query ha approfondito il tema con interviste ad Armando De Vincentiis, psicologo e psicoterapeuta, Roberto Paura, fondatore di Osservatorio Apocalittico e Luca Pietrantoni, sociologo delle emergenze.

 

Tutto questo è molto altro è già disponibile sul sito, per cui si può partire dall’editoriale (ecco il link) per poi esplorare il vasto materiale prodotto. E non è finita: Query da a tutti appuntamento sul sito (o su Twitter, con il simpatico hashtag #maremmalimaya) il 21 dicembre per il liveblogging della fine del mondo. Potrebbe essere il vostro ultimo live blog.

 

Autore: Redazione - Data: 20 dicembre 2012 - Fonte: www.queryonline.it

Notizie correlate

Vota questo articolo

Voti dei lettori

1 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Io ho deciso che la fine del mondo non mi deve cogliere a lavoro....Così ho preso ferie!

» postato da fabioli alle 12:02 del 20-12-2012

2 Io quando rispondo per primo a un articolo in homepage, mi dà errore tecnico... Dicevo che le passate previsioni sulle fini del mondo hanno avuto un'attendibilità dello 0% spaccato, dato che siamo qua a parlarne. A scavare e scavare, ce ne fu una azzeccata, però, 65 milioni di anni fa, quando i MAIAsauri dicevano in giro che sarebbe arrivata la fine del mondo. Gli altri dinosauri se la ridevano e li sfottevano, e da dove sarebbe arrivata sta fine del mondo? "Dal cielo!" dicevano i maiasauri. "Ma va! Siamo pieni di pterodattili che pattugliano il cielo e non vedono un ca@@o! Ehi, lassù, vedi qualcosa?" "Un ca##o!" "Ecco vedi, come cavolo può arrivare la fine del mondo dal cielo, ma dai, sti maiasauri...." NB i Maiasauri sono dinosauri realmente esistiti, per i pochi che non lo sapessero. Erano dei grossi erbivori, le classiche prede, insomma. NBB è la stessa cosa che ho scritto in Community, ma là non entrano tutti, solo i Communitari.

» postato da Tobanis alle 14:15 del 20-12-2012

3 Se poi uno ha tempo da perdere (uno a caso), scopre che questo super ciclo Maya ha 1.872.000 giorni. Si, ma contando da quando? Boh. Su Wiki si trova che il punto zero è il 11 agosto 3114 aC. E chi lo dice? Lo direbbero tre studiosi, Goodman-Martinez-Thompson, che avrebbero esaminato dei reperti al riguardo. In realtà, i loro studi portano alla data del 11 agosto 3113 aC. Sia come sia, aggiungendo 1872000 giorni a tale data, si arriva al 21/12/2012, si dice. E su Wiki, se li aggiungiamo al 11 agosto 3114 aC, si arriva al 21/12/2012. Qualunque homo sapiens direbbe, beh, ma come può essere? Ma poi, in realtà, per i Maya il ciclo era di 144.000 giorni, e si arriva a quasi due milioni di giorni, perchè viene moltiplicato per 13, in quanto al 21/12/12 terminerebbe il 13° superciclo maya. Peccato che gli studiosi dicano, un momento, per i Maya il 13° coincideva con l'11/08/3114 (o 3113, si è capito che a sto punto è tutta una troiata). Dunque finisce il 14°? Boh, e chi ci capisce più una mazza. Poi, inutile ricordare che il 21/12/12, anche se fosse giusto, per i Maya, fossero ancora qua, sarebbe come il nostro primo gennaio, un occasione per fare festa, casini, ubriacarsi e mangiare pandoro Maya, facendo trenini Maya a mezzanotte, e dunque loro stessi non capirebbero di cosa stiamo parlando (anche perchè il maya linguaggio, sveliamolo, non è che sia ancora oggi ben capito). Poi, se qualcuno vuole fare i conti, gli dò qualche dritta: - gli anni bisestili, ogni 4, ma attenzione, se il 1600 è bisestile, va bene, ma non il 1700 o il 1800 (non divisibili per 400), e così via. - faccia attenzione, arrivato al 4/10/1582, il giorno dopo è il 15/10/1582; - faccia attenzione, non esiste l'anno 0. Lo so, sembra una stronzata, ma non c'è. Pertanto dal 31/12/1 aC, si va al 1/1/1. Non c'è in mezzo un anno composto da gennaio dello Zero, febbraio, marzo...etc... dicembre. Insomma, mentre per le temperature, se siamo a -0,7°, poi magari sale a va a +0,8°, qua no, da -0,1°, quello dopo è +1°. D'altronde sparito il Neanderthal, sono rimaste due specie, non una, l'Homo Sapiens e l'Homo Non Troppo Sapiens, e questi sono i risultati. Buon calcolo!

