Lucca Comics And Games

C'è la tv nel futuro di Star Trek? Pare proprio di sì

Il successo di Star Trek 2 darebbe via libera a una nuova serie televisiva. Forse live action, quasi certamente animata.

Quarant'anni dopo arriverà un nuovo Star Trek animato? ingrandisci

È evidente che il gran parlare del nuovo film di Star Trek diretto da JJ Abrams determina un gran parlare di quello che può essere il futuro di Star Trek. Quanto poi si crei il caso apposta (ci riferiamo ovviamente alla rivelazione del cattivo di Star Trek 2) o quanto no è una speculazione che lasciamo ai commenti.

 

Resta il fatto che Roberto Orci, sceneggiatore e produttore del film, ha rilasciato una serie di informazioni su quello che potrebbe essere il ritorno in televisione di Star Trek, una televisione che è praticamente orfana di fantascienza spaziale e che è perennemente alla ricerca di serie a cui legare il pubblico per un buon numero di anni.

 

Qualche tempo fa Orci aveva discusso delle complicazioni di una nuova serie dovute a un problema di diritti. Nell'istante in cui la Viacom ha separato la divisione cinematografica da quella televisiva, i diritti per i film sono finiti alla Paramount e quelli per la tv alla CBS Television. In pratica i diritti appartengono a due compagnie differenti ed è una delle difficoltà da superare per la Bad Robot di JJ Abrams, che sembrerebbe il soggetto ideale per realizzare tutto il nuovo materiale di Star Trek (piaccia o no, lo Star Trek uscito nel 2009 è stato un successo).

 

"Prima cosa: io, Alex Kurtzman e la Bad Robot — ha detto Orci — vogliamo essere sicuri che nulla ostacoli i film. Ma, seconda cosa, la Paramount controlla i film e la CBS la televisione e c'è una certa lotta tra i due. Io ho parlato con la CBS a proposito di una nuova serie e l'interesse c'è, ma è necessario che la CBS si coordini sia con la Paramount che con la Bad Robot. È qualcosa su cui stiamo ragionando."

 

È anche vero che la divisione della Viacom è avvenuta nel 2006, quando l'unico progetto era quello di un film, un prequel, derivato da Star Trek: Enterprise, e non era previsto nulla per la televisione. La Paramount non poteva comunque gestire entrambi i fronti. Adesso le cose sono differenti e una serie televisiva potrebbe essere un vantaggio per tutti, a patto di non pestarsi inutilmente i piedi. Anche se la CBS potrebbe agire indipendentemente, non può evitare di avere il beneplacito della Paramount soprattutto con la Bad Robot coinvolta.

 

"Stiamo cercando di capire il come. Se riusciamo a trovare il momento giusto, ci piacerebbe moltissimo farlo. Non è facile, ma è qualcosa a cui molti di noi stanno pensando e io stesso vorrei vederla realizzata. Se poi legarla al nuovo universo alternativo oppure no, è qualcosa a cui non siamo ancora arrivati."

 

E su queste considerazioni sono arrivate nuove e più recenti parole dello stesso Orci rilasciate a TrekMovie.com. Secondo lui le cose si stanno concretizzando. Anche se tutte le parti in causa non si sono ancora riunite, ci sono stati contatti tramite intermediari: il prossimo punto focale è dopo l'uscita del film nel 2013, quando si capirà se Star Trek è davvero tornato oppure no, in quanto il successo di un solo film non basta a stabilire un trend. La possibilità appare però concreta e la CBS è stata contattata per un coinvolgimento.

 

C'è poi un'aggiunta importante rivelata da Orci; ovvero che Paramount e CBS sono d'accordo nel valutare assieme cosa sia meglio per Star Trek: aggiungere una serie televisiva prima di terminare la produzione dei tre film di Abrams oppure dopo. Non vogliono cannibalizzare il ritrovato successo di Star Trek rischiando una sovraesposizione, ma neppure lasciare delusi i fan che si attendono altre avventure. In particolare, mentre una serie live action comporterebbe questo rischio, una serie animata comporterebbe molti meno problemi.

 

"Mi piacerebbe soprattutto vedere una serie animata. Se ci penso è sia qualcosa di diverso da quello che stiamo realizzando, ma anche la più compatibile. Quindi sì: mi piacerebbe una serie di animazione."

