Lucca Comics And Games

Chiudono le Edizioni XII

Si chiude con il 2012 il ciclo editoriale di Edizioni XII. La casa editrice ringrazia e si congeda dai suoi lettori.

ingrandisci

Purtroppo qualche segno della fine del mondo (che ci sia o non ci sia) sembra essere più concreto degli altri. Con un comunicato apparso sul sito web della casa editrice il 12/12/12, le Edizioni XII hanno annunciato l'interruzione definitiva delle proprie attività editoriali.

 

Dopo diversi anni di lavoro e la pubblicazione di un ricco catalogo che spaziava dall'horror alla fantascienza, sfiorando l'underground, passando per acclamate antologie di racconti (Archetipi e Carnevale) costruite attorno a un tema e a gustose raccolte di divertenti Corti, è arrivato il momento del congedo.

 

Il progetto editoriale di Edizioni XII non ha mai, volutamente, perso di vista la qualità delle opere e una precisa strada tematica, arricchendo i testi con un certosino lavoro di editing, una forma grafica invidiabile, splendide copertine e illustrazioni.

Brian Keene, Danilo Arona, Samuel Marolla, David Riva, Davide Cassia, Riccardo Coltri, Ian Delacroix, Daniele Bonfanti, Alfredo Mogavero sono solo alcuni degli autori proposti di un'esperienza che ha coinvolto, alla fine, una folta assemblea di scrittori e lettori.

 

Non problemi di vendite, ottime per un editore di genere, quando l'impossibilità di poter continuare a mantenere lo standard qualitativo di riferimento per ragioni di tempo, le cause della chiusura.

 

Fino al 31 dicembre sarà possibile acquistare i libri in catalogo. Nelle Risorse in rete troverete l'indirizzo del sito.

Autore: Alberto Priora - Data: 20 dicembre 2012

Risorse in rete

Vota questo articolo

Voti dei lettori

ancora nessun voto

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Il motivo della chiusura mi sembra assurdo.

» postato da Gran Dux Gargaros alle 01:35 del 20-12-2012

2 è molto diplomatica! :lol: :lol:

» postato da Jabbafar alle 07:17 del 20-12-2012

3 che dispiacere...

» postato da ammiraglio_naismith alle 09:33 del 20-12-2012

4 Ragioni di tempo?

» postato da Mark Silver alle 11:09 del 20-12-2012

5 Non capisco nemmeno io cosa possa significare "ragioni di tempo", spero almeno che non sia una mancanza di tempo legata a condizioni di saluto od altro di simile. :?

» postato da Kolok alle 11:32 del 20-12-2012

6 Forse non c'è "il margine" per mantenere la qualità. Un problema molto comune nella piccola e media editoria.

» postato da Short Stories alle 18:12 del 20-12-2012

7 Ragioni di tempo significa che se lo fai per hobby devi avere gran parte della giornata libera per farlo. Non te lo puoi permettere a lungo. Per editare una pagina male ci vogliono cinque minuti, per editarla bene vanno via delle ore. Ed editare il materiale è solo una parte del lavoro (c'è la promozione, i contatti, la selezione etc.. etc..) Il progetto di Edizioni XII ha sempre previsto un lavoro di qualità e la qualità necessita di tempo.

» postato da Otrebla alle 22:26 del 20-12-2012

8 «Ragioni di tempo significa che se lo fai per hobby devi avere gran parte della giornata libera per farlo. Non te lo puoi permettere a lungo. Per editare una pagina male ci vogliono cinque minuti, per editarla bene vanno via delle ore. Ed editare il materiale è solo una parte del lavoro (c'è la promozione, i contatti, la selezione etc.. etc..) Il progetto di Edizioni XII ha sempre previsto un lavoro di qualità e la qualità necessita di tempo.» Non voglio entrare nelle faccende delle Edizioni XII, che mi dispiace sinceramente abbiano chiuso perché facevano uno splendido lavoro. Ma alla fine, così come massa ed energia, anche tempo e soldi sono due modi di esprimere la stessa cosa. Se non hai tempo è perché l'attività che svolgi non ti remunera abbastanza e devi fare un altro lavoro; se non hai tempo per fare tu l'editing puoi trovare un libero professionista che lo faccia a pagamento. Ma se un business non si sostiene da solo, tutte queste cose non le puoi fare. S*

» postato da S* alle 08:32 del 21-12-2012

9 @ Oltrealba - ho lavorato professionalmente in editoria per più di 15 anni e conosco benissimo le cose di cui parli, per cui di confermo che la qualità bisogna potersela permettere e se si è piccoli (quindi con poca "forza lavoro") di solito si fa tutto da soli, e questo va a scapito della produttività. Per mia esperienza personale so che anche quando le vendite vanno bene, quando si è piccoli bisogna scegliere tra qualità e numero di prodotti in catalogo (che non sono meno importanti della qualità). Questa per lo meno la mia esperienza personale fatta "sul campo".

» postato da Short Stories alle 10:16 del 21-12-2012

10 Mi sono accorto che non ho inserito nell'articolo un dettaglio importante. Edizioni XII è nata come Associazione Culturale con una precisa filosofia che non era per forza legata al business. Non cercava di diventare un'azienda. Non era lo scopo dei fondatori e di chi ci ha lavorato in seguito. Una gran parte del lavoro è stato quello che ha permesso a molta gente di migliorarsi come autori o editor, ad esempio tramite il forum; un confronto continuo che è avvenuto sia davanti che dietro le quinte; qualcosa che è stato molto di più che una semplice palestra. Ho visto crescere e migliorare molti scrittori in questi anni. Uno dei temi di tutte le presentazioni e gli incontri fatti con il pubblico (io ho presenziato a circa una decina di essi), era proprio quello di proporre un modo diverso di produrre narrativa di genere, coerente con una scelta (con cui si poteva essere d'accordo o meno) fatta all'origine.

» postato da Otrebla alle 20:29 del 21-12-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.