» postato da Tobanis alle 16:22 del 20-12-2012

4 Parliamoci chiaro: era meglio se il mondo finiva col calendario Pirelli. Anche perché quello Maya non è semplicissimo da sfogliare e trovargli una collocazione sopra il lavello della cucina tra l'altro non è così facile come potrebbe sembrare.

» postato da Gianlu alle 16:40 del 20-12-2012

5 Meglio se non fate ste marchette al Cicap...

» postato da (Lee Kelso) alle 17:32 del 20-12-2012

6 «Meglio se non fate ste marchette al Cicap...» A parte che ovviamente il Cicap non ci paga - non pubblichiamo mai notizie a pagamento - quindi "marchetta" te lo tieni per te, vorrei capire perché non dovremmo dare al Cicap tutto lo spazio che vogliamo. Per chiarirti meglio il concetto, noi siamo amici del Cicap, ne condividiamo gli obiettivi e la filosofia, e quando possiamo collaboriamo. Anzi, da qualche settimana collaboriamo anche con il loro sito Query Online fornendo contenuti. Vedi un po'. S*

» postato da S* alle 19:02 del 20-12-2012

7 Le persone a cui dà fastidio il Cicap sono soprattutto quelle che non hanno difficoltà a convincersi di qualcosa solo perché gli piacerebbe che quella cosa fosse vera. Non avranno dunque avuto difficoltà a convincersi che il Cicap sia un'istituzione screditata. Ma a parte le divagazioni, non è che ci sono astronomi, o astrofili, che bazzicano questo forum, e che mi sappiano indicare in che direzione dovrei guardare per vedere il famoso Nibiru? a quest'ora dovrebbe essere ben visibile.

» postato da AKKA alle 20:15 del 20-12-2012

8 intanto stasera mi sono morso a sangue l'interno del labbro mentre gustavo una focaccia appena sfornata: di sicuro un sinistro presagio! Viva il Sommo (e il cicap)

» postato da Paolocosmico alle 20:26 del 20-12-2012

9 Quanti super-mega-cicli maya si sono succeduti dall'inizio della storia del mondo? e quindi quante volte è finito il mondo? Dai su su...

» postato da HappyCactus alle 10:04 del 21-12-2012

10 «Meglio se non fate ste marchette al Cicap...» meglio per la chiesa? meglio per gli astrologi? meglio per gli ignoranti? meglio per giacobbo? :lol:

» postato da Otrebla alle 10:31 del 21-12-2012

11 L'altro giorno su Le Scienze ho notato che il giornale ha fatto un sacco di marchette su un sacco di scoperte scientifiche! :lol: :lol: :lol:

» postato da Tobanis alle 11:14 del 21-12-2012

12 Se fate un articolo parlando del cicap e ne mettete link per raggiungerli e dichiarate (come espressamente scritto da S* che "...siamo amici del Cicap", senza indicare che il cicap é una associazione che lucra sulla propria attivitá attraverso quote associative, abbonamenti, corsi, libri e riviste (tutto a pagamento, come chiunque puó verificare andando sul loro sito), allora questo articolo (redazionale oltretutto, visto che l´autore é appunto "Redazione") si presenta essere un mega spot pubblicitario a cicap e rivista annessa Query. Se sia pagato o meno poco mi interessa, le marchette si fanno anche gratis o involontariamente (come di sicuro in questo caso). Da parte mia, tanto per chiarire, reputo il cicap una organizzazione volta a chiarire teorie strampalate e truffe paranormali (e fin qui tutto bene), peró in altri ambiti ho assistito a patetiche scalate sugli specchi sciorinando leggi fisiche che ad una analisi attenta si rivelano balle, dato che capita che alcuni loro esponenti affermino cose false per giustificare certe ricostruzioni "ufficiali" che di scientifico hanno ben poco (ho provato in passato ad avere una discussione seria in proposito con alcuni esponenti cicappini... ma le loro risposte di solito sono: 1) il linkare alle loro pagine contenenti gli errori messi in discussione, 2) arrendersi e non accettare il minimo confronto... Per essere una associazione che fa della scienza il suo vessillo, diciamo che lasciano molto a desiderare (mia opinione personale cmq, come quella giá espressa nel mio post precedente). P.S. se voi siete amici del cicap, non é che lo devo essere anche io per forza...