 

E alla domanda se la serie animata potrebbe usare i personaggi dei film, nell'universo dei film, magari nel tempo che intercorre tra i film, Orci ha risposto: "Sì, esattamente!".

Autore: Alberto Priora - Data: 23 luglio 2012 - Fonte: airlockalpha; blastr; TrekMovie

Vota questo articolo

Voti dei lettori

1 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Tutti questi anni di attesa per una serie animata? Ma andassero a cag.....

» postato da (Natan never) alle 13:30 del 23-07-2012

2 se viene bella la metà di clone wars e the avengers, stra ben venga... intanto mi stragodo la splendida fan-production 'new voyages - phase II' e i film nuovi... per il resto, anche se è un periodo di magra, penso che star trek si appoggia su un movimento talmente grande, che per rifiorire come tutti noi vorremmo, sia solo una questione di tempo.

» postato da nemo73 alle 14:00 del 23-07-2012

3 Serie animata ? :shock: Pensavo fosse uno scherzo, una sorta di pesce d'aprile di mezza estate. Ma poi, pensandoci un attimo, mi sono convinto che la cosa è perfettamente logica... L'ultimo film è un fumettone-cartone cinematografico, quindi è giusto che prosegua come cartone animato.

» postato da psicostorico alle 15:01 del 23-07-2012

4 «Serie animata ? :shock: Pensavo fosse uno scherzo, una sorta di pesce d'aprile di mezza estate. Ma poi, pensandoci un attimo, mi sono convinto che la cosa è perfettamente logica... L'ultimo film è un fumettone-cartone cinematografico, quindi è giusto che prosegua come cartone animato.» Già. I fumetti, poi, sotto la supervisione di Orci, stanno già uscendo da tempo, quindi...

» postato da Paolo7 alle 15:04 del 23-07-2012

5 Certo che Star Trek sta vivendo un periodo di "riavvio" veramente stravolgente. Credo che finalmente ci siamo lasciati alle spalle le brutture del passato. I fumetti sono splenditi e la serie si fa più interessante ad ogni numero. Il prossimo videogioco protette di essere finalmente un giocone da tripla A. I film al cinema sono finalmente belli e sopratutto dei film e non degli episodi TV lunghi. Se ci mettiamo anche una bella serie in CGI come Clone Wars che miracolosamente è riuscita a farmi piacere il nuovo Star Wars, stiamo a cavallo. Ovviamente il traguardo sarà la serie TV live. Ma non c'è fretta. Meglio far marinare ancora l'evento e ragionare bene su cosa fare e come farlo.

» postato da MiaPiccolina alle 15:33 del 23-07-2012

6 no, vi prego, la serie animata NO!!!!! Eliminateli! Eliminateli tutti! Maledetto il giorno che è finito tutto nelle mani di questi incapaci!

» postato da Ellie Arroway alle 16:27 del 23-07-2012

7 Scusate ma mi spiegate perché no all'eventualità di una serie animata? Io la vedo come un passo perfetto, sopratutto nell'ottica dei costi. Realizzare una space opera di qualità non è un progetto che si possa definire economico e sicuramente destinato con il tempo a costare sempre di più. Mentre con una serie animata si potrebbero realizzare belle cose ad un costo molto più ragionevole. Ne consegue che la serie avrebbe meno problemi dal punto di vista della durata. L'esempio di Clone Wars è perfetto...

» postato da MiaPiccolina alle 16:55 del 23-07-2012

8 neanche io capisco tutta questa acredine nei confronti di una ipotetica nuova serie trek "animata"... se fatta bene perchè no?

» postato da ziopippi alle 20:00 del 23-07-2012

9 Indubbiamente il cartone animato ha un senso perchè è facile da fare con la computer grafica e quindi molto più economico e poi avrebbe un senso perchè abituerebbe le nuove generazioni a vedere ST. Magari se il cartone avesse un discreto successo CBS e Paramount potrebbero tirare fuori dal frigorifero tanti progetti lasciati indietro come la serie Titan ed altri

» postato da (michele d.) alle 21:19 del 23-07-2012

10 «Scusate ma mi spiegate perché no all'eventualità di una serie animata? » Forse perché i cartoni di ST che hanno già fatto sono bambineschi oltre ogni dire...

