Lucca Comics And Games

Amazon: parte il casting di Wonder Woman per la serie tv

La CW ha trovato la sua vena d'oro nel mondo DC Comics ed è alla ricerca della nuova hit dopo Smallville e l'attuale campione Arrow. Ecco i primi passi per ricreare Wonder Woman, in una versione del tutto nuova.

Wonder woman come Arrow? ingrandisci

La CW è nata fondamentalmente come emittente per teenager e su questo ha costruito gran parte del suo palinsesto, anche se con risultati alterni. Negli ultimissimi anni però qualcosa è cambiato, almeno in parte, e abbiamo assistito all'avvento di serie come Nikita e Arrow, evidenti tentativi di mirare a un pubblico più maturo, senza contare che anche la serie più di spicco della rete, The Vampire Diaries, lascia poco spazio alle smancerie e molto a all'azione granguignolesca.

 

Arrow soprattutto si è rivelata come la serie di maggior successo della CW e una che anche le altre emittenti si ritrovano a invidiare, dopo che telefilm di potenziale successo e superpubblicizzati sono malamente caduti senza possibilità di recupero.

 

A questo punto, l'emittente ha ben chiaro che, se vuole mantenere alti gli standard e gli indici di ascolto, ha una sola strada: il mondo DC Comics, di proprietà Warner Bros, che possiede anche metà della rete (l'altra metà e della CBS). E infatti, ecco fare i primi passi per dare forma e sostanza alla sua personalissima versione di Wonder Woman, dopo il passo falso della NBC con il pilot creato da David Kelley, che non ha mai visto la luce della messa in onda.

 

Ovviamente, la Wonder Woman made in CW, esattamente come Clark Kent e Oliver Queen, non sarà filologicamente corretta rispetto alla controparte a fumetti, ma una versione alternativa che prenderà una strada personale, come quella scoperta dalla ricerca del casting ordinata di recente, per la realizzazione del pilot che dovrebbe fare da trampolino di lancio per la serie.

 

Come precisazione, va detto che almeno per ora il titolo scelto per il potenziale telefilm sarà Amazon e questo è il profilo della protagonista così come è stato richiesto alle casting director Barbara Fiorentino e Danielle Aufiero (nel caso voleste proporvi), dove il nome della protagonista è indicato come Iris solo alla scopo di nascondere la vera natura della ricerca, anche se il sito Deadline ha velocemente scoperto la vera identità del personaggio.

 

"Iris (Diana) arriva da un paese remoto e isolato. Fino a oggi ha vissuto la sua vita da soldato e comandante sul campo di battaglia. Dopo la brutalità senza limiti della sua vita in patria Iris scopre il nostro mondo con meraviglia. È deliziata e in parte terrorizzata dagli aspetti della vita quotidiana che noi diamo per scontati: grattacieli, traffico, gelati. È tutto nuovo, affascinante e leggermente problematico per lei.

 

Iris è priva di qualsiasi conoscenza del nostro mondo, la nostra cultura i nostri usi e costumi e del tutto priva di esperienza nelle relazioni personali. Non ha filtri, non sopporta gli stupidi e tende a dire e fare esattamente quello che le passa per la testa.

 

Lei è onesta e senza mezzi termini, capisce quando le stai mentendo e non ha la pazienza il tatto o la diplomazia necessari perché è troppo impegnata a sperimentare tutto quello che il nostro mondo ha da offrire. Ci sono troppi posti da vedere, cose da fare e persone da proteggere. 

 

Il suo cuore è nobile e generoso ed è disposta a combattere e morire per le persone che ama. Iris è una guerriera feroce con un cuore romantico e combatterà fino alla morte per rendere il mondo un posto sicuro per gli innocenti."

 

La ricerca include anche che l'attrice deve avere circa vent'anni ed essere alta minimo un metro e settantacinque. In attesa del suo debutto, che probabilmente avverrà con la stagione televisiva autunnale 2013, che ne pensate di questa versione di Wonder Woman, può funzionare?

