Fantascienza via satellite

Le televisioni globali che diffondono fantascienza su tutto il pianeta, Italia inclusa, in una rassegna dettagliata di Luigi Pachì


[SOMMARIO] [>>BRUCE STERLING]

di Luigi Pachì

Circa un anno fa erano meno di 90.000, oggi sono oltre 200.000 le antenne paraboliche installate nel nostro paese. Secondo gli ultimi dati, l'Italia è il paese con la crescita maggiore in Europa in quest'area relativa alla ricezione TV via satellite. Il broadcasting satellitare si arricchisce di mese in mese di altri transponder commerciali che rendendono il mercato sempre più competitivo (vedi Hot Bird di Eutelsat e l'1D di Astra.). I problemi di lingua cominciano ad essere superati da sottoportanti audio che trasmettono simultaneamente in italiano, come nel caso di Euronews a cui si aggiunge CNN, ed Eurosport. Ricevere un programma via satellite è semplice: occorre un ricevitore tra i 950 e 2050 MHz, una parabolica tra gli 80 e i 120 cm che possa guardare verso sud (tra qualche mese, grazie all'Hot Bird di Eutelsat sarà possibile utilizzare un diametro di soli 80 cm in tutta Italia) ed il gioco è fatto. Se siete appassionati di fantascienza e conscete le lingue, eccovi i programmi che fanno per voi e le emittenti che li trasmettono. Assieme ad essi troverete anche la lista delle frequenze ed il loro posizionamento satellitare. Per cominciare diamo priorità ai telefilm, partendo dal capostipite "Star Trek". Attualmente la prima serie realizzata da Gene Roddenberry viene proposta dal canale tedesco SAT1. In versione tedesca si intitola "Raumschiff Enterprise" ed è trasmesso dal lunedì al venerdì attorno alle ore 15.00 e replicato verso mezzanotte.
La serie ambientata una settantina d'anni più tardi rispetto alle avventure di Kirk e compagni è invece trasmessa dal network inglese Sky One, il canale di soli telefilm (e qualche gioco). Si tratta di "Star Trek: The Next Generation", dove al comando della nuova Enterprise vi è il calvo Jean-Luc Picard da oltre sette anni. Questo serial è in onda tutte le settimane dal lunedì al venerdì alle ore 18.00 ed in replica alle 23.00. Al momento in cui scrivo, Sky One non ha ancora ripreso a proporre il nuovo serial, sempre legato alla Federazione, "Deep Space Nine", che la stagione precedente andava in onda il sabato in prima serata. Sempre Sky One potrebbe riprendere anche il serial TV "Alien Nation".
Per la verità è complesso capire se le interruzioni siano avvenute per problematiche di copyright ceduti ad altri network inglesi, o se si tratta di pause programmatiche, come già avvenuto in passato. Tornando alla programmazione attuale di Sky One, ogni sabato sono in onda anche i telefilm di "Wonder Woman" (ore 17.00) e "Monsters" (ore 1.30).
E veniamo al "Dr. Who", altro cult della fantascienza, questa volta made in England. Questo personaggio che da oltre un trentennio accompagna generazioni di appassionati viene proposto dal network UK Gold ogni notte attorno all'una, dal lunedì al venerdì, mentre alla domenica mattina è possibile vedere un doppio episodio di due ore circa del viaggiatore spazio-temporale più amato dagli inglesi, a partire dalle ore 11.00.
Con una trasmissione ai confini tra scienza e fantascienza vi segnalo "Arthur Clarkés Mysterious World", presentata settimanalmente dal famoso autore di "2001: Odissea nello spazio" proposta dalla rete The Discovery Channel il giovedì alle ore 20.30 e il sabato alle ore 21.30.
Altro serial televisivo dal successo mondiale è certamente quello conosciuto da noi come "Ai confini della realtà".
Via satellite è possibile gustarselo tutte le sere sul canale BRAVO, che ripropone vecchi capolavori in genere. "The Twilight Zone" vi tiene compagnia, a voi e ai vostri incubi notturni, tutte le sere alle ore 22.00, dal lunedì al venerdì.
A questo punto vorrei soffermarmi sui canali principali che in genere danno un buon spazio alla cinematografia di SF. Oltre a BRAVO, che propone classici degli anni '50 e '60, occorre menzionare i tre network principali di soli lungometraggi: Sky Movies Gold (che esordì con Blade Runner), Sky Movies, The Movie Channel e TNT. Quest'ultimo spesso presenta un film fantastico durante la notte di venerdì, mentre i due precedenti sono mirati alle produzioni recenti e quindi capita di vedere in TV ciò che al cinema è passato solo due mesi prima (per esempio, il film "Eroe per caso" è già stato trasmesso da The Movie Channel lo scorso dicembre. I canali tedeschi più vicini al genere sono RTL, PRO SIEBEN ed anche 3SAT.
Un ultimo commento vorrei farlo sui programmi dedicati ai commenti e alle news cinematografiche che spesso presentano anche il genere fantascientifico. Dalla CNN ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore 23.30 la trasmissione Shobiz Today vi porta nel magico mondo di Hollywood presentando novità ed interviste (personaggi come William Shatner, o esperti di effetti speciali sono all'ordine del giorno).
Altra trasmissione dedicata alle novità cinematografiche che s'avvicina saltuariamente alla science-fiction è Entertainment XPress, tutti i martedì alle ore 20.00 su NBC Super-Channel. Questo canale, durante i film di sabato a mezzanotte, offre spesso materiale apprezzabile per gli appassionati del genere SF e horror.
Per il momento ci fermiamo qui. Sappiate in ogni caso che questo settore è in continua espansione e se per caso vi capita di scoprire un serial nuovo non presente in questo articolo od una sostituzione nella programmazione dei network qui descritti non prendetevela a male: al momento in cui scrivo le cose stanno esattamente così. Domani... chissà?

