The Flash e Constantine hanno avuto una più o meno involontaria première durante l'estate, quando entrambi i pilot sono arrivati non ufficialmente in rete, anche se in tempi più recenti entrambe le reti (CW e NBC) hanno lavorato ad alcune variazioni per l'arrivo ufficiale in onda (più lungo il pilot di The Flash, intere scene rigirate per Constantine).

Che si fosse trattato davvero di un arrivo non voluto on-line o semplicemente di una furba campagna per tenere alto l'hype, il vero timore era che alla sua messa in onda, The Flash avrebbe sofferto di indici di ascolto drammaticamente bassi.

In realtà la CW sta scoprendo con molto piacere di poter essere la fortunata casa dei supereroi DC comics: il primo episodio di The Flash, andato in onda martedi 7 ottobre, ha registrato un notevole punteggio di 1.9 nella fascia 18-49 anni e 4 milioni 790 mila spettatori. Per fare un paragone, la stagione 3 di Arrow, la serie di punta dell'emittente, è partita con 1.0 e 2 milioni 790 mila spettatori, che per la più piccola delle emittenti in chiaro è un risultato eccellente.

Anche se è inevitabile un calo degli indici di ascolto nei prossimi episodi, è ormai chiaro che il nuovo e migliorato Barry Allen/Gran Gustin è destinato ad avere un lungo e luminoso futuro televisivo.

Ma durante la sua corsa, dovrà vedersela con alcuni dei più pericolosi avversari in arrivo dalla controparte a fumetti, a cominciare da:

Stephen Amell chiama Greg Berlanti: sono pronto a tornare in Arrow

Il palinsesto televisivo americano è pressoché deserto, gli attori non possono passare il confine col...

Leo Lorusso, 5/11/2020

The Flash, sta per cominciare la stagione 2

Il campione di casa CW sta per tornare dal suo viaggio nell'impossibile e quello che sta per affrontare è un...

Leo Lorusso, 25/09/2015

The Flash: cosa abbiamo visto nel finale di stagione

Lo scontro finale è arrivato, ma la fine è solo l'inizio. E mentre ci chiediamo cosa succederà...

Leo Lorusso, 25/05/2015