Autore: Leo Lorusso - Data: 6 dicembre 2012 - Fonte: www.deadline.com

Vota questo articolo

Voti dei lettori

ancora nessun voto

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Ok, la notizia è intrigante, ma mi lascia perplesso la caratteristica dell'altezza, perché 1,75 (minimo) in genere significa una ragazza molto esile, pelleossa, insomma al limite dell'anoressia; questo non esclude che possa anche essere molto bella (con la "moda" imperante delle attrici/modelle tanto poco formose, ci si è fatta l'abitudine), ma che possa apparire atletica ed essere credibile nelle sicuramente abbondanti scene d'azione, è altamente improbabile; poi mancherebbe la "conditio sine qua non" di una pregressa abilità nella lotta a mani nude, cioè un minimo di cinque anni di arti marziali di varia natura; ho visto tante ragazze/attrici impersonare personaggi che dovevano essere atletiche e abili, ma in poche ho visto la naturalezza derivata da vera esperienza; quella che mi è rimasta realmente impressa fu Jennifer Garner in Alias/Elektra, ma è "vecchia" quindi non credo che possa rientrare nel target del casting; vedremo cosa verrà fuori: in ogni caso sarà interessante.

» postato da mikronimo alle 02:41 del 06-12-2012

2 «Ok, la notizia è intrigante, ma mi lascia perplesso la caratteristica dell'altezza, perché 1,75 (minimo) in genere significa una ragazza molto esile, pelleossa, insomma al limite dell'anoressia.» Scusa, ma da dove nasce questa idea? Jennifer Garner, per dire, è 1,73. Lynda Carter, la Wonder Woman anni settanta, 1,77. Adrienne Palicki, che ha fatto Wonder Woman nel pilot dell'anno scorso, 1,80. Nessuna mi pare anoressica. S*

» postato da S* alle 08:28 del 06-12-2012

3 Il mondo delle pallavoliste è in fermento per la notizia.....

» postato da fabioli alle 08:39 del 06-12-2012

4 S* hai dimenticato le biondone da combattimento: Uma Thurman e Daryl Hannah (1,83 e 1,78 ). Come dicono a Cambridge, esili 'sto par di *****.

» postato da Andrea Montesi alle 10:17 del 06-12-2012

5 E' evidente che abbiamo concetti di donna atletica e di forme ad essa relativa leggermente diverse... il mio concetto è di forme sode, piene e leggermente morbide (cioè non definite come culturiste dopate, ma con i muscoli visibili): Jenny Garner ci va molto vicina (l'ho detto più di una volta che mi piaceva nei suoi ruoli di ragazza combattente); la Thurman e Hannah non hanno nulla di atletico, sono decisamente poco aggraziate (proprio xé troppo alte) e sono fuori dai limiti di età; non vuol dire che siano brutte, ma non sono neanche per sbaglio adatte, come ho potuto constatare con i miei occhi; anche Adrienne Palicki sarebbe stata una buona candidata, ma l'hanno scartata... insomma non ho detto che non esistono candidate adatte (i casting servono a questo), ma la scelta di puntare su 1.75 o più è rischiosa; cercando l'impatto visivo e non l'atletismo "vero" (nel mio post miravo alla combinazione delle due cose, non basta una sola), si rischia di trovarsi davanti una bella ragazza, ma nulla più; in un film le scene d'azione, per quante siano, c'è modo di provarle a lungo, in un telefilm no e se la WW in questione non è perfettamente abile, si vede e sparisce l'illusione della ragazza cresciuta in una cultura guerriera.

