Lucca Comics And Games

La Justice League arriverà al cinema

Può la DC Comics sfidare il colossale successo cinematografico della Marvel? La Warner Bros ne è convinta e ha deciso di mettere in moto il meccanismo che porterà al cinema la Justice League.

Vi piacerebbe una Justice League di questo tipo? ingrandisci

Si chiama The Avengers, ma nel linguaggio dei produttori cinematografici si traduce in un miliardo 361 milioni di dollari di incassi nel mondo, con un budget di 220 milioni. Come è ovvio che sia, ora tutti ne vogliono una fetta, che sia la Fox con i suoi X-Men o la Sony con The Amazing Spider-Man, ma soprattutto è il binomio Warner Bros/DC comics a voler raccogliere la sfida, anche se finora ha potuto contare su un solo supereroe vincente grazie alla versione made in Nolan di Batman, mentre il tentato lancio di Green Lantern si è rivelato una mezza delusione e il Superman di Bryan Singer aveva lasciato più dubbi che certezze sul ritorno dell'uomo d'acciaio.

 

È chiaro che la Warner non si arrende, prima con il nuovo Superman di Zack Snyder, poi mettendo in moto il meccanismo del reboot post-Nolan di Batman, visto che si sa già che Bruce Wayne tornerà al cinema, ma con un nuovo inizio e non un proseguimento.

 

Ma un solo cavallo vincente e molti dubbi non sono sufficienti, è tempo di ricostruire dalle fondamenta e di far partire il lungamente annunciato film sulla Justice League. Solo che stavolta non si tratta di rumors, la casa dei fratelli Warner ha ufficialmente coinvolto lo sceneggiatore Will Beal per scrivere la prima sceneggiatura dell'incontro dei più famosi supereroi del mondo dei fumetti.

 

Beal nasce come sceneggiatore della serie Castle, ma di recente ha firmato il film Gangster Squad (con Sean Penn nel ruolo di un gangster davvero spietato nella Los Angeles degli anni '40) ed è stato chiamato anche a dare nuova vita a La fuga di Logan. Ora tocca a lui creare il meccanismo che nelle intenzioni degli executive Warner, raggiungerà il successo dei loro principali concorrenti.

 

Ma non solo: nel frattempo hanno assunto lo sceneggiatore Michael Goldenberg (uno degli sceneggiatori di Green Lantern) per scrivere una nuova sceneggiatura su Wonder Woman, mentre Michael Green e Marc Guggenheim sono al lavoro su Flash.

 

Resta da vedere però quale strada vorranno intraprendere: se usare il prossimo Superman come piattaforma di lancio del team di supereroi, sfruttando poi a seguire il reboot di Batman, mentre tengono alto il nome di Green Lantern malgrado i risultati non esaltanti; oppure partire direttamente con la Justice League e da lì costruire una saga, in un approccio opposto a quello Marvel.

 

Resta però il fatto che la Warner deve prima creare interesse intorno a supereroi che non escono dalla carta stampata da tempo: Flash è rimasto impresso per la serie degli anni Novanta, mentre il film di Wonder Woman è rimasto per anni nel limbo delle idee non sviluppate. Nomi noti sicuramente, ma di minor presa rispetto al gruppo composto da Iron Man, Thor, Captain America e Hulk, ben presenti nell'immaginario del pubblico cinematografico.

 

Quali che saranno le decisioni dei prossimi mesi, il film sulla Justice League diventerà una realtà: voi quali supereroi vorreste vedere nel team e quali invece evitereste del tutto?

Autore: Leo Lorusso - Data: 14 giugno 2012 - Fonte: www.comingsoon.net, www.mtv.com

Vota questo articolo

Voti dei lettori

2 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 Dico solo una cosa: DC sucks!

» postato da (Valerio Bompiani) alle 02:15 del 14-06-2012

2 Era un pezzo che mi chiedevo come mai non avessero ancora deciso di sfruttare le potenzialità commerciali di un abbinamento superman-batman. overzzzzz....

