“La nostra intenzione è quella di realizzare un gioco che possa replicare nel modo più fedele possibile l’atmosfera del film. Vogliamo che entrambi appartengano chiaramente allo stesso universo, che condividano il medesimo spunto creativo. La cosa che abbiamo voluto evitare è che l’impatto dell’Isola del Teschio cinematografica sia diverso da quello del gioco. Abbiamo creato una stretta sinergia: creativa, tematica. Il giocatore che comincia una partita deve provare la sensazione di trovarsi nel bel mezzo del film. In effetti il gioco è proprio un’espansione del film”. Parola di Peter Jackson che, nel dietro le quinte del videogame ufficiale del suo King Kong, inquadra i caratteri salienti della produzione del titolo interattivo per PC e console con protagonista il gorillone. Il film, uscito da alcuni giorni nelle sale italiane, si è rivelato ai giocatori con alcune settimane di anticipo, il 17 novembre. Disponibile per ogni formato, Peter Jackson’s King Kong esiste – su computer e PlayStation 2 - anche in edizione da collezionisti, con confezione vintage in metallo dorato e dvd video aggiuntivo offerente un breve making of (circa venti minuti), nel quale Jackson e i responsabili dello sviluppo del videogioco ne spiegano la genesi. A occuparsi della trasposizione interattiva della pellicola il team UbiSoft di Montpellier diretto da Michel Ancel.

Le avventure di Tintin: Il segreto dell'Unicorno

Esce oggi nelle sale cinematografiche italiane il film in 3D di Steven Spielberg, accompagnato da un videogioco,...

Riccardo Anselmi, 28/10/2011

King Kong

Marco Spagnoli, 13/12/2005