Jurassic Park 4 confermato per il 2014

Aumentano i blockbuster che invaderanno i cinema nei prossimi anni, grazie al ritorno in scena di un titolo di enorme successo, di cui si aspettava il seguito da tempo. Per il momento Steven Spielberg è indicato solo come produttore.

Bentornati a Jurassic Park. ingrandisci

Forse c'è un altro motivo per cui Steven Spielberg ha per il momento archiviato la versione cinematografica di Robopocalypse, oltre all'aspetto economico. E questo motivo ha un titolo molto atteso e un numero: Jurassic Park 4. Sono passati dodici anni da quando il terzo capitolo incassò la ragguardevole (per allora almeno) cifra di 368 milioni di dollari nel mondo a fronte di un budget di 93 milioni, una cifra che vista con occhi attuali sembra ridicola rispetto ai costi a cui ormai siamo abituati, dove 150 milioni di dollari sono la base di partenza di qualsiasi blockbuster.

 

Eppure, nonostante il nome di grande richiamo e il successo ottenuto con i primi tre capitoli (più di un miliardo di dollari in totale), il progetto di una quarta puntata andò a insabbiarsi nelle infide acque hollywoodiane, malgrado voci insistenti lo dessero come in preparazione da circa un decennio.

 

La Universal ha però cambiato le carte in tavola, annunciando ufficialmente il ritorno dell'Isla Nublar (posto che venga ancora ambientato lì) in Jurassic Park 4. La data scelta è il 13 giugno 2014, tre mesi dopo Captain America: The Winter Soldier e solo due settimane prima di Transformers 4, senza contare The Amazing Spider-Man 2, previsto per il 2 maggio dello stesso anno. E questo solo per citare i titoli più attesi (la terza puntata dello Hobbit è prevista per il 18 luglio).

 

La sceneggiatura, al momento avvolta nel segreto, è opera di Rick Jaffa e Amanda Silver, entrambi autori di L'alba del pianeta delle scimmie e il suo prossimo sequel Dawn of The Planet of the Apes (il cui titolo creerà qualche problema per la versione italiana, probabilmente), che peraltro arriverà nelle sale il 14 maggio 2014. 

 

Per il momento Steven Spielberg è indicato solo come produttore, insieme al socio storico Frank Marshall, ma l'abbandono momentaneo di Robopocalypse ha fatto nascere il sospetto che il suo desiderio sia di tornare a dirigere gli eventi sull'isola, dopo che il terzo capitolo era stato dato in gestione a Joe Johnston, lo stesso che molto tempo dopo avrebbe diretto Captain America.

 

A differenza dell'economica moda di convertire il film dopo averlo girato in 2D, Jurassic Park 4 sarà interamente girato in 3D, anche se forse sarebbe stato l'Imax a rendergli più giustizia. Nel frattempo, la riedizione del primo Jurassic Park in 3D è prevista in uscita nelle sale il 5 aprile del 2013.

 

Voi che dite, volete tornare a visitare il tranquillo e sicuro parco divertimenti giurassico? Un'esperienza che non potrete dimenticare, se sopravviverete.

Autore: Leo Lorusso - Data: 18 gennaio 2013 - Fonte: deadline.com, variety.com

Vota questo articolo

Voti dei lettori

3 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Non so perchè Jurassic Park non mi ha mai preso, eppure da bambino mi facevo regalare sempre libri sui dinosauri, ecco forse dipenda del fatto che ne ho letto troppi.

» postato da Micronaut alle 10:35 del 18-01-2013

2 Chiaro come mai non si farà al momento Robocalypse.. chi ha mai creduto che n on hanno soldi per gli effetti speciali ;)

» postato da Sbandieratore alle 13:27 del 18-01-2013

3 neanche a me ha mai entusiasmato jurassic park... forse perchè è troppo infantile?

» postato da diego76 alle 18:58 del 18-01-2013

4 Il primo Jurassic aveva un senso, poi IMHO ogni seguito è scivolato giù dallo scarico... Però ancora una volta il cinema blockbuster punta a frustare lo stesso cavallo sfiancato invece di allevare un cavallo nuovo. Poi ci chiediamo da dove venga tutta questa crisi occidentale: paura di innovare, di andare avanti anche a costo di correre qualche rischio, di vedere un film che non abbia un titolo "rassicurante". Allora abbandonimao le sceneggiature originali e realizziamo sempre più incroci: fumetti da cui nascono videogame, da cui nascono film, da cui nascono "romanzi tratti dalla sceneggiatura", da cui nascono telefilm, da cui nascono gadget, da cui nascono cartoni animati, da cui nascono "riavvii" dei fumetti, sequel dei film, romanzi spin-off ecc. ecc. ecc.

» postato da Naismith alle 19:13 del 20-01-2013

5 L'origine della nuova storia trae spunto da una scoperta paleontologica sconcertante: nel sito di Morgan Creek, Illinois, sono stare trovati reperti in stato di compressione di una pianta somigliante ad una odierna pianta carnivora. Però i resti di questa pianta giurassica fanno presumere una altezza di 15 metri, carnivori ed affamati. Da qui l'idea portante del nuovo Giurassic's movie, veramente terrorizzante se sarà in 3D.

» postato da (giangino ) alle 14:28 del 05-02-2013

6 «L'origine della nuova storia trae spunto da una scoperta paleontologica sconcertante: nel sito di Morgan Creek, Illinois, sono stare trovati reperti in stato di compressione di una pianta somigliante ad una odierna pianta carnivora. Però i resti di questa pianta giurassica fanno presumere una altezza di 15 metri, carnivori ed affamati. Da qui l'idea portante del nuovo Giurassic's movie, veramente terrorizzante se sarà in 3D.» Sostituire il T-Rex con un'orchidea non mi sembra questa grande ideona :lol:

» postato da Requiem Solitario alle 15:17 del 05-02-2013

7 ... Però ancora una volta il cinema blockbuster punta a frustare lo stesso cavallo sfiancato invece di allevare un cavallo nuovo. super quoto

» postato da marco4000 alle 20:10 del 06-03-2013

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.