» postato da jetscrander alle 08:56 del 14-06-2012

3 Per valerio Bompiani: Dico solo una cosa, ma va a cagare!

» postato da (Stefano Santoro) alle 11:03 del 14-06-2012

4 Bello bello il film della Justice League. Non vedo l'ora che esca. Intanto, però, un bel film su Flash è d'obbligo! Ma da dove viene l'immagine dell'articolo? Chissà, magari nel 2050 potremo vedere il film Avengers vs. Justice League. :D

» postato da epicurus alle 11:24 del 14-06-2012

5 La vedo male. Non solo la JSA non e' gli Avengers ma, come giustamente fa notare l'articolo, mancano i film preliminari e quelli esistenti sono del tutto slegati fra loro.

» postato da Fantasio alle 11:38 del 14-06-2012

6 «... Ma da dove viene l'immagine dell'articolo? ...» Se usi FF installa l'estensione Search Images With Google ... da un'immagine anche piccola come quella trovi tutte le immagini UGUALI, ad esempio: http://rawrgg.com/amazing-fan-made-movie-poster-for-the-justice-league/ http://www.orgoglionerd.it/news/2012/05/justice-league e tante altre ...

» postato da Il Castiglio alle 11:56 del 14-06-2012

7 ««... Ma da dove viene l'immagine dell'articolo? ...» Se usi FF installa l'estensione Search Images With Google ... da un'immagine anche piccola come quella trovi tutte le immagini UGUALI, ad esempio: http://rawrgg.com/amazing-fan-made-movie-poster-for-the-justice-league/ http://www.orgoglionerd.it/news/2012/05/justice-league e tante altre ...» Grazie. ;) Comunque lo hanno fatto proprio male Martian Manhunter... uno dei miei personaggi preferiti, assieme a Flash.

» postato da epicurus alle 12:13 del 14-06-2012

8 Pura follia! Prima di Avengers ci sono ben 6 film. E quasi tutti di successo. Se Warner Bros vuole fallire, questo è il miglior sistema che poteva inventarsi. :-D

» postato da Johnnie.Rico alle 12:40 del 14-06-2012

9 Concordo con Valerio,la DC è una schifezza,ha dei supereroi super obsoleti che dagli anni '40 non sono mai cambiati,ma come si fa a non ridere a vedere uno in tutina ultra aderente rossa e blu, con il pacco in bella vista,con il ciuffetto e i capelli laccati che va a fare su e giù a fare il boyscout nei cieli,o vedere wonder woman ma come si fa a difenderli? Inoltre hanno un universo poco coeso e credibile basta pensare che se Superman andasse a Gotham la criminalità scenderebbe a zero in 24 ore e Batman non servirebbe più a nulla,ma già nella Justice League Batman è un inutile,a cosa serve uno con i gadgettini in confronto a semi dei come Superman e Wonder Woman o gente come Lanterna Verde e Flash. La DC è un boiata sopravvive ora solo grazie ai nostalgici ma un film sarebbe un fallimento eccetto l'arrogante Batman di Nolan (che di Batman ha poco o nulla) Superman Returns è stato un flop,Lanterna Verde flop,Catwoman flop,Jonah Hex super flop,pure Watchmen per colpa di Snyder è stato un flop;no Justice League al cinema non funzionerebbe mai come ha funzionato The Avengers.

» postato da (Patrick ) alle 12:45 del 14-06-2012

10 Da un certo punto di vista la maggior parte dei membri Justice League hanno avuto, o hanno, un passato cinematografico e/o televisivo non da buttare. L'unico neo non secondario è che non sono attualizzati e non sono legati ad un film di gruppo Palomino.