» postato da (Lee Kelso) alle 12:01 del 21-12-2012

13 Scusate... il cicap é associazione senza fini di lucro, cosí é scritto sul sito, sopra ai banner per comprare libri, partecipare a corsi e associarsi per una quota che va dai 35,00€ ai 500,00€ (!!!). Associazione senza fini di lucro, va detto chiaro, quel che é giusto é giusto.

» postato da (Lee Kelso) alle 12:26 del 21-12-2012

14 a me l'idea che esista il Cicap piace, ma su come agiscono non sono d'accordo neanche un po'. PS: Gli Angela sono quelli che ancora raccontano in giro che i Neanderthal catturavano le loro femmine, le violentavano e le trattenevano nella tribù contro la loro volontà.

» postato da l'Anto alle 12:31 del 21-12-2012

15 «Scusate... il cicap é associazione senza fini di lucro, cosí é scritto sul sito, sopra ai banner per comprare libri, partecipare a corsi e associarsi per una quota che va dai 35,00€ ai 500,00€ (!!!). Associazione senza fini di lucro, va detto chiaro, quel che é giusto é giusto.» Temo tu abbia fatto confusione. Senza fini di lucro, non vuole dire che tutto è gratis (e dopo un mese falliamo) o che hanno Paperon de' Paperoni alle spalle. Le quote potrebbero anche essere di 5.000 euro, ed essere comunque una ONLUS. Si intende che il fine dell'organizzazione non è produrre dividendi per i soci, ma reinvestire utili (se ci sono) nell'azienda stessa, per operare ancora meglio. Comunque è una figura giuridica, qualche avvocato darebbe spiegazioni migliori delle mie.

» postato da Tobanis alle 12:49 del 21-12-2012

16 «Se fate un articolo parlando del cicap e ne mettete link per raggiungerli... » Ok hai avuto una discussione con loro, ti hanno dato torto e da allora ce l'hai con il Cicap :lol: Se sei un altro di quelli che pensano che la scienza è esatta al 100% il 100% delle volte e concorde il 100% delle volte non ce da meravigliarsi che serva un Cicap... :roll:

» postato da Otrebla alle 13:26 del 21-12-2012

17 «Scusate... il cicap é associazione senza fini di lucro, cosí é scritto sul sito, sopra ai banner per comprare libri, partecipare a corsi e associarsi per una quota che va dai 35,00€ ai 500,00€ (!!!). Associazione senza fini di lucro, va detto chiaro, quel che é giusto é giusto.» Senti Lee, anche l'Associazione Delos Books che pubblica questo sito, che ha vari banner pubblicitari, che ha un sito di vendita di libri chiamato Delos Store e he vende riviste in abbonamento e altro, è un'associazione senza scopo di lucro. Senza scopo di lucro non vuol dire che si gira in saio e sandali e si rifugge dai beni terreni, vuol dire che l'attività non è volta alla generazione di utili. Tutte le attività hanno costi, il lavoro costa, i server costano, la stampa delle riviste costano, e i costi vengono pagati con soldi, non con belle idee. Visto che sono in vena di definizioni ti rinfrescherei anche quella di "marchetta", così ti rendi meglio conto di perché la considero offensiva: "marchetta" è un termine che significa "pagamento di una prestazione di prostituzione" e per estensione un po' scorretta la prestazione stessa. Quindi "le marchette si fanno anche gratis o involontariamente" è una sciocchezza che non ha nessun senso. E ribadisco: qui non si fa nessun tipo di marchette. Fantascienza.com come gli altri siti della Delos Books promuovono la cultura, e lo fanno segnalando tutte le attività - che siano pubblicazione di libri, eventi, o iniziative come questa - che ci sembrano pertinenti e da segnalara. E se tu consideri questo "fare marchette" forse ti conviene rivedere la tua scala dei valori, o il tuo dizionario, o la tua tolleranza nei confronti di chi ha idee diverse dalle tue. S*

