Michael Chabon potrebbe non essere un nome familiare ai fan della saga di Star Trek, ma in ambito narrativo è stato il vincitore del premio Pulitzer nel 2001 per Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay, definito il suo capolavoro. A seguire Il sindacato dei poliziotti Yiddish (2007), in cui raccontava di una realtà distopica in cui nel 1940 il cosiddetto Rapporto Slattery veniva confermato (cosa non avvenuta nella realtà), donando ai rifugiati ebrei un pezzo di Alaska, facendo sì che che a morire durante l'olocausto fossero due milioni di ebrei invece di sei milioni, vinceva il Premio Hugo come miglior romanzo, il Premio Locus per il miglior romanzo di fantascienza e il Premio Sideways dedicato alla storia alternativa come miglior romanzo.

Star Trek

Ma Chabon (classe 1963) aveva avuto sempre un sogno: fan fin da bambino di Star Trek, aveva sempre desiderato poter entrare a far parte dell'universo creato da Gene Roddenberry. Così lo avevamo visto comparire nella stanza degli sceneggiatori prima per Star Trek: Discovery e poi per la futura Star Trek: Picard. Anche tre Star Trek: Short Treks sono stati da lui scritti: Calypso, Q&A e il prossimo Chaos Theory, di cui abbiamo parlato poco tempo fa. ma nel week-end appena trascorso la CBS ha svelato che Chabon sarà lo showrunner della prossima Star Trek: Picard.

L'autore ha dichiarato di essere deliziato e di non riuscire a credere di essere entrato a far parte di quel mondo:

Star Trek ha sempre fatto parte del mio modo di pensare al mondo, al futuro, la natura umana, la scrittura e mè stesso fin da quando avevo dieci anni.

E aggiunge che è felice e in soggezione per avere ricevuto l'incarico di seguire Picard e il suo mondo, nel mezzo di questo vibrante e ricco arazzo che è Star Trek.

Il team creativo

Chabon lavorerà a stretto contatto con lo sceneggiatore Akiva Goldsman (Premio Oscar per A Beautiful Mind), anche lui parte del nuovo universo in espansione e il produttore Alex Kurtzman che ha definito Chabon

Coraggioso, lirico, umano, stravagante, celebrato, parole che definiscono sia Jean Luc Picard (sir Patrick Stewart) che Chabon. Malgrado una lista di successi che la maggior parte degli scrittori non può nemmeno sognare, Michael brilla con l'animo di un vero fan di Star Trek che ha finalmente  trovato il lavoro dei suoi sogni.

Oltre alla sua opera come scrittore, Chabon ha firmato la sceneggiatura di Spider-Man 2 di Sam Raimi e del sottovalutato John Carter (2012).

Picard

I dieci episodi della prima stagione di Star Trek: Picard, ambientati venti anni dopo gli eventi di Star Trek: Nemesis ci mostreranno l'ex capitano profondamente colpito dalla distruzione dell'impero romulano, ora parte anche del canone online dopo essere stato usato anche nel primo film di JJ Abrams e di come la sua ricerca di un antico artefatto lo porterà dal buio in cui si trova alla ricerca di una scintilla di salvezza.

Star Trek: Picard è previsto in arrivo in un punto indefinito verso la fine di quest'anno, vi lasciamo con il teaser ufficiale.

Star Trek: Picard Teaser Trailer

25 years ago today, ‘All Good Things’ brought us to an end. The end is only the beginning. Star Trek: Picard to stream exclusively Star Trek on CBS All Access in the United States, Amazon Prime Video in more than 200 countries, in Canada on Space Channel & Crave Canada bit.ly/ST-Picard

Gepostet von Star Trek am Donnerstag, 23. Mai 2019