» postato da Palomino alle 12:53 del 14-06-2012

11 Un film del genere potrei anche guardarlo (concordo comunque con le incongruenze che sono state evidenziate da altri), ma mi domando: un NUOVO reboot di batman? Fossero passati 10 anni dall'ultimo, comunque sarebbe sempre la stessa minestra riscaldata e allungata (a me personalmente quest'ultimo è piaciuto e parecchio e ancora manca il terzo); idem per un nuovo Superman: ma per caso mancano le storie da usare come base per un film? La pecca maggiore dell'ultimo, nonostante l'ottima interpretazione di Kevin Spacey, è proprio la presenza di Luthor come villain: Superman in decenni di avventure ha affrontato ben di peggio e non solo il solito genio del male terrestre + kriptonite; insomma, andiamo avanti! Comunque prima un bel film su Wonder Woman (una splendida mora in costume ristretto e occhi blu... bell'idea!), lo vedrei ben volentieri; sul momento non saprei dire chi, ma dovrebbe essere anche credibile a livello atletico (mi viene in mente, come esempio, Jennifer Garner di Alias ed Elektra: bella e vera atleta), perché di bellezze eroiche se ne sono viste, ma di credibili pochine...

» postato da mikronimo alle 13:34 del 14-06-2012

12 Ai Vendicatori ci siamo arrivati un passo alla volta e a ogni nuovo passo l'adrenalina saliva a mille. La D.C. Comics in Italia è sempre stata trattata male (dal punto di vista editoriale). Quindi il mio giudizio verso quel (mulit)verso non puo' essere obiettivo. E' ovvio che se la pietra di paragone sono i cartoni animati dei Super Amici... Forse alla Warner conviene giocare al contrario: fare subito il film con tutta la squadra e poi da li lanciare le saghe dei singoli. Altrimenti, se uno o due dei film singoli fanno flop strada facendo, si corre il rischio di minare alla base il progetto Justice League. Io intanto spero in un film sullo SHIELD che (ri)porti in scena il Soldato d'Inverno... ;-)

» postato da Franius alle 14:36 del 14-06-2012

13 Boh, presi singorlamente mi piacciono pure, ma sono troppo per bambini e troppo politicamente corretti in confronto a quelli della marvel. Comunque pure il nome "justice league"... sucks "the avengers".

» postato da (edgardo falzone) alle 15:01 del 14-06-2012

14 «Concordo con Valerio,la DC è una schifezza,ha dei supereroi super obsoleti che dagli anni '40 non sono mai cambiati,ma come si fa a non ridere a vedere uno in tutina ultra aderente rossa e blu, con il pacco in bella vista,con il ciuffetto e i capelli laccati che va a fare su e giù a fare il boyscout nei cieli,o vedere wonder woman ma come si fa a difenderli? Inoltre hanno un universo poco coeso e credibile basta pensare che se Superman andasse a Gotham la criminalità scenderebbe a zero in 24 ore e Batman non servirebbe più a nulla,ma già nella Justice League Batman è un inutile,a cosa serve uno con i gadgettini in confronto a semi dei come Superman e Wonder Woman o gente come Lanterna Verde e Flash. La DC è un boiata sopravvive ora solo grazie ai nostalgici ma un film sarebbe un fallimento eccetto l'arrogante Batman di Nolan (che di Batman ha poco o nulla) Superman Returns è stato un flop,Lanterna Verde flop,Catwoman flop,Jonah Hex super flop,pure Watchmen per colpa di Snyder è stato un flop;no Justice League al cinema non funzionerebbe mai come ha funzionato The Avengers.» Ecco un altro post nato dall'ignoranza e da una chiara (e cieca) tifoseria da stadio per la Marvel. La DC comics è sì stata una pietra miliare della Golden Age dei fumetti, e un protagonista dei seguenti decenni, ma questo non significa che ora non sia più in grado di produrre fumetti di qualità. Se escludiamo l'ignorante Italia, anzi, direi che come popolarità degli eroi di punta - e vendite - se la gioca quasi alla pari con la Marvel (che, come sappiamo, punta più sulla quantità, che sulla qualità, nei fumetti come nel cinema). Per quanto riguarda le accuse di anacronismo, sono decisamente infondate. L'anno scorso, con il New 52, c'è stato un massiccio e totale reboot di tutto l'universo DC (scelta coraggiosa, ma che ha raccolto i suoi frutti). Ovviamente, tra le miriadi di aggiornamenti, si è anche avuto un rinnovamento del "guardaroba": Superman non ha più la "tutina aderente con mutanda e pacco" che tanto ti infastidisce. In ogni caso, se i prossimi film saranno ambientati nel mondo di New 52, e affidati a un buon regista/sceneggiatore, si potranno vedere degli ottimi risultati. Non dimentichiamoci tra l'altro che per arrivare all'ottimo The Avengers abbiamo avuto almeno una decina di film decisamente mediocri (dai due Hulk, a Thor, Iron Man 2, ...).