» postato da Spinoza alle 10:40 del 24-07-2012

11 Guarda, sarei anche disposto ad un compromesso se fatta molto bene e sopratutto se le scene spaziali le fanno della stessa qualità di quelle viste in Battleship Yamato. Altrimenti, se deve essere qlcs di simile a ciò che si è già visto ( http://www.fantascienza.com/magazine/imgbank/NEWS/stanimata.jpg ) ... :down: :down:

» postato da senji alle 10:56 del 24-07-2012

12 « Forse perché i cartoni di ST che hanno già fatto sono bambineschi oltre ogni dire...» Beh, bambinesci proprio no. Erano fatti con mezzi limitati, questo si. E questo purtroppo si riperquoteva anche sul ritmo delle storie. Io più che bambinesche le avrei definite lente o soporifere, benché ci sono comunque appassionati che le gradiscono... e non stiamo parlando di bambini. Però non mi fascerei la testa così presto. Voglio dire, stiamo prendendo a confronto un prodotto di animazione degli anni '70. Fatto da una casa di produzione statunitenze nota per puntare tutto sulla quantità e non tanto sulla qualità dei disegni. Il prodotto che si sta pensando di fare oggi è ben diverso. Prima di tutto i mezzi tecnici sono maggiori, quasi sicuramente sarà realizzata in CGI (fu lo stesso Bob Orci a esprime un desiderio in tal senso). Inoltre è intenzione degli autori di legare questa serie ai film al cinema, approfondendo il nuovo universo, cosa che con una serie live sarebbe abbastanza complicato da realizzare. Io ho molta fiducia, anche perché sto seguendo la serie a fumetti e devo dire che è veramente valida. Nulla a che vedere con i prodotti del passato. Almeno secondo il mio modesto giudizio.

» postato da MiaPiccolina alle 11:51 del 24-07-2012

13 Per accalappiare le "nuove generazioni" (sic) Star Trek è diventato lo spara-spara che sappiamo. Mamma mia, che tristezza, i ggiovani. Io voglio una serie tv, la voglio live, la voglio seria, la voglio "in continuity". Tutto il resto è fuffa.

» postato da (Marcellino Vino e Panino alle 13:15 del 24-07-2012

14 ««Scusate ma mi spiegate perché no all'eventualità di una serie animata? » Forse perché i cartoni di ST che hanno già fatto sono bambineschi oltre ogni dire...» nulla di meno vero di quest'affermazione... gli episodi della tas hanno lo stesso tipo di spessore di quelli della tos. l'unica differenza (animazione a parte) sta nella durata degli episodi... la TAS è stata una pagina meravigliosa di star trek...

» postato da nemo73 alle 16:47 del 24-07-2012

15 «Mamma mia, che tristezza, i ggiovani» questa poi, è una frase che ho sempre fatto fatica ad accettare, per fare un eufemismo... :?

» postato da nemo73 alle 16:50 del 24-07-2012

16 «Per accalappiare le "nuove generazioni" (sic) Star Trek è diventato lo spara-spara che sappiamo. Mamma mia, che tristezza, i ggiovani. Io voglio una serie tv, la voglio live, la voglio seria, la voglio "in continuity". Tutto il resto è fuffa.» Quoto, ma oramai alea iacta est...

» postato da Requiem Solitario alle 17:04 del 24-07-2012

17 «neanche io capisco tutta questa acredine nei confronti di una ipotetica nuova serie trek "animata"... se fatta bene perchè no?» Beh, non è che ci sia granché da spiegare. Rispondo per me. Non c'è acredine, è solo che vedere Star Trek a cartoni animati è proprio l'ultima cosa che può interessarmi, detto in tutta franchezza. :)

» postato da psicostorico alle 18:09 del 24-07-2012

18 ufff.... io voglio un film con l'equipaggio della voyager

» postato da diego76 alle 20:59 del 24-07-2012

19 « Io ho molta fiducia, anche perché sto seguendo la serie a fumetti e devo dire che è veramente valida. Nulla a che vedere con i prodotti del passato. Almeno secondo il mio modesto giudizio.» Ad ogni modo i fumetti di Peter David con i protagonisti della serie classica erano notevoli. In effetti erano un po' tutti i fumetti di Peter David ad essere notevoli.

