Kristine Kathryn Rush vince l'Endeavour Award 2012

Con City of Ruins la scrittrice vince il suo secondo Endeavour. Intanto il racconto Il serraglio di carta di Ken Liu pubblicato su Robot vince anche il World Fantasy Award.

ingrandisci

L'edizione numero 14 dell'Endeavour Award è andato al romanzo City of Ruins di Kristine Kathryn Rush. L'annuncio è stato fatto nel corso della convention OryCon 34 tenutasi a Portland all'inizio di novembre. Questo premio, istituito nel 1999, viene dato al romanzo o alla raccolta che sia opera di uno scrittore residente negli stati del nord ovest degli Stati Uniti o del Canada che si affacciano sull'Oeano Pacifico (Alaska, Oregon, Washington, Yukon, Idaho e British Columbia) e sia stata pubblicata nel corso del 2011. Il nome deriva dalla nave del capitano James Cook, il famoso esploratore.

 

Gli altri finalisti erano: River Market di Patricia Briggs, Anna Dressed in Blood di Kendare Blake, When the Saints di Dave Duncan e Robopocalypse di Daniel H. Wilson.

 

City of Ruins è una storia di archeologia spaziale che mescola i misteri della tecnologia di vascelli abbandonati alla deriva nel cosmo a una minaccia per l'universo stesso. La Rush, scrittrice molto prolifica che è nata nel 1960, ha già vinto un Premio Hugo nel 2001 nella categoria del romanzo breve (Millenium Babies), l'Endeavour nel 2002 (The Disappeared) e il Sidewise nel 2008 con Recovering Apollo 8 (Il recupero dell'Apollo 8, pubblicato in Odissea Fantascienza). La Rush raggiunge a due vittorie in questo premio Greg Bear, Ursula Le Guin e Louise Marley.

 

Nello stesso periodo di inizio novembre, alla World Fantasy Convention di Toronto (Canada) sono stati annunciati i vincitori dei World Fantasy Awards. Miglior romanzo è stato dichiarato Osama di Lavie Tidhar, che non è propriamente un romanzo fantasy, ma, almeno in apparenza, una storia alternativa rispetto all'11 settembre della Terra e in cui l'attentato diventa una lavoro di fiction. Altri finalisti erano GRR Martin con A dance with Dragons, Jo Walton con Among Others e Stephen King con 11/22/63.

 

Da segnalare però che nella categoria del racconto breve la vittoria è andata a Ken Liu con The paper Menagerie (Il serraglio di carta, pubblicato su Robot numero 66) già vincitore di Hugo e Nebula.

 

Gli altri premiati sono stati: K.J Parker con A small price to pay for birdsong (novella), Ann & Jeff VanderMeer con The Weird (Anthology) e Tim Powers (The Bible Repariman and other stories (Collection).

 

Autore: Alberto Priora - Data: 8 novembre 2012

Vota questo articolo

Voti dei lettori

2 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

Questo articolo non è stato ancora commentato. Vuoi essere il primo?

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.