Non c'è dubbio che Alien: Covenant sia stato il segnale di un malessere all'interno della saga prequel fortemente voluta da Ridley Scott, se non altro a livello di incassi: infatti, se Prometheus, forte dell'effetto sorpresa aveva incassato 403 milioni di dollari contro un budget di 130, Alien: Covenant era sceso a 240 (di cui solo 74 in patria, il botteghino di riferimento per alcune major) a fronte di un budget di 97 milioni e soprattutto era stato ricoperto da critiche per lo più negative.

Sinossi

Diretta verso un pianeta remoto ai confini estremi della galassia, la ciurma della navicella Covenant scopre un presunto paradiso inesplorato che in realtà è un mondo oscuro e pericoloso. L’unico abitante è il “sintetico” David, sopravvissuto della fallimentare spedizione Prometheus.

Alien - Covenant

Alien - Covenant

Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito, USA / 2017 / Horror, Fantascienza / 122 min.

Regia di Ridley Scott

Con Michael Fassbender, Katherine Waterston, Billy Crudup, Danny McBride, Demián Bichir, Carmen Ejogo, Jussie Smollett, Callie Hernandez, Amy Seimetz, Nathaniel Dean

Dati da The Movie DB

Eppure Ridley Scott, saldamente al comando della produzione della sua creazione, aveva annunciato l'inizio delle riprese del terzo prequel, intitolato Alien: Awakening, titolo peraltro preso in prestito dal sequel proposto da Neill Blomkamp (District 9) e cassato dallo stesso Scott, per l'anno prossimo.

A post shared by Nb (@neillblomkamp) on

Poi nei giorni scorsi arrivava Screen Rant, con una notizia riportata da una fonte ovviamente anonima, ma indicata come facente parte della produzione di Covenant: secondo quanto riportato, la preproduzione del terzo prequel, prevista già nel settembre scorso, sarebbe stata cancellata e tutti i materiali di scena conservati in un magazzino sarebbero già stati venduti all'asta, mettendo la parola fine a una saga già barcollante per conto suo.

Ma in una intervista con il Toronto Sun relativa all'imminente Tutti i soldi del mondo, il regista è stato interpellato anche sul futuro di Alien e il ritorno di Daniels (Katherine Waterstone) e Tennessee (Danny McBride), oltre ovviamente a David (Michael Fassbender):

Penso che debanno tornare, non c'è motivo per cui Alien non debba essere considerata allo stesso livello di Star Wars e Star Trek.

Inoltre, aggiunge che sta pensando (ma sarebbe meglio dire ripensando) a come sostenere il futuro della saga, con una evoluzione del mostro o con qualcos'altro?

Io penso che dobbiamo continuare con l'evoluzione del mostro, perché è il migliore mai esistito.

Così di fatto contraddicendo le sue stesse parole relative a uno spostamento verso un team più attuale come quello delle IA malvagie.

E conclude che la Disney, ora proprietaria della Fox, sarebbe pazza se non proseguisse con il suo progetto.

Nel frattempo però, Blomkamp ha postato sulla sua pagina di Instagram due nuovi concept Art che potete vedere all'interno dell'articolo e relativi proprio al suo sequel caduto nel limbo che voleva essere un seguito diretto di Aliens Scontro finale.

A post shared by Nb (@neillblomkamp) on

Segno che il progetto non sia così morto come sembra?

Lo scopriremo nei prossimi mesi, nel frattempo, voi cosa preferireste, vedere cosa è accaduto a bordo della Covenant o scoprire cosa aveva immaginato Blomkamp per il ritorno di Ellen Ripley (Sigourney Weaver)?