CANALI VIA SATELLITE PRESENTI NELL'ARTICOLO:


Fantascienza via satellite: The Sci-Fi Channel

Vi anticipo la probabile nascita in Europa di un canale televisivo completamente dedicato al fantastico. Già disponibile in America da qualche tempo, The Sci-Fi Channel dovrebbe giungere anche da noi entro il 1995 grazie ad uno dei transponder del satellite Eutelsat posizionato a 13* est. Questo canale monotematico doveva essere già in orbita dallo scorso anno, ma una serie di ritardi, e soprattutto il rinvio del lancio di Hot Bird 1, dovuto al fallimento della missione antecedente di Arianespace ha fatto slittare il tutto a data da stabilirsi. David Woodman, responsabile di The Sci-Fi Channel a New York, mi ha confermato il suo interesse nel raggiungere anche l'audience europea, sebbene rimangano ancora molti aspetti da chiarire, non per ultimo quello della corsa verso l'assegnazione alle nuove frequenze di Hot Bird 1 da parte di emittenti ben quotate, come NBC, TVE Internacional, European Business News, Rai, MTV, Eurosport, TV Polonia, Premiera Tv, ecc.
Per tutti i curiosi e per chi sta pensando eventualmente di installarsi un ricevitore per la tv via satellite, vediamo di analizzare la struttura della schedulazione settimanale offerta da The Sci-Fi Channel.
Da lunedì a venerdì tra le 6.00 e le 9.00 c'é una selezione di cartoons di SF; alle 9.00 troviamo il simpatico serial Lost in space; alle 10.00 è l'ora del verde Hulk; alle 11.00 abbiamo Dark shadows; a mezzogiorno ci si incontra con The Beauty and the beast; alle 13.00 è il momento della Donna bionica; alle 14.00 The Hitchhiker; alle 14.30 Beyond reality; alle 15.00 c'é il serial Land of giants. Seguono in replica alcuni di questi telefilm sino alle 19.00. In serata abbiamo in sequenza, a partire dalle 19.00: Ray Bradbury, Hitchcock, Battlestar galactica, Buck Rogers, Alien Nation e Quantum leap.
Il sabato e la domenica vengono aggiunti o sostituiti alla programmazione Swamp thing, The powers of Matthew Star, Space 1999, Moonlight matinee, Radiation theater, Time tunnel, UFO, The voyagers, Ripley's believe it or not, Sci-fi buzz, Mysteries, Inside space e Science show.
Per quanto concerne i lungometraggi la programmazione è certamente particolare. In genere vi sono dai due ai sei film (alcuni in replica in serata) il sabato e la domenica. Mentre durante un mese, soltanto nell'ultima settimana delle quattro a disposizione vengono trasmessi, da lunedì a venerdì, due film con inizio in prima serata (ore 21.00).
La selezione è valida e si passa dai celeberrimi lungometraggi di Star Trek, ai classici degli anni '30 come Werewolf of London. C'é una discreta selezione anche tra i generi che cerca di soddisfare gli appassionati della fantascienza tradizionale, ma anche quelli dell'horror o della fantasy...
Tra le particolarità di rilievo di segnala FTL Newsfeed, un notiziario quotidiano della durata di sessanta secondi che riporta le informazioni relative a ciò che accadrà tra 150 anni. Ci sono il classico anchorman, interviste a politici, previsioni del tempo.
I creatori di questo complesso universo del futuro (anno 2144) prevedono che, a dispetto di enormi problemi -- collasso di città e dissociazione causata dall'esistenza dello spazio virtuale --, vi siano ancora sperenze sul futuro dell'umanità. Esistono una miriade di partiti politici, cliniche per guarire dalla dissociazione causata dalla realtà virtuale, preoccupazioni sulla alterazione genetica, ecc. Il tutto presentato sotto forma di telegiornale del futuro.
Ci auguriamo di poter vedere anche noi europei The Sci-Fi Channel al più presto. Per chi resta "sintonizzato" con noi faremo in modo di "trasmettere" aggiornamenti su questa iniziativa televisiva unica nel suo genere.

Il presente testo può essere letto in linea o scaricato, e può essere diffuso per via telematica senza limitazioni. Il testo è però di proprietà dell'autore e non può essere utilizzato per scopi commerciali, pubblicato su riviste commerciali o inserito in CD-Rom, senza la previa autorizzazione dell'autore.
[Inizio pagina] -- [SOMMARIO] [DELOS FAQ]