» postato da Lord of Chaos alle 15:23 del 14-06-2012

15 LOL La Warner vuole proporre la Justice League? Doveva pensarci qualche anno fa ed evitare sprechi di soldi in film inutili e fatti malissimo Il tempo che presentano i personaggi per l'ennesima volta, passeranno almeno cinque anni e, per allora, chissà che fine avrà fatto l'entusiasmo per questo genere di trovate alla Avengers.

» postato da Andras Eris alle 19:39 del 14-06-2012

16 «LOL La Warner vuole proporre la Justice League? Doveva pensarci qualche anno fa ed evitare sprechi di soldi in film inutili e fatti malissimo Il tempo che presentano i personaggi per l'ennesima volta, passeranno almeno cinque anni e, per allora, chissà che fine avrà fatto l'entusiasmo per questo genere di trovate alla Avengers.» E se invece si limitassero a proporre un unico pezzo grosso in singolo (ad esempio Superman) per poi uscirsene con il film sulla JLA? Potrebbero produrre film su Wonder Woman, Green Arrow, Aquaman e Flash dopo un eventuale successo di JLA, invertendo il percorso fatto per gli Avengers. Non servirebbe neppure ridirigere Green Lantern (eventualmente potrebbero usarlo cosi' come e') e Batman si potrebbe inserire in qualunque momento in questo contesto (in effetti Batman e' un po' "laterale" alla Lega).

» postato da Davide Siccardi alle 22:09 del 14-06-2012

17 Intanto possiamo dire che senza la Justice League la Marvel non avrebbe mai concepito i Vendicatori, una brutta, pessima copia dei primi. La casa delle "idee" (già, ma quali?) gode senz'altro di una grande popolarità, mutanti e nerds sfigati con superproblemi tengono banco nell'immaginario collettivo da decenni. Se poi parliamo di storie, personaggi e contenuti, bè, mi dispiace, ma la Marvel ne esce fuori con le ossa rotte. Batman, Superman, Wonder Woman e Flash sono icone immortali, le conoscono anche i sassi e, piaccia o meno, hanno fatto la storia del fumetto americano. Lato cinema la Marvel ha più successo ma cozza di brutto con la qualità, non vi hanno fatto vomitare gli F4, Devil, Punitore e Thor? a me sì e neanche poco, però mi rincuora sempre realizzare che questi personaggi vivono la loro essenza su carta, lo scenario altrimenti sarebbe davvero desolante. Fatevi un regalo: leggetevi il Batman di Miller o quello di Grant Morrison, passando per il Flash di Mark Waid, il Superman di Alan Moore o quello di John Byrne, il Green Arrow di Mike Grell, l'Aquaman o la Supergirl di Peter David, la Wonder Woman di George Perez...potrei andare avanti per ore, ma a che servirebbe? una cosa è certa: MARVEL SUCKS!!! E se poi non è ridicolo uno che si chiama Occhio di falco, allaro siamo tutti supereroi (un monumento a Mark Millar per KICK-ASS!!!)...Dick vi direbbe...SVEGLIATEVI, DORMIENTI SUPERFICIALONI!

