Se tra i pregi migliori di Jack Vance ci sono quelli di creare mondi affascinanti, personaggi intriganti e vicende avventurose, questo Trullion: Alastor 2262 ne è una dimostrazione pratica. Alastor è un ammasso che include migliaia di pianeti conolizzati dagli uomini: in questo primo romanzo (di tre) facciamo la conoscenza con Trullion, un pianeta acquitrinoso dove una popolazione umana piuttosto pigra e tranquilla abita una miriade di isolette. Vivono senza grosse pretese e senza particolari emozioni, a parte quando di parla dell'Hussade, lo sport più diffuso in tutto l'ammasso e che su Trullion conta molti appassionati e un campionato combattutissimo.

La traduzione è di Annarita Guarnieri, la copertina di Konstantin Korobov.

Trullion: Alastor 2262

Sinossi

Laggiù, verso il confine della galassia, c’è l’Ammasso di Alastor, una spirale di trentamila stelle in un volume di spazio dal diametro irregolare, fra i venti e i trenta anni luce. Sparsi in tutto l’ammasso ci sono tremila pianeti abitati, con una popolazione umana di circa cinquemila miliardi di persone. Si tratta di mondi diversi fra loro, con popolazioni altrettanto diversificate, ma hanno una lingua comune e sono tutti soggetti all’autorità del Connatic, con sede a Lusz, sul mondo di Numenes.

Il mondo numero 2262 di Alastor è Trullion, un piccolo pianeta coperto per la maggior parte dall’acqua. Qui torna Glinnes Hulden, sperando di godersi un meritato riposo dopo lunghi anni di carriera militare. Ma non trova il caloroso bentornato che si aspettava dalla sua famiglia, anzi: le cose sono andate avanti senza di lui e la sua presenza sembra dare solo fastidio. Dovrà lottare per rimettere le cose a posto, tra intrighi e tradimenti.

L'autore

Jack Vance (1916-2013) è stato uno dei più grandi autori di fantascienza e fantasy, e certamente tra i più amati dal pubblico. Dopo una serie di lavori di ogni genere, durante la Seconda guerra mondiale si arruola nella marina mercantile e gira il mondo. In questo periodo comincia a scrivere il ciclo della Terra Morente. Tra gli Anni cinquanta e settanta viaggia, in Europa e nel resto del mondo, traendo da queste esperienze esotiche gli spunti per i suoi romanzi: Il pianeta giganteI linguaggi di Pao, il ciclo di Durdane. Nella sua carriera ha scritto decine di romanzi di fantascienza, fantasy e gialli, per un totale di oltre sessanta libri; tra i titoli più famosi ricordiamo i cicli di Tschai, di Lyonesse, dei Principi demoni, di Alastor. Storie ricche di fascino, di personaggi indimenticabili, narrate con uno stile elegante e immaginifico.

Delos Digital in collaborazione con Spatterlight si è data l'impegno di riportare sul mercato le opere di questo grande autore.

Jack Vance, Trullion: Alastor 2262 (Trullion: Alastor 2262), ciclo: Alastor, traduzione: Franco Giambalvo, Delos Digital, I mondi di Jack Vance 8, isbn: 9788825421316, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 4,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: