La Perseo Libri sta inviando in questi giorni, a quanti lo hanno richiesto, il romanzo Ammonite della scrittrice inglese Nicola Griffith.

L’autrice è nata nel 1960 a Leeds. Ha pubblicato un suo primo racconto sulla rivista Interzone. Dall’inizio degli anni ’90 si è trasferita negli Stati Uniti e nel 1992 ha pubblicato Ammonite che ha ottenuto consensi dalla critica e dai lettori.

Non è una autrice prolifica in quanto in quasi vent’anni ha scritto solo cinque romanzi, e non sono tutti di fantascienza ma anche thriller, e una decina di racconti. Dobbiamo dire che a quantità minima di scritti corrisponde una alta qualità dei suoi lavori che le ha fatto vincere due Premi Nebula con il racconto Yaguara e il romanzo Slow River; con Ammonite ha vinto il Premio Tiptree e poi altri premi come il Lambda Award vinto quattro volte e il World Fantasy Award vinto una volta.

Definito un romanzo di fanta-antropologia, l’autrice narra del tentativo di colonizzare un pianeta. Ma su questo pianeta chiamato Jeep c’è un virus selettivo che uccide senza alcun rimedio tutti gli uomini lasciando vive solo le donne che vivendo sul pianeta subiscono dei cambiamenti che permettono di comunicare tra loro e con il pianeta. La protagonista è una antropologa: Marguerute Angelica Taishan che per studiare il pianeta e scoprire quale segreto biologico hanno i suoi abitanti, accetta di subire una immunizzazione, che potrebbe ucciderla,  e scende sulla sua superficie per scoprire che anche lei “cambia” ed altro ancora...

Il maggio 2035 di Nononne e San Nicola di Bari

San Nicola è il santo più venerato a Bari, e la sua festa cade in maggio (sebbene nel resto del mondo...

Vittorio Catani, 23/06/2018

Annunciati i finalisti dei Nebula Awards 2013

Come ogni anno, ecco l'elenco dei finalisti dei premi della SFWA. Nella categoria del romanzo spicca il nome di Neil...

Alessandro Murè, 7/03/2014

Hitorizumo

Cosa avverrebbe sulla Terra se il Sole si spegnesse improvvisamente? Ce lo racconta Nicola Skert.

Pino Cottogni, 25/10/2013