» postato da Robin3000 alle 22:24 del 14-06-2012

18 «Intanto possiamo dire che senza la Justice League la Marvel non avrebbe mai concepito i Vendicatori, una brutta, pessima copia dei primi. La casa delle "idee" (già, ma quali?) » Sono d'accordo sul fatto che la Justice Leage abbia tracciato una strada che poi la Marvel ha mirabilmente seguito, La JL negli USA è addirittura più nota rispetto a molti supereroi della Marvel ma la DC rimane sempre limitata a pochi personaggi di spicco mentre la Marvel ne ha vagonate e di spessore, pensa solo agli X-men...a Wolverine, Hulk, all'uomo ragno, Iron man....

» postato da lost_glorfindel alle 23:03 del 14-06-2012

19 «E se invece si limitassero a proporre un unico pezzo grosso in singolo (ad esempio Superman) per poi uscirsene con il film sulla JLA? Potrebbero produrre film su Wonder Woman, Green Arrow, Aquaman e Flash dopo un eventuale successo di JLA, invertendo il percorso fatto per gli Avengers. Non servirebbe neppure ridirigere Green Lantern (eventualmente potrebbero usarlo cosi' come e') e Batman si potrebbe inserire in qualunque momento in questo contesto (in effetti Batman e' un po' "laterale" alla Lega).» La cosa che mi fa storcere la bocca è che noi queste idee ce le abbiamo, sono i produttori che, per qualche ragione mistica, non arrivano a concepirle. Il ragionamento logico con meno spreco di energie da parte dei loro cervelli è solitamente: "Gli altri hanno fatto successo in questo modo? Allora noi faremo quello che hanno fatto loro, così quanti bei soldini che intascheremo." PS: Comunque, parere mio, gli eroi della DC fanno un po' ridere. A parte Batman e Superman, sono uno più sconclusionato dell'altro: Lanterna verde è debole al legno e al giallo; Flash viaggia nel tempo correndo sul Tapis roulant cosmico :lol:; Acquaman ha l'enorme potere di parlare coi pesci... :roll: Vabbè, contenta la Warner...

» postato da Andras Eris alle 03:13 del 15-06-2012

20 « E' un universo piu' antico di quello Marvel, e' normale che i presupposti di partenza siano piu' ingenui. Pero' con gli anni i personaggi si sono decisamente adeguati ai tempi: Green Arrow e' diventato nel tempo una specie di rivoluzionario, Aquaman e Animal Man hanno assunto toni naturalisti, Swamp Thing e' diventato quel che e' diventato, ecc. Tieni conto che anche Superman e Batman all' inizio erano cosa molto diversa da quello che sono oggi: Superman saltava, non volava. Quanto a Batman... be' ricordo una storia del dissacrante Lobo in cui il Czarniano si ritrova in una fumetteria (o forse ad una convention, non ricordo) e mentre fa quello che deve fare sullo sfondo si vedono un plico di vecchi Batman d'epoca Bob Kane con sopra un bigliettino che riportava piu' o meno "storie originali di Batman: noiose, non fanno paura e disegnate male".

» postato da Davide Siccardi alle 07:19 del 15-06-2012

21 «Boh, presi singorlamente mi piacciono pure, ma sono troppo per bambini e troppo politicamente corretti in confronto a quelli della marvel. Comunque pure il nome "justice league"... sucks "the avengers". » http://theragingfanboy.files.wordpress.com/2011/10/greenlantern085-royharperjunkie001.jpg http://theragingfanboy.files.wordpress.com/2011/10/greenlantern086-greenarrowsympathy001.jpg Green Lantern/Green Arrow 85/86, editi nel 1971, che affronta il problema della droga tra i giovani. Notare il gesto politcamente corretto di Green Arrow. http://en.wikipedia.org/wiki/Snowbirds_Don%27t_Fly Tanto per fare un primo esempio di 40 anni fa. Prima di criticare i personaggi DC Comics se sono politicamente corretti o meno, da soli o in squadra, sarebbe il caso di leggerle, le storie. E di non limitarsi a quanto visto con i "Superamici".