» postato da Davide Siccardi alle 21:06 del 24-07-2012

20 «Io voglio una serie tv, la voglio live, la voglio seria, la voglio "in continuity". Tutto il resto è fuffa.» «ufff.... io voglio un film con l'equipaggio della voyager» Almeno due che finalmente hanno il coraggio di parlar chiaro. Senza fare sterili discorsi filosofici su quanto era bello e santo Star Trek una volta. @Davide Siccardi Ammetto di non aver letto tutto tutto della produzione a fumetti di Star Trek, più che altro il mio giudizio si basa su quel poco che è arrivato anche da noi, e qualche sporadico fumetto letto in lingua originale. Ed ad essere sinceri non ho mai visto grandi cose. Non ricordavo però che Peter David scrivesse anche fumetti. In compenso i suoi romanzi sono sempre i migliori di TNG.

» postato da MiaPiccolina alle 23:32 del 24-07-2012

21 ancora una cosa:c'è ancora evidentemente un grande interesse dei fan intorno a Star Trek. Dire "aspettiamo di vedere come va il secondo film, prima di decidere", non ha molto senso, il secondo film avrà sicuramente successo. C'è molta attesa, non solo per il film, ma anche, per dirne una, per i cofanetti blu-ray si TNG ecc. La serie tv mi pare scontata, solo che a differenza di tutte le altre volte si sta verificando un fenomeno atipico. La serie tv verrà DOPO i film (del nuovo corso), cosa che non è mai accaduta in passato. Quindi è di fatto IMPOSSIBILE prendere Zachary Quinto e Chris Pine e tutti gli altri e metterli in una serie tv, i costi sarebbero insostenibili. E' per questo che stanno valutando l'ipotesi di una serie animanta, sono COSTRETTI a pensare ad una serie animata invece di una live, NON E' una scelta artistica. La serie animata potrebbe semmai fare da cuscinetto fra i film e una futura serie live (con altra ambientazione e altri personaggi), se i produttori riterranno che ne vale la pena.

» postato da Ellie Arroway alle 09:53 del 25-07-2012

22 «La serie tv verrà DOPO i film (del nuovo corso), cosa che non è mai accaduta in passato. » Beh, veramente è avvenuto proprio questo prima di TNG. Si sono fatti i film, i film hanno dimostrato che c'era un certo interesse intorno a Star Trek e quindi hanno messo in pista una nuova serie TV che è poi stata TNG, appunto. Alla fine la storia ha i suoi ricorsi, infatti sta avvenendo tutto proprio come è accaduto a cavallo degli anni '70 e '80.

» postato da MiaPiccolina alle 11:22 del 25-07-2012

23 «« In pratica la realta' sta vivendo un reboot degli anni '70. :angel:

» postato da Davide Siccardi alle 13:32 del 25-07-2012

24 E' stato fatto un reboot per abbandonare il pesante fardello della continuity ed ora si vogliono fare, film, giochi, fumetti, cartoni animati, tutti legati tra loro. La cosa può avere un senso se si vuole creare un universo molto più coerente, senza tutte le forzature del passato. Se devo dire addio al passato al quale mi ero affezionato vorrei almeno che si creasse una nuova continuity dove ogni episodio possa essere legato agli episodi successivi, con personaggi che ritornano e storie che si evolvono. Però andare avanti con una serie di bassa qualità potrebbe danneggiare Star Trek stancando il pubblico. Una serie animata dovrebbe avere innanzitutto dei bei disegni ed una buona animazione (nulla a che vedere con quei pseudodisegni di countdown o con l'inutile e brutto Clone Wars). Io farei fare questo lavoro a dei giapponesi....penso a cartoni animati come Detective Conan, che hanno dei bei disegni e delle bellissime storie....penso ai disegni del passato The Real Gostbusters che aveva disegni non male, ritmo accattivante e la giusta seriosità. Ad ogni modo però penso che una serie animata, per quanto bella, finirà per essere considerata un prodotto di serie B.

» postato da (Michael Angeli) alle 13:13 del 26-07-2012

25 Magari ci aggiungono anche i cartoni con l'Ispettore Gadget.....Yattaman......piccoli problemi di cuore..........( ORRORE!!! )....no??.....CHE PENA!!!!

» postato da (Pasquale Z.) alle 23:50 del 30-08-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.