» postato da S* alle 16:46 del 21-12-2012

18 Otrebla, non mi hanno dato torto, sarebbe stato impossibile farlo, visto che esistono delle leggi fisiche a cui anche loro devono attenersi nonostante nei loro articoli cerchino di cambiarle... Semplicemente il loro modus operandi, quando vengono messi alle strette facendogli osservare che ció che affermano non é scientificamente vero (talvolta lo fanno), é quello di sottrarsi al confronto, ma prima ti dicono di andarti a leggere il loro articolo (che é lo stesso in cui hanno messo nero su bianco le inesattezze che gli vengono contestate). se vuoi i nomi degli esponenti cicap con cui ho tentato un confronto e che sono finiti nel modo descritto, sono: Attivissimo e Polidoro (che mi ha pure cancellato dal suo facebook... LOL :D ) Se poi in molti prendono per oro colato qualsiasi cosa scritta da un esponente cicappino, ció non significa che abbiano sempre e cmq la veritá dalla loro parte... e tantomeno la scienza (di cui si ergono a paladini, pur non essendolo affatto). Sul discorso del "non a fini di lucro", é capitato che accusassero siti internet di esistere solo allo scopo di vendere dvd... il che é esattamente quello che fanno sul sito cicap (vendendo molti altri prodotti e chiedendo soldi per associarsi), Allora delle due l´una: o chi vende materiale vario su un sito web lo fa per lucro, o lo fa per guadagnarci, non é per alcuni vale una cosa e per tutti gli altri no... Poi, se volete credere che: comprando libri, riviste e corsi cicap, associandovi e dandogli il 5x1000, farete beneficenza.. siete liberissimi di farlo, ma da parte mia, non sono una persona che "crede" alle cose in modo cosí automatico, questo sia che a dire qualcosa sia un sedicente "guru", sia quando a dirla sono gli esponenti del cicap (mettiamola cosí: sono piú scettico di loro forse...)

» postato da (Lee Kelso) alle 11:40 del 22-12-2012

19 correggo: '"o chi vende materiale vario su un sito web lo fa per lucro, o lo fa per guadagnarci" con: "o chi vende materiale vario su un sito web lo fa per lucro, o NON lo fa per guadagnarci" mi era sparito il "NON"

» postato da (Lee Kelso) alle 11:44 del 22-12-2012

20 «Sul discorso del "non a fini di lucro", ... Poi, se volete credere che: comprando libri, riviste e corsi cicap, associandovi e dandogli il 5x1000, farete beneficenza.. siete liberissimi di farlo, ma da parte mia, non sono una persona che "crede" alle cose in modo cosí automatico» Ma l'hai capito il discorso che ti abbiamo fatto? S*

» postato da S* alle 15:46 del 22-12-2012

21 io l´ho capito... forse voi non avete capito che ne so un po´ di onlus (dei motivi per cui si fondano) e di come il cicap "lavora". Vi siete offesi? mi dispiace. Ma visto che il cicap non mi va a genio, lo spot pubblicitario di questo articolo non mi é piaciuto perché é evidentemente un redazionale pubblicitario.. non ci vuole molto a capirlo e io queste cose le chiamo in quel modo, forse é un modo un po´ troppo sprezzante, lo concedo questo, ma ricordate la trasmissione TV di Chiambretti "Markette"? Bhe il nome era quello perché al suo interno c´erano piccoli spot a piccoli prodotti come libri, film, riviste, canzoni, ecc. il termine usato da me riprende esattamente quello... A me non piacciono queste cose, quindi ho scritto il mio brevissimo commento iniziale, tutto qui. Avete messo tutti quei riferimenti al cicap perché sono vostri amici? per me é lo stesso uno spot a loro favore = non mi piace, lo avete fatto per altro motivo = idem non mi piace. Poi fate come volete, io ho scritto che per me é meglio che ste cose non le fate, ma liberissimi voi di continuare a farle (percaritá!), resta sempre il fatto che appariranno in quel modo ai miei occhi (e forse anche ad altre persone). Alla fine: io la penso in un modo, voi in un altro, cose che succedono, io mica pretendo di farvi cambiare idea, e sará difficile che voi la facciate cambiare a me. Buon Natale.

» postato da (Lee Kelso) alle 12:05 del 24-12-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.