» postato da Tetsuya alle 22:27 del 15-06-2012

22 La DC, però, se le cerca. http://www.youtube.com/watch?v=lWyutfUg79g :rotflmao: :rotflmao: :rotflmao:

» postato da Andras Eris alle 23:28 del 15-06-2012

23 8) propongo un film marvel fans vs. dc fans. overzzzz.....

» postato da jetscrander alle 18:35 del 16-06-2012

24 «8) propongo un film marvel fans vs. dc fans. overzzzz.....» Botte da orbi 8)

» postato da Andras Eris alle 22:34 del 17-06-2012

25 «Concordo con Valerio,la DC è una schifezza,ha dei supereroi super obsoleti che dagli anni '40 non sono mai cambiati,ma come si fa a non ridere a vedere uno in tutina ultra aderente rossa e blu, con il pacco in bella vista,con il ciuffetto e i capelli laccati che va a fare su e giù a fare il boyscout nei cieli,o vedere wonder woman ma come si fa a difenderli? » Mi colpisce molto questo commento, pur essendo da sempre un marveliano. Mi viene da pensare agli anni 80 dove il fumetto suopereroistico stava per morire letteralmente annegato nella mancanza di qualità e di idee. Fu la DC a prendere i suoi insulsi ed obsoleti personaggi ed affidarli ad autori emergenti (Alan Moore, Frank Miller, Grant Morrison) ed inventare il fumetto superoistico adulto.

» postato da ThickAsABrick alle 11:58 del 19-06-2012

26 « Mi colpisce molto questo commento, pur essendo da sempre un marveliano. Mi viene da pensare agli anni 80 dove il fumetto suopereroistico stava per morire letteralmente annegato nella mancanza di qualità e di idee. Fu la DC a prendere i suoi insulsi ed obsoleti personaggi ed affidarli ad autori emergenti (Alan Moore, Frank Miller, Grant Morrison) ed inventare il fumetto superoistico adulto.» Marvel zombie pure io e pur io concordo con quanto scrivi. O meglio, e' da vedere se la rinascita del fumetto americano degli anni ottanta sia legata di piu' alle serie adulte della DC o ai FQ di Byrne e gli X-Men di Clarmont, pero' e' indubbio che Swamp Thing, Sandman, Animal Man (tre personaggi obsoleti e dimenticati trasformati completamente e radicalmente modificati, oggi famosi anche tra chi non mastica fumetto) hanno dato una notevole sferzata al fumetto americano. Senza probabilmente Miller non avrebbe avuto carta bianca su Devil (e non avremmo avuto Born Again), De Matteis non avrebbe avuto carta bianca sull' Uomo Ragno (e non avremmo avuto L' ultima caccia di Kraven), Peter David avrebbe fatto altro (e non avremmo avuto il suo Hulk rivoluzionario, Uomo ragno 2099 ed un certo commissario di polizia sarebbe ancora viva), magari Byrne non avrebbe osato tanto con She Hulk e magari gli X-Men di Clarmont sarebbero stati piu' all' acqua di rose. Un' intera linea editoriale della DC, la Vertigo, e' dedicata alla radicale trasformazione di personaggi "preistorici" e/o alla proposizione di storie e personaggi molto distanti dai pupazzosi persnaggi degli anni quaranta.