» postato da mikronimo alle 12:17 del 06-12-2012

6 «non sarà filologicamente corretta rispetto alla controparte a fumetti, ma una versione alternativa che prenderà una strada personale» Da un lato detesto queste "versioni alternative" di personaggi noti, tuttavia forse meglio così che un remake televisivo canonico come aveva in mente la NBC. Però caspita, Diana che viene per la prima volta in questo mondo non nei panni di WW.... mah... :? :superman:

» postato da Herlyran alle 12:32 del 06-12-2012

7 Comunque la vediate un gigan. è sempre bella; benvenga 1,75 e più. Quello che mi lascia perplesso è la storia, una comandante, un soldato che viene da un paese remoto e nulla conosce del nostro mondo. Quale paese un universo parallelo, un altra dimensione, un altro mondo perso nello spazio; questo è il punto da chiarire perchè se una Charlietown spersa nel mezzo dell'America sud o nord è un emerita boiata; però se viene da uno dei tanti stati Latini in perenne guerriglia o guerra di trafficanti ci può stare, sarebbe un personaggio giustificato. Quando chiariranno questo punto ??? Ciao G

» postato da (Giancarlo Di Blasio) alle 15:06 del 06-12-2012

8 Voglio come attrice protagonista Christina Hendricks!!

» postato da (Giudy Giangi) alle 17:05 del 06-12-2012

9 «Voglio come attrice protagonista Christina Hendricks!!» Come WW non ce la vedo, ma è il prototipo della ragazza dai capelli rossi assolutamente spettacolare: incedibilmente "tanta" e per nulla "troppa"; a questo punto sarà chiaro che mi piacciono le ragazze/donne con sostanza... :wink:

» postato da mikronimo alle 17:50 del 06-12-2012

10 «Ok, la notizia è intrigante, ma mi lascia perplesso la caratteristica dell'altezza, perché 1,75 (minimo) in genere significa una ragazza molto esile, pelleossa, insomma al limite dell'anoressia; questo non esclude che possa anche essere molto bella (con la "moda" imperante delle attrici/modelle tanto poco formose, ci si è fatta l'abitudine), ma che possa apparire atletica ed essere credibile nelle sicuramente abbondanti scene d'azione, è altamente improbabile; poi mancherebbe la "conditio sine qua non" di una pregressa abilità nella lotta a mani nude, cioè un minimo di cinque anni di arti marziali di varia natura; ho visto tante ragazze/attrici impersonare personaggi che dovevano essere atletiche e abili, ma in poche ho visto la naturalezza derivata da vera esperienza; quella che mi è rimasta realmente impressa fu Jennifer Garner in Alias/Elektra, ma è "vecchia" quindi non credo che possa rientrare nel target del casting; vedremo cosa verrà fuori: in ogni caso sarà interessante.» Ma più che di altezza si dovrebbe parlare di circonferenza. Non è una sottigliezza di poco conto.

» postato da Kobol77 alle 19:19 del 07-12-2012

11 ««Ok, la notizia è intrigante, ma mi lascia perplesso la caratteristica dell'altezza, perché 1,75 (minimo) in genere significa una ragazza molto esile, pelleossa, insomma al limite dell'anoressia; questo non esclude che possa anche essere molto bella (con la "moda" imperante delle attrici/modelle tanto poco formose, ci si è fatta l'abitudine), ma che possa apparire atletica ed essere credibile nelle sicuramente abbondanti scene d'azione, è altamente improbabile; poi mancherebbe la "conditio sine qua non" di una pregressa abilità nella lotta a mani nude, cioè un minimo di cinque anni di arti marziali di varia natura; ho visto tante ragazze/attrici impersonare personaggi che dovevano essere atletiche e abili, ma in poche ho visto la naturalezza derivata da vera esperienza; quella che mi è rimasta realmente impressa fu Jennifer Garner in Alias/Elektra, ma è "vecchia" quindi non credo che possa rientrare nel target del casting; vedremo cosa verrà fuori: in ogni caso sarà interessante.» Ma più che di altezza si dovrebbe parlare di circonferenza. Non è una sottigliezza di poco conto.» Lo davo per scontato, intendendo che le proporzioni diventano "lunghe" e si perde la larghezza muscolare; è una cosa che vale anche per i maschi: se sono sopra 1,80 e non frequentano una palestra in maniera seria (o non sono dotati naturalmente di una massa muscolare abbondante, ma è raro) tendono ad essere molto snelli...

» postato da mikronimo alle 12:12 del 10-12-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.