Il giorno dei trifidi è stato uno dei migliori romanzi sulle invasioni aliene prodotti dalla fantascienza inglese, probabilmente uno dei migliori in assoluto. Scritto dal celebre John Wyndham, autore eclettico e raffinato, è stato tradotto in tutto il mondo e ha già ricevuto l'onore di varie trasposizioni. Alcuni mesi or sono BBC One, il primo canale della televisione pubblica inglese, ha annunciato il progetto della nuova versione televisiva del libro. La miniserie ha debuttato il 28 dicembre e nei giorni scorsi in rete sono apparsi ben tre trailer ufficiali.

La vicenda del libro è notissima agli appassionati. Durante una serata normale, l'intero pianeta è sottoposto a una pioggia di meteoriti che ha la peculiarità di emettere un'intensissima radiazione luminosa. Il giorno dopo tutti coloro che hanno guardato le luci scoprono con orrore di essere diventati ciechi. I pochi scampati al disastro, oltre a sopravvivere in un mondo devastato e a prendersi cura degli altri, dovranno vedersela con i trifidi, enormi piante semoventi che invadono tutta la supeficie planetaria per cibarsi di carne umana. Il romanzo, uscito nel 1951, ebbe immediatamente un successo enorme, grazie all'atmosfera di orrore venata però di un certo ottimismo che la sapiente prosa di Wyndham riuscì a creare. In Italia venne pubblicato per la prima volta dalla debuttante Urania, che gli dedicò il numero tre della collana cambiando però il titolo in L'orrenda invasione. Urania lo ripubblicò poi nel 1980, e infine il romanzo uscì insieme ad altri in un volume interamente dedicato all'autore.

John Wyndham, nato nella contea di Warwickshire nel 1903 e scomparso nel 1969, è stato uno degli autori più importanti della fase classica della fantascienza britannica, che corrisponde grosso modo alla Golden Age americana; ovvero quel periodo a cavallo della seconda guerra mondiale nel quale il genere uscì dai pulp e dalle riviste per ragazzi per assumere connotati e dignità di letteratura adulta. Wyndham ne fu a pieno titolo uno dei rappresentanti più importanti fin dal suo esordio, avvenuto nel 1935 con il romanzo The secret people. Dopo un periodo di stasi, è negli anni cinquanta che l'autore raggiunge il massimo della popolarità con romanzi quali quello di cui parliamo e altri altrettanto importanti, come I trasfigurati e I figli dell'invasione; quest'ultimo ebbe due versioni cinematografiche, l'ultima nel 1995 intitolata Il villaggio dei dannati e firmata da John Carpenter.

Terminato il periodo d'oro Wyndham ha molto rarefatto le sue produzioni, dedicandosi alla narrativa breve e ad alcune collaborazioni televisive per la serie Alfred Hitchcock racconta. Ma non ha mai abbandonato del tutto la fantascienza, tanto che il suo ultimo romanzo Web (in italiano Ragnatela) è uscito postumo nel 1979, a testimoniare che il grande vecchio della sci-fi britannica era ancora in grado di parlare di alieni e invasioni, i suoi temi più cari, a generazioni di molto successive alla sua.

Il giorno dei trifidi ebbe già una versione cinematografica nel 1962, diretta da Steve Sekely e interpretata da Howard Keel, il protagonista del musical Sette spose per sette fratelli e successivamente per sette anni nel cast del famoso/famigerato Dallas. In Italia il film arrivò con il titolo cambiato in L'invasione dei mostri verdi, e solo nella versione DVD ha ritrovato il titolo originale. Nel 1975 il libro ebbe una conversione in fumetto da parte della Marvel, e nel 1981 la BBC produsse una miniserie in sei puntate, molto più fedele al romanzo e mai arrivata in Italia. Si arriva così ai giorni nostri, con la nuova serie tv, i cui primi due episodi di novanta minuti l'uno sono andati in onda il 28 e il 29 dicembre scorsi. L'adattamento è stato curato da Patrick Harbinson (Millennium, E.R., Law and order, Dark Angel), che ha trasformato la pioggia di meteoriti in una tempesta solare, mentre la regia è di Nick Copus (Painkiller Jane, La zona morta, 4400). Tra gli interpreti principali Dougray Scott (il cattivo di Mission: Impossible II), Joely Richardson (Nip/Tuck), Jason Priestley (Beverly Hills 90210 ma prima giovanissimo in Quantum Leap), Genevieve O'Reilly (l'ultimo film della serie Star Wars), Ewen Bremner (Alien Vs. Predator) e i veterani Brian Cox (Doctor Who, Kings) e la sempre grande Vanessa Redgrave.

La miniserie è composta di due episodi di due ore, ed è stata trasmessa anche in multicast sul canale BBC HD. In Italia per adesso occorre accontentarsi dei tre clip, in attesa di vedere la serie anche da noi.

Il nostro recensore Angelo Rossi ha già preparato la recensione:

Il volo del cuculo, i figli dell'invasione secondo Iacobellis

Un dono dalle stelle trasformato in arma dagli uomini. Un racconto di Lorenzo Iacobellis che ricorda un classico di...

S*, 4/05/2021

I trasfigurati

Un classico romanzo di fantascienza post-apocalittica di un grande autore: l’inglese John Wyndham.

Pino Cottogni, 5/06/2015

I figli dell'invasione

Giampaolo Rai, 9/12/2012