» postato da Davide Siccardi alle 12:21 del 19-06-2012

27 «« Mi colpisce molto questo commento, pur essendo da sempre un marveliano. Mi viene da pensare agli anni 80 dove il fumetto suopereroistico stava per morire letteralmente annegato nella mancanza di qualità e di idee. Fu la DC a prendere i suoi insulsi ed obsoleti personaggi ed affidarli ad autori emergenti (Alan Moore, Frank Miller, Grant Morrison) ed inventare il fumetto superoistico adulto.» Marvel zombie pure io e pur io concordo con quanto scrivi. O meglio, e' da vedere se la rinascita del fumetto americano degli anni ottanta sia legata di piu' alle serie adulte della DC o ai FQ di Byrne e gli X-Men di Clarmont, pero' e' indubbio che Swamp Thing, Sandman, Animal Man (tre personaggi obsoleti e dimenticati trasformati completamente e radicalmente modificati, oggi famosi anche tra chi non mastica fumetto) hanno dato una notevole sferzata al fumetto americano. Senza probabilmente Miller non avrebbe avuto carta bianca su Devil (e non avremmo avuto Born Again), De Matteis non avrebbe avuto carta bianca sull' Uomo Ragno (e non avremmo avuto L' ultima caccia di Kraven), Peter David avrebbe fatto altro (e non avremmo avuto il suo Hulk rivoluzionario, Uomo ragno 2099 ed un certo commissario di polizia sarebbe ancora viva), magari Byrne non avrebbe osato tanto con She Hulk e magari gli X-Men di Clarmont sarebbero stati piu' all' acqua di rose. Un' intera linea editoriale della DC, la Vertigo, e' dedicata alla radicale trasformazione di personaggi "preistorici" e/o alla proposizione di storie e personaggi molto distanti dai pupazzosi persnaggi degli anni quaranta.» Sembra che hai voluto ignorare il lavoro di questi grandi autori sui personaggi classici non solo della linea vertigo (che proprio grazie a questo lavoro è nata), il grosso lavoro su batman (il ritorno del cavaliere oscuro, the killing joke, year one, arkam asylum) su superman (man of steel) su freccia verde (o'neil e la sua saga). Sopratutto i lavori su Batman hanno segnato il passo ad un nuovo modo di intendere il fumetto super eroistico, un nuovo modo di vedere i super eroi.

» postato da ThickAsABrick alle 17:10 del 19-06-2012

28 « Sembra che hai voluto ignorare il lavoro di questi grandi autori sui personaggi classici non solo della linea vertigo (che proprio grazie a questo lavoro è nata), il grosso lavoro su batman (il ritorno del cavaliere oscuro, the killing joke, year one, arkam asylum) su superman (man of steel) su freccia verde (o'neil e la sua saga). Sopratutto i lavori su Batman hanno segnato il passo ad un nuovo modo di intendere il fumetto super eroistico, un nuovo modo di vedere i super eroi.» Hai perfettamente ragione. Se non ricordo male anche Aquaman ha visto in quegli anni un importante ripartenza. Pero' la differenza rispetto alla Marvel e' stata la nascita di un' intera linea editoriale che ha preso una strada diametralmente opposta rispetto a quella che veniva indicata dal forumista. Per dire, la Marvel anche con la linea Epic fece qualche cosa di meno rivoluzionario. Che non vuol dire che ottenne risultati qualitativamente inferiori. (o paragonabili, se e' per questo) Erano anni notevoli, comunque: Dio ama l' uomo uccide, Born Again, gli Alpha di Byrne, Namor di Byrne, Peter David (X Factor viene ricordato meno di altre cose, ma il suo Uomo multiplo era incredibile), Il ritorno del cavaliere oscuro, Elektra Assasin, Gli invisibili, Preacher, ... anno piu' anno meno una lunga cavalcata emozionante. Oggi non ho tempo, soldi e costanza per seguire le collane, ma se Ellis, Morrison, Millar e Bendis non si sono rimbambiti di colpo credo che il livello qualitativo delle storie sia discretamente alto. Certo pero' che da quel poco che ho letto mi sembra che tutto viaggi un po' troppo precisamente, con meno improvvisazione e piu' pianificazione.

» postato da Davide Siccardi alle 21:51 del 19-06-2012

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.